Home Tags Posts con tag "acqua"

acqua

un piattino con una fetta di torta, dietro una teiera e una tazza di the vintage

La torta all’acqua senza glutine è un classico per la colazione. Una preparazione facile, veloce e un risultato soffice e perfetto anche nella versione più rustica.

Ho scelto di sostituire alla ricetta originale, la farina di riso e la farina di grano saraceno, un abbinamento che amo molto.

La farina di grano saraceno ha una consistenza piuttosto compatta e collosa e si possono fare preparazioni dal sapore integrale, ottima se mescolata con farine più leggere e dolci come appunto quella di riso.

Potete realizzare la torta all’acqua senza glutine direttamente in una ciotola, con la frusta a mano.

Non serve montare a lungo gli ingredienti, l’impasto deve essere cremoso e omogeneo prima di essere versato nello stampo.

Io ho usato una tortiera a cerniera da 24 cm ma potete optare per uno stampo a ciambella dello stesso diametro.

Consigli: ottima per la colazione, perfetta anche da farcire oppure da glassare.

Se volete realizzarla al cioccolato sostituite 50 gr di farina di riso con 50 g di cacao amaro in polvere.

 

Se vi piacciono le torte rustiche, da colazione, vi consiglio di provare tante ricette nella sezione torte classiche, come ad esempio “ciambellone con farine naturali” , ” torta di pere con grano saraceno” , ” torta di mele senza burro“, torta con farina di sorgo” … e tantissime altre.

 

Vi aspetto nella mia pagina Instagram!

un piattino con una fetta di torta, dietro una teiera e una tazza di the vintage

torta all'acqua senza glutine

La torta all’acqua senza glutine è un classico per la colazione. Una preparazione facile, veloce e un risultato soffice e perfetto anche nella versione più rustica. Ho scelto di sostituire… Torte classiche senza glutine, colazione, torta senza glutine, torta all'acqua , torta, merenda, cake, torta rustica, ricetta facile, senza burro, European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 2.5/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 3 uova medie,
  • 200 g zucchero,
  • buccia grattugiata di un limone,
  • 130 g acqua,
  • 120 g olio di semi,
  • 200 g farina di riso,
  • 50 g farina di grano saraceno,
  • una bustina di lievito per dolci senza glutine

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, io uso modalità ventilata.

In una ciotola montate con la frusta a mano o fruste elettriche le uova con lo zucchero.

Unite i liquidi, l’olio e l’acqua.

Aggiungete la farina di riso, la farina di grano saraceno e il lievito con la buccia grattugiata del limone.

Il composto deve risultare omogeneo e senza grumi, con una consistenza cremosa.

Versatelo in una tortiera foderata da carta forno, diametro 24 cm.

Cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura della vostra torta.

Aspettate che sia tiepida per toglierla dallo stampo.

Servite con una spolverata di zucchero a velo.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tagliere visto dall'alto con tranci di focaccia e una manina di un bambino che ne runa uno, a lato un cucchiaio con del sale, un canovaccio e una teglia con altra focaccia

La focaccia alla ricotta è una preparazione semplice e veloce che tutti possono fare!

È come portare in tavola una pizza bianca morbidissima e profumatissima.

La presenza della ricotta nell’impasto infatti aiuta a rendere questa focaccia particolarmente soffice e gradevole.

Inoltre permette di non aggiungere olio o burro all’impasto, ottenendo ugualmente un risultato eccellente.

Lo sapevate che nell’antica Roma le focacce venivano offerte agli dei? Mentre in epoca rinascimentale venivano servite insieme al vino nei banchetti di nozze.

La parola “focaccia” arriva dal tardo latino “focacia”,che significa semplicemente “cotto al focolare” (dal latino “focus”). E infatti la focaccia è il prodotto da forno per eccellenza, nella sua forma bassa e schiacciata. La più famosa è ovviamente quella genovese in vendita in tutti i panifici liguri ma ci sono tante varianti in tutta Italia.

Io oggi, su richiesta, ho realizzato un tipo di focaccia molto morbido utilizzando nell’impasto la ricotta.

Io ho lasciato l’impasto bianco, cosparso solo di sale grosso, origano e rosmarino ma potete arricchire la vostra focaccia con pomodorini e olive per renderla ancora più gustosa. In estate potete sbizzarrirvi con peperoni o altre verdure fresche.

Per realizzarla senza glutine ho usato un mix pronto per panificati, nello specifico mix pane integrale Nutrifree.

Inutile specificare che a casa mia questa focaccia finisce in velocità appena sfornata, ma è ottima anche fredda farcita da formaggi o salumi per un aperitivo in piedi.

Io la uso spesso come sostituta del pane, solitamente la impasto la mattina presto per infornarla a mezzogiorno.

Trovare in tavola un cestino colmo di pezzi di focaccia ancora calda mette il buonumore!

Fatemi sapere se vi è piaciuta.

Per altre alternative salate vi consiglio:

tigelle allo yogurt”,

focaccia veloce

panini all’olio

pane alla zucca

focaccia bianca

muffin salati con semi di girasole

muffin al formaggio

 

un tagliere visto dall'alto con tranci di focaccia e una manina di un bambino che ne runa uno, a lato un cucchiaio con del sale, un canovaccio e una teglia con altra focaccia

focaccia alla ricotta

La focaccia alla ricotta è una preparazione semplice e veloce che tutti possono fare! È come portare in tavola una pizza bianca morbidissima e profumatissima. La presenza della ricotta nell’impasto… Lievitati focaccia, lievitato, pizza, senza glutine, glutenfree, aperitivo, European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g acqua tiepida,
  • mezzo cubetto lievito fresco,
  • 250 g ricotta vaccina fresca,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • 300 g farina mix pane (io ho usato il mix integrale della Nutrifree)

Procedimento

Mettete l’acqua tiepida in una ciotola capiente.

Sbriciolate e sciogliere il lievito fresco, aggiungendo anche un cucchiaino di zucchero.

Unite la ricotta vaccina (ben scolata dal suo liquido) e con l’aiuto di una forchetta formate un composto omogeneo.

Inserite nella ciotola anche la farina mix per pane e sempre con la forchetta mescolate bene in modo da eliminare tutti i grumi. ( io ho usato mix per pane integrale Nutrifree

L’impasto risulterà morbido e molto idratato.

Con una spatola pulite bene i bordi della ciotola e anche se il composto risulta appiccicoso, non aggiungete farina.

Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciate lievitare 3 ore a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo di lievitazione prendete il vostro impasto.

Ricoprite la teglia da carta forno e ungetela di olio (io solitamente mi aiuto con un pennello da cucina).

Stendete con le mani unte di olio il vostro impasto in modo da formare un rettangolo.

A questo punto infilate i polpastrelli sull'impasto per creare le classiche fossette delle focacce. 

Cospargete in superficie sale grosso, origano e rosmarino. 

(io sminuzzo finemente con il coltello quello fresco del mio angolino aromatico in giardino ma potete usare anche quello confezionato e già pronto).

Potete infilare nell’impasto anche pomodorini freschi e olive snocciolate per una variante più sfiziosa.

Infornate in forno ventilato preriscaldato a 190° per 20 minuti circa.

Verificate sempre che la focaccia sia ben cotta anche alla base e dorata in superficie.

Sentirete il profumo invadere la vostra cucina!

Sfornatela e lasciatela intiepidire leggermente. 

La vostra focaccia con impasto alla ricotta è pronta per essere servita!

Tagliatela a quadrati e portatela in tavola sopra un tagliere o in bel cestino per il pane.

Farà sicuramente la gioia di tutti!

 

 

0 commento
4 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un matterello visto dall'alto posato su un piano di legno con un impasto rotondo e dei mucchietti di tagliatelle infarinate

Mia nonna Iolanda impastava le tagliatelle una volta la settimana. Faceva una sfoglia sottile, grande e rotonda, quasi come la tavola. Usava un matterello lunghissimo per tirarla e poi la arrotolava infarinandola per bene. Io mi mettevo al suo fianco, incantata nel vedere i suoi movimenti sicuri, con il naso sopra tutta quella farina di frumento che volava ovunque. Non erano tagliatelle all’uovo senza glutine come ho preparato io oggi….  Ah chissà cosa direbbe nel sapere che son celiaca!

Ricordo con affetto che mi dava un piccolo pezzo di pasta e un mattarello corto per imparare il mestiere.

La mia pasta approssimativamente rotonda non veniva tagliata ma mia nonna la cuoceva sopra il fornello a gas fino a quando formava le bolle…lei la teneva tra le mani mentre si cuoceva e sembravano mani magiche. Lei stava con le mani sopra il fuoco mentre quella a bruciarsi ero io per mangiarla…

Mi sbrigavo a mangiare quella pasta croccante così buona mentre le tagliatelle di mia nonna riposavano sotto una vecchia tovaglia, aspettando l’ora di pranzo.

Venivano quasi sempre condite con il ragù fatto amorevolmente in casa ed era una festa per ogni palato.

A quel tempo non ero celiaca, ne mangiavo piatti abbondanti e mi sembra ancora di sentirne il sapore in bocca.  Era il piatto che si faceva sempre anche nei raduni di famiglia, quelle lunghe tavolate tra parenti in casa madre quando ci riunivamo tutti insieme. Le tagliatelle all’uovo con il ragù erano il primo dei giorni di festa.

Oggi io vi propongo la pasta all’uovo senza glutine, realizzata con un mix per pasta glutenfree ( ho usato Molino Quaglia farina Petra).

L’impasto deve risultare elastico, per lavorarlo sulla spianatoia infarinate per bene il piano lavoro.

Io non uso la macchina per tirare la pasta, faccio a mano come la mia nonna.

Ho un matterello piccolo, quindi realizzo delle forme rettangolari che poi arrotolo delicatamente senza schiacciare e taglio in modo da ottenere le tagliatelle.

Di norma uso 1 uovo ogni 100 grammi di farina e aggiusto con dell’acqua a temperatura ambiente per lavorare l’impasto facilmente.  Non metto il sale nell’impasto perché ci sarà nell’acqua di bollitura.

Un consiglio: aggiungete un paio di cucchiai di olio d’oliva nell’acqua di cottura.

Se amate i primi vi consiglio anche le mie ricette:

risi e bisi

gnocchi di ricotta

un matterello visto dall'alto posato su un piano di legno con un impasto rotondo e dei mucchietti di tagliatelle infarinate

tagliatelle all'uovo senza glutine

Mia nonna Iolanda impastava le tagliatelle una volta la settimana. Faceva una sfoglia sottile, grande e rotonda, quasi come la tavola. Usava un matterello lunghissimo per tirarla e poi la… Ricette salate primo piatto, senza glutine, tagliatelle, pasta all'uovo European Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 4 uova
  • 400 g farina mix per pasta ( io ho usato Molino Quaglia)
  • Acqua a temperatura ambiente quanto basta.

Procedimento

Versate la farina in una ciotola, fate una conca al centro e rompete un uovo alla volta cominciando a lavorare il composto con l’aiuto di una forchetta.

Rompete anche l’altro uovo e mescolate, iniziando ad impastare con le mani.

Aggiungete anche un po' di acqua a temperatura ambiente per rendere l’impasto morbido ed elastico, in questa quantità io ne aggiungo circa mezzo bicchiere.

Attenzione tenete a portata di mano l’acqua perché un composto senza glutine per risultare elastico ha bisogno di idratazione.

Realizzato il panetto, lasciatelo riposare avvolto da pellicola 15 minuti.

Prima di stendere il vostro impasto infarinate la spianatoia e anche il mattarello.

Prelevate un pezzetto alla volta di impasto ed iniziate a tirare una sfoglia rettangolare non troppo sottile, con uno spessore di circa 2 millimetri.

Tagliate i lati in modo da formare un rettangolo perfetto.

Ora arrotolate con delicatezza senza schiacciare dal lato più corto.

Iniziate a tagliare i rotoli di tagliatelle e terminato il rettangolo fate lo stesso procedimento con il restante impasto.

Man mano che ottenete le tagliatelle, fate dei mucchietti di pasta infarinati.

Una volta preparata, come tutte le paste fresche la si dovrebbe usare subito altrimenti si secca.

Io la copro con un telo di cotone come faceva la mia nonna; vanno bene dei canovacci puliti oppure un semplice telo di lino o cotone.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy