Home Autore
Autore

Monica Bellin

un piano di legno, una torta tagliata, una fetta in primo piano con dei cachi arancioni e una mela sullo sfondo

Iniziamo la settimana con una torta di cachi e mele davvero speciale, soffice, dolce, senza burro.

Una torta con una consistenza morbidissima grazie alla purea di cachi inserita dell’impasto e alla farina di tapioca, ricca di amido.

La farina di tapioca viene usata nello svezzamento dei bimbi perché è una polvere naturale priva di glutine.

Viene spesso utilizzata come addensante per creme, zuppe o salse ( si parla infatti di amido di tapioca) ma é ottima anche per la preparazione di dolci o prodotti da forno salati.

La farina di tapioca si ricava da un tubero originario del Sud America, comunemente denominato manioca, ma noto anche come cassava o yuca. E’ una polvere molto ricca di amido e dal punto di vista nutrizionale non apporta significative quantità di proteine, acidi grassi, vitamine o minerali. Insomma, è molto simile alla farina di frumento con una piccola ma significativa differenza: non contiene glutine.

In questa torta l’ho miscelata alla farina di riso.

E voi l’avete mai usata nelle vostre preparazioni?

In quanto ai cachi …in questi giorni me ne son stati donati diversi dai nonni perché hanno una pianta che in questa stagione trionfa di frutti.

A me non piacciono i cachi al naturale. Inseriti nell’impasto della torta però sono stati una vera rivelazione e una bella scoperta.

Vi consiglio quindi, se anche voi non amate i cachi, di optare per trasformarli in purea e usarli negli impasti delle vostre torte.

 

Se amate come me le torte di mele, non perdetevi le altre ricette del blog :

torta di mele senza burro

torta di mele, mandorle e cioccolato

torta di mele e more”

torta di mele con farina di miglio”

torta integrale alle mele con farina di grano saraceno”

Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram!

Buona giornata

Monica

un piano di legno, una torta tagliata, una fetta in primo piano con dei cachi arancioni e una mela sullo sfondo

torta di cachi e mele

Iniziamo la settimana con una torta di cachi e mele davvero speciale, soffice, dolce, senza burro. Una torta con una consistenza morbidissima grazie alla purea di cachi inserita dell’impasto e… Torte classiche torta di cachi e mele, senza glutine, farina di tapioca, torta di mele, cachi, ricette , dolci di casa, dolci senza glutine, farine senza glutine, celiachia, glutenfree, ricette senza glutine, dolci alle mele, ricette con cachi, ricette autunnali, dolci glutenfree European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 150 g zucchero,
  • 4 uova,
  • 80 g olio di semi di girasole,
  • 80 g latte oppure bevanda vegetale,
  • 230 g farina di tapioca,
  • 80 g farina di riso,
  • Buccia di limone bio grattugiata
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 2 cachi maturi,
  • 2 mele
  • zucchero a velo per decorazione

Procedimento

Io ho realizzato la torta di cachi e mele con la planetaria, ma potete miscelare gli ingredienti in una ciotola con le fruste elettriche. Montate lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Prendete i cachi, privateli della buccia e schiacciateli a parte per farli diventare purea. (se usate cachi naturali biologici potete frullarli a parte anche con la buccia). Aggiungete la purea di cachi all’ impasto. Unite il latte e poi l’olio a filo. Aggiungete le farine insieme al lievito e montate per qualche minuto. Sbucciate le mele, tagliatele a pezzetti e unitele all’ impasto. Mescolate delicatamente con una spatola e versate tutto all’ interno di uno stampo da 22 – 24 cm di diametro, oleato o imburrato e infarinato. Infornate a 180° per 40 minuti circa. Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Servite con una spolverata di zucchero a velo!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un piatto in primo piano con una fetta di torta salata, sullo sfondo la torta tagliata, un ceppo di radicchio e una zucca

La torta soffice salata con zucca e radicchio ha tutto il sapore dell’autunno.

Semplice ma molto saporita, perfetta per i vostri antipasti o cene veloci.

Su può preparare benissimo in anticipo, servire tiepida o fredda.

Per preparare questa torta salata si utilizza della zucca cotta a vapore o al forno e si unisce un formaggio da grattugia che arricchisce il gusto.

Ho scelto la farina di ceci per il suo sapore particolare: la trovo perfetta come abbinamento.

Una volta pensavo che l’autunno fosse una stagione triste, malinconica. Col tempo e gli anni ho imparato davvero ad apprezzare ogni stagione e ad amare questi mesi fatti di aria frizzante, con le prime nebbie, i maglioni più pesanti, la legna che arde nei camini.

E poi basta entrate in cucina! I prodotti di questa stagione sono davvero unici, le ricette che ne derivano sono goduriose, in grado di tener occupate le mani, la mente e lo stomaco. La felicità fatta di semplicità, colori, sapori e attesa.

Tornando alla ricetta… zucca, radicchio e guanciale si mescolano al retrogusto della farina di ceci.

Una preparazione davvero semplice e molto veloce, un salavacena o un’idea per l’aperitivo perfetta!

Una ricetta come sempre non solo per chi è intollerante al glutine ma davvero per tutti!

 

Consiglio : se non gradite il sapore della farina di ceci potete sostituirla nella stessa quantità con la farina di ceci o la vostra farina preferita.

Rifatela e fatemi sapere.

Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram e nei commenti.

E se vi piacciono queste idee salate ne trovate tante altre nella sezione “ricette salate” qui nel blog.

Ad esempio:

muffin salati alla zucca” ,

“muffin salati rosmarino e nocciole”

” muffin al formaggio”,

“torta salata al radicchio”,

“torta salata con fichi e prosciutto”

E se amate la zucca non perdetevi anche le preparazioni dolci :

ciambella alla zucca”

muffin alla zucca”

un piatto in primo piano con una fetta di torta salata, sullo sfondo la torta tagliata, un ceppo di radicchio e una zucca

torta soffice salata con zucca e radicchio

La torta soffice salata con zucca e radicchio ha tutto il sapore dell’autunno. Semplice ma molto saporita, perfetta per i vostri antipasti o cene veloci. Su può preparare benissimo in… Ricette salate torta salata, radicchio, zucca, ricetta facile, senza glutine, ricetta senza glutine, glutenfree European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g di olio extravergine d’oliva
  • 60 g di latte intero
  • 50 g di parmigiano (o altro formaggio da grattugia)
  • 200 g zucca tagliata e cotta a vapore
  • 150 g farina di ceci
  • 20 g amido di tapioca o amido di mais
  • 2 cucchiaini lievito per torte salate
  • Sale q.b.
  • Per la farcia:
  • Petali di guanciale e radicchio rosso da spadellare.

Procedimento

In una ciotola lavorate bene le uova con il latte e il parmigiano. Unite la zucca cotta a vapore e schiacciata .

Aggiungete anche l’olio e poi le polveri con il lievito istantaneo. Mescolate bene per ottenere un composto omogeneo e cremoso.

A parte fate saltare i petali di guanciale in una padella antiaderente ben calda con la fiamma medio alta ( va bene anche della pancetta tagliata a cubetti) .

Quando si è sciolto un po' il grasso unite il radicchio tagliato a striscioline. Salate e pepate a piacere.  Spadellatelo e fate appassire qualche minuto.

Ora riprendete l’impasto della vostra torta salata. Aggiungete al composto nella ciotola il radicchio spadellato con il guanciale. Mescolate il tutto. 

Versate l’impasto in una tortiera da 24 cm foderata da carta forno. (Si può farcire questa torta soffice anche altri formaggi per renderla ancora più invitante o unire altri aromi o erbe spezzettate) . Infornate nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti. Servite tiepida o fredda.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta rotonda su un tavolo di legno, dei ribes a decorazione, una fetta in primo piano, a lato della cannella e poi una tazza

La streusel cake senza glutine ai frutti rossi è un dolce che si ispira alla pasticceria tradizionale austro-ungarica e tedesca. Una torta composta da una base morbida al burro, un ripieno irresistibile ai frutti rossi e una copertura croccante di briciole di frolla, che ricordano un crumble.  Un dolce perfetto per una merenda pomeridiana accompagnata da una tazza di thè fumante. Ottimo anche se servito in abbinamento ad una pallina di gelato alla crema.

E’ un dolce delizioso, un matrimonio di consistenze con una farcia golosa. Lo trovo perfetto anche da servire nelle tavolate di festa.

Nella versione senza glutine ho usato la farina di riso e la farina di grano saraceno per lo streusel (ovvero il crumble di frolla), mentre per la base morbida ho miscelato farina di riso e fecola.

Questa prima settimana di novembre è arrivata senza che io me ne sia resa conto! Solo pochi giorni fa faceva caldo ma  ora son stata travolta dal freddo e soprattutto da progetti e idee da preparare per il prossimo Natale. Credo terrò questa ricetta nella mia lista delle preparazioni delle feste.

Son certa conquisterà anche voi.

Nel blog trovate altre torte con farcia morbida e golosa, come ad esempio:

sbriciolata di fichi”,

sbriciolata ricotta e cioccolato”.

Fatemi sapere se la rifate.

Grazie a chi vorrà lasciarmi un commento e a chi seguirà la mia pagina Instagram.

Serena giornata

Monica

una torta rotonda su un tavolo di legno, dei ribes a decorazione, una fetta in primo piano, a lato della cannella e poi una tazza

streusel cake senza glutine ai frutti rossi

La streusel cake senza glutine ai frutti rossi è un dolce che si ispira alla pasticceria tradizionale austro-ungarica e tedesca. Una torta composta da una base morbida al burro, un… Dolci delle feste streusel cake, senza glutine, glutenfree, ricette, dolci, torte, pasticceria, frutti rossi, celiachia European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • PER LO STREUSEL
  • 100 g di farina di riso,
  • 50 g farina di grano saraceno,
  • 100 g di burro freddo a pezzetti,
  • 100 g di zucchero di canna,
  • un pizzico di sale
  • PER LA TORTA
  • 80 g di burro morbido,
  • 50 g di zucchero semolato,
  • 2 uova medie,
  • 50 g di farina di riso,
  • 50 fecola di patate,
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci,
  • 2 cucchiaini di aroma vaniglia.
  • PER IL RIPIENO
  • More, lamponi, mirtilli, bacche di ribes oppure frutti rossi a piacere
  • Per decorazione
  • zucchero a velo

Procedimento

Per realizzare la streusel cake ai frutti di bosco iniziate a preparare il crumble. Mettete gli ingredienti per il streusel nel frullatore e lavorate il tutto velocemente fino ad ottenere un impasto sbricioloso. Lasciatelo riposare in frigorifero.   Nel frattempo preparate il secondo impasto, per la base di torta soffice. Lavorate a pomata il burro con lo zucchero e l’aroma: dovrete ottenere un composto cremoso. Unite le uova una per volta, amalgamandole con una spatola, assicurandovi che ciascuna sia stata ben incorporata prima di aggiungere la successiva. Aggiungete infine la farina di riso e la fecola, setacciandole con il lievito. Lavorate l’impasto fino a renderlo liscio e omogeneo. Versate il composto in uno stampo per torta dal diametro di 20 cm, rivestito con carta forno, bagnata e strizzata. Livellate bene con una spatola, o il dorso di un cucchiaio. Ricoprite con le more, i lamponi, i mirtilli e le bacche del ribes. Distribuite sulla frutta il crumble sbriciolandolo sopra, in modo da coprire la frutta completamente. Cuocete la torta in forno preriscaldato a 180°C per circa 30-40 minuti, fino a quando vedrete la superficie ben dorata. Io uso modalità ventilata ma regolatevi in base al vostro forno.

Lasciate raffreddare prima di portarla in tavola. Cospargetela con abbondante zucchero a velo. Ottima servita a fettine sui piattini con una pallina di gelato a lato.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una pirofila con muffin, una zucca sullo sfondo, delle uova intere

I muffin salati alla zucca, con farina di grano saraceno e tanto formaggio grattugiato sono una vera delizia.

Perfetti per gli aperitivi nella stagione fredda, ideali anche come antipasto accompagnati da salse ai formaggi o confetture. Ma perché no…pure per una merenda o colazione salata!

Sono molto buoni, gustosi e nutrienti, grazie anche all’uso della farina di grano saraceno, una farina naturale senza glutine che io inserisco spesso nelle mie preparazioni sia dolci che salate.

Rende decisamente le preparazioni più rustiche e dona un sapore molto particolare.

Un piccolo approfondimento: farina di grano saraceno è ottenuta dalla macinazione del grano saraceno. La pianta è originaria dell’Asia e fu introdotta in Europa ad opera dei Turchi durante il Medioevo. Ricca di proteine e vitamine, in particolare vitamine del gruppo B, questa farina aiuta ad eliminare dall’organismo i liquidi in eccesso.   La farina di grano saraceno ha una consistenza piuttosto compatta e collosa. Si possono fare preparazioni dal sapore integrale come pane, biscotti, crêpes, la polenta, ma anche focacce, frittelle, dolci e pizze.

Io consiglio proprio per la sua consistenza particolare di miscelarla con altre farine come ad esempio la farina di riso per impasti più soffici o la farina di mais per fare la polenta più saporita.

 

Vista la stagione, ho inserito nell’impasto dei muffin salati della zucca cotta a vapore.

Io amo utilizzarla in tante ricette in questo periodo e se anche ai vostri figli non piace cotta semplicemente al naturale, questa sarà un’idea sfiziosa che potrebbe far cambiar loro idea.

La trovate anche nelle mie ricette: “torta alla zucca” “ muffin dolci alla zucca”, “pane alla zucca” .

Questi muffin sono perfetti anche da servire accompagnati dalla “confettura di zucca e arancia” .

Ma ora vediamo come prepararli!

Vi aspetto come sempre nei commenti se vi va di scrivermi e dirmi se li avete realizzati.

E ovviamente nella mia pagina Instagram.

Un caro saluto.

Monica

una pirofila con muffin, una zucca sullo sfondo, delle uova intere

muffin salati alla zucca

I muffin salati alla zucca, con farina di grano saraceno e tanto formaggio grattugiato sono una vera delizia. Perfetti per gli aperitivi nella stagione fredda, ideali anche come antipasto accompagnati… Ricette salate zucca, muffin , muffin salati, aperitivo, senza glutine, glutenfree, celiachia, grano saraceno, farine senza glutine. ricette salate, ricette senza glutine, ricette alla zucca, European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per circa 12 muffin :
  • 200 g zucca ( da cucinare a vapore)
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • 50 g di latte
  • 50 g olio evo
  • 100 g farina di grano saraceno
  • 50 g fecola di patate
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo
  • sale q.b.

Procedimento

Tagliate e pulite 200 grammi di zucca. Tagliatela a pezzetti piccoli e cuoceteli a vapore fino ad ammorbidirli.

Una volta cotta trasferitela in una ciotola e schiacciatela con una forchetta in modo da farla diventare purea.

A parte in una ciotola lavorate con una forchetta due uova con il formaggio grattugiato, l’olio evo e il latte.

Unite la purea di zucca e le polveri, la farina di grano saraceno, la fecola di patate ( va bene anche amido di mais) e un cucchiaino di lievito istantaneo. Salate a vostro piacimento.

Mescolate bene il composto e trasferitelo nei pirottini.

Riempiteli fino alla metà.

Infornateli nel forno già caldo a 180 gradi per circa 25 minuti, in modalità statica.

Fate la prova stecchino e se risulta umido prolungate la cottura.

Una volta cotti, sfornateli, lasciateli intiepidire e serviteli come aperitivo , accompagnati da confetture o salse ai formaggi.

Ottimi anche come sostituti del pane o farciti di salumi come spuntino da portare in trasferta!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti rotondi su un piatto, uno aperto che fa vedere la farcia rossa , a lato una ciotola con lamponi rossi freschi e un libro aperto con sopra una matita e una foglia

Biscotti senza glutine farciti di lamponi, una delizia che conquista tutti.

Una frolla al burro, realizzata con farine naturali senza glutine e un ripieno goloso di lamponi freschi.

Questi biscotti sono un vero e proprio esperimento: un impasto realizzato con una miscela di polveri naturali che riesca ad essere morbida e ben lavorabile anche senza uso gomme o mix industriali e la farcia di frutta che contrasta con la dolcezza della frolla. Ho adorato questo contrasto, promosso da tutti in famiglia.

La frolla con farine naturali senza glutine si può impastare a mano, nella ciotola oppure inserendo gli ingredienti in un frullatore, miscelando a media velocità fino a quando la pasta si compatta.

La pasta frolla va stesa su una spianatoia spolverata da amido o farina di riso.

Meglio ancora se la spianatoia è di acciaio.

Per il ripieno ho usato i lamponi freschi Sant’Orsola, un’azienda italiana che amo particolarmente per la competenza e la vasta scelta che offre di piccoli frutti, adatti ad ogni tipo di preparazione.

Per contrastare la dolcezza della frolla al burro, ho scelto i lamponi freschi, che tengono benissimo in cottura.

Non vi resta che provare.

Se amate i piccoli frutti vi consiglio di leggere anche le ricette del blog :

crostata di ricotta con frutti

costata morbida con ganache al cioccolato”

muffin ai piccoli frutti

“torta di mele e more

crostata morbida con mousse ai mirtilli”

miniplumcake ai mirtilli”

 

e tante altre….

 

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram

 

biscotti rotondi su un piatto, uno aperto che fa vedere la farcia rossa , a lato una ciotola con lamponi rossi freschi e un libro aperto con sopra una matita e una foglia

biscotti senza glutine farciti

Biscotti senza glutine farciti di lamponi, una delizia che conquista tutti. Una frolla al burro, realizzata con farine naturali senza glutine e un ripieno goloso di lamponi freschi. Questi biscotti… Biscotti biscotti, biscotti farciti, lamponi, frolla, frolla senza glutine, glutenfree, senza glutine, pasticceria, glutenfree European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la frolla:
  • 150 g farina di riso,
  • 50 g farina di mais finissima,
  • 20 g farina di ceci,
  • 30 fecola di patate,
  • 100 g zucchero,
  • 100 g burro,
  • 1 uovo più 1 tuorlo.
  • Per la farcia: lamponi freschi

Procedimento

Impastate la frolla senza glutine lavorando tutti gli ingredienti a mano, in una ciotola oppure al frullatore. Iniziate mescolando le polveri: la farina di riso, la farina di mais finissima, la farina di ceci e la fecola di patate. Unite il burro morbido e lo zucchero. Lavorate velocemente con una forchetta. Terminate aggiungendo l’uovo e il tuorlo e amalgamate bene fino ad ottenere un panetto di impasto morbido e ben compatto. Lasciate riposare in frigorifero 15 minuti la vostra palla di frolla, avvolta da pellicola per alimenti. Trascorso il tempo, stendete la frolla sulla spianatoia ben spolverata da farina di riso. Con una formina tagliate le forme dei biscotti, io ho scelto una forma rotonda. Disponeteli sulla teglia del forno ricoperta da carta forno. Posizionate al centro di ogni biscotti 2 o 3 lamponi freschi. Chiudete ogni biscotto con un’altra forma di frolla e con l’aiuto di uno stecchino, forate i bordi in modo da sigillare il contorno. Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti, fino a doratura. Aspettate che siano totalmente freddi prima di toglierli dalla placca. Serviteli con una spolverata di zucchero a velo.  

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti rotondi su un piattino vintage, a lato foglie rosse, dietro tazze e altri biscotti

Le favette dei morti sono dei biscottini friabili a base di farina di mandorle che si preparano in occasione delle festività di Ognissanti.

Sono biscotti molto semplici e veloci da fare, perfetti da servire a merenda con una bevanda calda oppure a fine pasto con un buon vino liquoroso.

Da nord al sud Italia esistono varie ricette per prepararli, ma l’ingrediente di base sono sempre le mandorle. Vengono aromatizzati in maniera diversa. In Veneto solitamente si fanno al cacao, rosse con il liquore elchermes e bianche.

Curiosità :

Le Fave dei Morti sono un dolce tipico veneziano e arriva da molto lontano con la sua antica tradizione.

Le favette dei morti, come le chiamiamo noi, hanno sostituito le fave arrostite che si mangiavano un tempo nella festività di Ognisanti e si caratterizzano per essere di tre colori (marrone, pesca e bianche).

Ma perché questo dolcetto è legato proprio alle fave?  Le fave nell’antica Roma, erano considerate un “incantesimo protettore”, il simbolo dei morti e della loro prosperità.

Il fiore di questo legume è bianco ma macchiato al centro di nero (simbolo di morte). Inoltre, se le fave secche vengono lasciate nell’acqua, esse la tingono di colore rosso e ricordano quindi il sangue.

Anche con l’avvento del Cristianesimo, c’era il legame tra fave e morti infatti fino ai tempi più recenti, si usava mettere sul davanzale e sugli angoli delle strade ciotole colme di fave.

Oggi la fava naturale è stata sostituita con i biscotti che prendono il nome di fave dei morti!

Pochi ingredienti e completamente senza glutine.

Golose e perfette da mettere in tavola sia a merenda, con una bevanda calda oppure da servire con un vino liquoroso.

Se vi piacciono le ricette della tradizione non scordatevi di vedere la sezione dedicata alla cucina veneta nel blog.

Potete trovare ricette come  : “il macafame

“la torta putana

le frittelle

i zaeti”

la polentina zala de Cittadella”

Fatemi sapere … e vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram

biscotti rotondi su un piattino vintage, a lato foglie rosse, dietro tazze e altri biscotti

le favette dei morti

Le favette dei morti sono dei biscottini friabili a base di farina di mandorle che si preparano in occasione delle festività di Ognissanti. Sono biscotti molto semplici e veloci da… Biscotti fave dei morti, biscotti, ricette senza glutine, farina di mandorle, mandorle, biscotteria, gluten free, tradizione culinaria, cucina, ricette dolci, favette, dolcetti European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 250 gr di mandorle intere da polverizzare oppure farina di mandorle,
  • 50 gr di fecola di patate,
  • 100 gr di zucchero,
  • 1 uovo intero,
  • 30 gr di burro fuso (che volendo potete sostituire con pari quantità di olio di semi)
  • buccia grattugiata di un limone,
  • 1 pizzico di cannella,
  • un pizzico di cacao per creare le fave marroni, l’alchermes per quelle rosse)

Procedimento

Polverizzate le mandorle al frullatore.

Unite lo zucchero. Aggiungete tutti gli altri ingredienti tranne il liquore e impastate.

Potete realizzare direttamente l'impasto al frullatore oppure in una ciotola a mano.

Per creare le diverse tipologie di colore dividete l’impasto in tre panetti:

- in uno aggiungerete un po' di cacao per creare le fave marroni,

- in uno l’alchermes per quelle rosse,

- mentre il terzo rimarrà del colore naturale.

L’impasto deve essere morbido.

Arrotolate tra le mani un po' di pasta alle mandorle alla volta, realizzando palline grandi come noci e poi schiacciate leggermente per dare la forma di favette.

Man mano che le realizzate, adagiatele in una teglia precedentemente foderata di carta da forno.

Cuocete in forno ben caldo, a 180° per circa 15 minuti, fino a quando le vedrete leggermente dorate!

Sfornate e lasciate intiepidire.

 

Consiglio : servite con una bevanda calda, ottime anche con il vin brûlé o un vino liquoroso.  Si conservano più giorni se sigillati in barattoli o sacchetti.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una tazza di the in primo piano, un libro aperto, un piattino con una fetta di torta con delle mele rosse

Sapete cos’è il Macafame? E’ un dolce tipico della mia amata città: Vicenza.

E’ la più antica torta di mele.

Un dolce che non prevede l’uso di farina.

Come lo stesso nome fa intuire significa “ammacca la fame” ovvero ‘placare la fame’, perché si tratta di una torta decisamente intensa nella sua composizione e anche nel sapore.

Un tempo, nelle case contadine, il Macafame veniva cotto nelle stufe a legna ed era un modo per utilizzare gli avanzi della dispensa, arricchendoli con quello che si aveva in casa. Veniva venduto anche nelle osterie come spuntino.

La base di questa ricetta erano ingredienti poveri come il pane duro e raffermo, le mele e le uova.

Il pane vecchio avanzato veniva messo in ammollo con il latte per alcune ore e quindi strizzato. Potevano essere aggiunte anche delle fette di polenta avanzate per creare un bell’impasto sodo.

Al pane, mele e uova, veniva unito quel che si aveva in casa, come uvetta ammollata nella grappa, noci e fichi secchi.

Il macafame è un dolce di umili origini ma ricco di sapori e di gusti.

Una torta di mele antichissima, morbida, umida, profumatissima e di una bontà unica.

Un dolce che non ha bisogno di farina e nemmeno di lievito.

Per la mia preparazione adatta agli intolleranti ho ovviamente usato il pane senza glutine e ho spolverato in superficie un paio di cucchiai di farina di mais per polenta.

Ho aggiunto all’impasto anche un pochino di lievito per averla meno soda e più soffice ma è una variante mia, nella ricetta originale non c’è.

Se desiderate renderla ancora più golosa per i vostri bambini, potete unire del cioccolato tritato.

È una torta della fantasia, alla base di pane, latte, mele e uova potete, come un tempo, aggiungere quel che più desiderate.

Un’altra torta del recupero che utilizza il pane raffermo, tipica delle nostre zone, è la “torta Putana” che trovate già presente nel blog. La differenza sta nell’uso della farina ma per il resto si somigliano moltissimo.

Sono entrambi dolci della nostra tradizione contadina, preparazioni nate in tempi antichi utilizzando ingredienti semplici che erano disponibili in casa. Torte del riciclo, umili ma goduriose, da cuocere nelle stufe a legna o sotto le braci, perfette da gustare in compagnia intorno al focolare accompagnate da un buon vino.

Credo che in ogni parte d’italia esista una torta della tradizione, di umili origini ma che significa festa.

Se cercate altre preparazioni utili per riutilizzare il pane avanzato potete sbizzarrirvi con:

 “ il budino di mele e pane”,

la torta di pane”.

Ma ora prepariamo insieme il Macafame e come sempre vi aspetto anche nella mia pagina Instagram.

una tazza di the in primo piano, un libro aperto, un piattino con una fetta di torta con delle mele rosse

il macafame

Sapete cos’è il Macafame? E’ un dolce tipico della mia amata città: Vicenza. E’ la più antica torta di mele. Un dolce che non prevede l’uso di farina. Come lo… Cucina Veneta torta di mele, ricetta della tradizione, torta di mele. macafame, senza glutine, glutenfree, dolci tipici, vicenza, European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 500 ml di latte caldo,
  • 3 mele tagliate a pezzetti,
  • 2 uova,
  • 300 g di pane raffermo,
  • 50 g uvetta,
  • fichi secchi ( facoltativi),
  • rum o grappa,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna o semolato,
  • 1 cucchiaio di miele,
  • 2 cucchiai di farina mais
  • ( 1 cucchiaio di lievito per dolci facoltativo)

Procedimento

Mettete l'uvetta in ammollo nel rum o nella grappa. Spezzettate il pane raffermo in pezzi piccoli e disponetelo in una ciotola capiente. A parte scaldate il latte e poi versatelo sul pane. Con l’aiuto di una forchetta o di un cucchiaio amalgamate bene il pane con il latte, in modo da formare un composto morbido. Aggiungete le uova, lo zucchero, l’uvetta e mescolate bene. Successivamente unite il miele e le mele tagliate a cubetti. Come un tempo, potete aggiungere quel che più vi piace. I fichi a pezzetti e anche della frutta secca. (Facoltativo mezzo cucchiaino di lievito che io ho aggiunto per rendere la torta meno soda ma più soffice). Foderate una tortiera da 22, 24 cm con carta forno. Potete usare anche una pirofila imburrata e leggermente spolverata con farina di mais o pan grattato. Versate il composto e appiattendolo con il dorso di un cucchiaio. Spolverate con farina di mais la superficie. Cuocete a 170 gradi per circa 40/45 minuti fino ad ottenere una doratura omogenea.   Servite la vostra torta tiepida, una colazione o merenda perfetta per la stagione fredda.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

La torta di mele con ricotta e farina di miglio è un dolce soffice, leggero, senza burro, senza olio e senza glutine.

Questa torta di mele ha un sapore particolare grazie alla farina di miglio bruno, una polvere priva di glutine in maniera naturale.

La farina di miglio ha un sapore unico, è ottima per fare il pane, per addensare ma anche per dare elasticità a tutti quei tipi di dolce che tendono a seccarsi perché ha il pregio di assorbire l’acqua e l’umidità, donando una consistenza soffice e morbida.

La farina di miglio è sicuramente un prodotto senza glutine da tenere nella dispensa di noi celiaci e non solo.

Un toccasana per ossa, pelle e capelli.

La celiachia mi ha insegnato la fantasia in cucina ed è anche il motivo per il quale ho iniziato a condividere nei social tante ricette della tradizione ma con polveri diverse.

La torta di mele con ricotta è un classico che amo preparare per le colazioni leggere, priva di grassi ma ugualmente morbida per più giorni.

La trovate nella versione pesche nel blog: “torta di ricotta e pesche”.

Se invece volete provare altre torte di mele vi consiglio:

 “ torta di mele senza burro” ,

torta di mele , mandorle

torta di mele, more

torta di mele integrale”

apple pie”,

strudel di mele

plumcake rovesciato di mele e cannella

sfoglia di crema e mele

Ma ora prepariamo insieme la torta di mele con ricotta e farina di miglio.

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram dove potete trovare anche tanti consigli, collaborazioni e video.

tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

torta di mele con ricotta e farina di miglio

La torta di mele con ricotta e farina di miglio è un dolce soffice, leggero, senza burro, senza olio e senza glutine. Questa torta di mele ha un sapore particolare… Dolci delle feste mele, torta di mele, torta senza glutine, senza glutine, farina di miglio, farine senza glutine, dolci da forno, glutenfree, torta di mele senza glutine, torta con farina di miglio, farina di riso, farine senza glutine, celiachia European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 150 g zucchero
  • 250 g ricotta
  • 100 g latte
  • 100 g farina di riso
  • 150 g farina di miglio
  • 50 g fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine
  • Aroma a piacere
  • 3 mele e 4 cucchiai di marmellata di albicocche

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata. In una ciotola lavorate con le fruste uova e zucchero. Unite l'aroma scelto: io con le mele amo mettere un cucchiaio di cannella in polvere oppure una grattugiata di agrumi biologici. Unite la ricotta vaccina e il latte. (potete optare anche per una bevanda vegetale) Amalgamate bene fino ad ottenere una crema. Ora aggiungete le polveri: la farina di riso, la farina di miglio, la fecola di patate e il lievito dolci senza glutine. Mescolate con cura per ottenere un composto privo di grumi. Versatelo nella tortiera foderata da carta forno, bagnata e strizzata. Vi consiglio uno stampo da 22 cm / 24 cm. Livellate con una spatola o il retro di un cucchiaio. Tagliate le mele a fettine. Potete scegliere di tenere la buccia, io in questo caso ho preferito toglierla. Infilate le fettine, non troppo sottili, nell'impasto. Versate 3, 4 cucchiai di marmellata di albicocche sulla superficie delle mele. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 35, 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura dopo una mezz'ora. Servite la vostra torta di mele tiepida.   Ottima servita accompagnata da una crema zabaione. Io la porto in tavola anche con un buon vin recioto tipico del Veneto per accompagnare i dolci.

2 commenti
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una fetta di torta al cacao in primo piano con tanti ricci di castagna sul tavolo, sullo sfondo una alzata con la torta spolverata di zucchero a velo.

La torta al cacao con farina di castagne ha tutto il profumo e il sapore dell’autunno.

La farina di castagne è perfetta per chi è intollerante al glutine perché ne è priva naturalmente.

Ha un gusto molto particolare e si sposa benissimo con il cacao.

Ho scelto di realizzare questa torta in uno stampo di ciambella.

E’ decorata semplicemente con una spolverata di zucchero a velo, ma provatela anche arricchita di gocce di cioccolato e con copertura di ganache fondente.

Questo dolce si prepara in poco tempo e con facilità anche con la frusta a mano.

La semplicità in cucina per me è fondamentale.

Raccomando a chi è celiaco di verificare sempre la presenza della dicitura senza glutine nelle polveri, come farine, lieviti e anche lo zucchero a velo che a volte diamo per scontato sia sicuro.

Se amate i dolci al cacao vi consiglio di provare anche:

mini plumcake cacao e pere”,

muffin cacao e fichi”,

torta yogurt e cacao”,

torta al latte caldo e cacao”,

biscotti cacao e pere”

ciambella al cacao” …

Vi aspetto nella mia pagina Instagram.

Monica

una fetta di torta al cacao in primo piano con tanti ricci di castagna sul tavolo, sullo sfondo una alzata con la torta spolverata di zucchero a velo.

torta al cacao con farina di castagne

La torta al cacao con farina di castagne ha tutto il profumo e il sapore dell’autunno. La farina di castagne è perfetta per chi è intollerante al glutine perché ne… Dolci delle feste cacao, torta cacao, farina di castagne, glutenfree, senza glutine, torta al cacao e farine di castagne, colazione, bundt cake, merenda, senza burro, ricette facili , ricette senza glutine European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 3 uova a temperatura ambiente,
  • 150 g di zucchero di canna ( va bene anche lo zucchero semolato),
  • 80 ml di olio di semi,
  • 250 g di farina di castagne,
  • 30 gr di cacao amaro in polvere,
  • 1 cucchiaio di rum, (o fialetta vostro aroma preferito)
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine,
  • 1 bicchiere di latte,
  • zucchero a velo senza glutine per spolverata finale

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità ventilata. In una ciotola rompete le uova e montatele bene con lo zucchero. Unite i liquidi, l'olio e il latte. Aggiungete l'aroma e le polveri, la farina di castagne, il cacao e il lievito. Amalgamate bene con le fruste fino a formare un composto cremoso e privo di grumi. Versate la vostra torta in uno stampo da 22/ 24 cm. Io ho scelto uno stampo a ciambella alto. Infornate nel forno già caldo e cuocete a 180 gradi per circa 35 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura. Lo stecchino deve uscire ben asciutto dalla torta Una volta cotta lasciate raffreddare, togliete dallo stampo e spolverate con abbondante zucchero a velo. La farina di castagne può essere consumata dai celiaci, poiché è naturalmente priva di glutine ma assicuratevi sempre che ci sia la dicitura senza glutine o la spiga barrata sulla confezione. (Può essere come sempre un prodotto contaminato in fase di lavorazione o confezionamento).

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
uno scatto dall'alto con quattro miniplumcake al cacao con le pere tagliate a metà, a lato fogli e pera gialla

I mini plumcake cacao e pere rappresentano il sapore tipico dell’autunno.

Questi dolcetti morbidi sono ottimi da servire a colazione o a merenda

Perfetti anche come dessert molto scenico grazie alla piccola pera coscia tagliata a metà e posata in superficie, che diventa morbida e golosa in cottura.

Le farine naturali senza glutine usate nell’impasto sono la farina di riso, la farina di grano saraceno e l’amido di mais (sostituibile con la fecola di patate).

Ho scelto come stampini dei mini plumcake ma potete realizzare con lo stesso impasto dei muffin oppure un piccolo plumcake con stampo 10×25 cm.

Vi consiglio di provare anche le ricette:

 “muffin cacao e fichi

 “muffin cacao e caffè

torta yogurt e cacao“.

uno scatto dall'alto con quattro miniplumcake al cacao con le pere tagliate a metà, a lato fogli e pera gialla

miniplumcake cacao e pere

I mini plumcake cacao e pere rappresentano il sapore tipico dell’autunno. Questi dolcetti morbidi sono ottimi da servire a colazione o a merenda Perfetti anche come dessert molto scenico grazie… Muffins e Plumcake miniplumcake, senza glutine, pere, cacao e pere. ricette senza glutine, glutenfree, ricette facili, pere e cacao, pere, dessert, colazione, merenda, European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 150 g farina di riso,
  • 50 g farina di grano saraceno,
  • 20 g amido di mais,
  • 1 uovo,
  • 100 g latte,
  • 50 g olio di semi,
  • 70 g zucchero semolato o di canna,
  • 30 g cacao amaro in polvere,
  • 60 g acqua ,
  • Aroma a gradimento (io ho scelto un cucchiaio di rum),
  • mezza bustina di lievito.
  • Pere piccole, coscia.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità statica. Lavate le pere. Tagliatele a metà. In una ciotola, con la frusta a mano o fruste elettriche lavorare lo zucchero e l'uovo. Unite i liquidi e poi le polveri con l'aroma. L'impasto dovrà essere cremoso. Se non amate la farina di grano saraceno potete sostituire con altra farina di riso. Versate nei pirottini di carta, fino a metà. Posate sulla superficie mezza pera coscia con la parte interna verso l'alto. Infornate a 180 gradi, forno già caldo, per circa 20, 25 minuti.   Ottimi da colazione a merenda. Consigli: perfetti anche come dessert, serviti con una base di glassa al cioccolato fondente oppure un ciuffo di panna.  Abbinateci un vino rosso liquoroso e sarà subito festa!  

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy