Home Tags Posts con tag "zucchero a velo"

zucchero a velo

una coppetta do crema bianca su un piano di legno con dei cucchiaini a lato e dietro altre coppette

La crema allo yogurt greco e panna è una soluzione favolosa senza uova per realizzare il tiramisù in maniera leggera. Una crema delicata, dal sapore delizioso, perfetta per farcire dolci morbidi come il classico rotolo, le torte soffici da decorare o il classico tiramisù. Ideale anche come dessert al cucchiaio di fine pasto da servire in coppette decorate con frutta fresca e magari un biscottino.

La crema allo yogurt greco e panna senza glutine e senza uova vi conquisterà e sarà una soluzione veloce e pratica da usare in tante ricette dolci.

Nella mia pagina Instagram potete trovare anche il video reel delle coppette tiramisù monoporzione che ho realizzato con i biscotti savoiardi senza glutine @schaerglutenfree

(il video reel)

Vi aspetto nei miei canali social @monica-bellinyahoo-it e Monica creazioni senza glutine con le condivisioni giornaliere di ricette e consigli e se non lo avete ancora fatto, vi consiglio di lasciare la vostra mail registrandovi qui al sito per ricevere gratuitamente il ricettario base e non solo!

Presto tante belle novità.

Cercate altre idee al cucchiaio nel blog?

Provate il “budino al caffè” o “clafoutis ciliegie e albicocche

una coppetta do crema bianca su un piano di legno con dei cucchiaini a lato e dietro altre coppette

crema allo yogurt greco

Stampa
Tempo di preparazione:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 220 g panna fredda liquida
  • 300 g yogurt greco ( da 0% o 5%)
  • 3, 4 cucchiai di zucchero a velo o eritritolo (regolatevi se vi piace poco o tanto dolce)
  • utilizzate sia lo yogurt greco che la panna fresca, freddi da frigorifero.

Procedimento

Mettete in una ciotola la panna fredda da frigo con lo zucchero a velo. Semi montate con fruste elettriche o nella planetaria. Unite lo yogurt greco da 0 % o da 5% e montate qualche secondo tutto insieme nuovamente. In un attimo avrete un composto soffice e spumoso, al gusto di yogurt greco. Assaggiate e se per voi richiede altro zucchero aggiungete e mescolate. Io non la amo troppo dolce. Potete usare in alternativa eritritolo nella stessa quantità. Ottima per farcire tartellette, dolci freddi e come amo io, il tiramisù!

coppette di vetro con tiramisù e una moka sullo sfondo

Note

- con questa dose io ho realizzato 6 coppette monoporzione di tiramisù ma potete raddoppiare la dose per fare una teglia classica per più persone. - per fare il tiramisù ho usato i savoiardi senza glutine @schaersenzaglutine_it e li ho inzuppati nel caffè FREDDO allungato con un po' di acqua. Ho arricchito con gocce di cioccolato - le coppette vanno lasciate riposare in frigo alcune ore, meglio ancora se fatte un giorno in anticipo e spolverate di cacao amaro in polvere prima di essere servite. - utilizzate sia lo yogurt greco che la panna fresca, freddi da frigorifero.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un piatto con biscotti rotondi, con a lato una tazza di the

Gli amaretti morbidi senza glutine sono davvero semplici da realizzare e sono perfetti per l’ora del thè. Con questa ricetta della tradizione potete portare in tavola un dolcetto dai sapori genuini e naturalmente senza glutine. Gli amaretti morbidi sono dei dolcetti deliziosi che si preparano con pochissimi ingredienti: zucchero, miele, albumi e mandorle. Sono una ricetta tipica della pasticceria italiana e ne esistono tante versioni diverse nelle varie regioni ma anche all’estero, come in Francia. Trovate come sempre nella mia pagina Instagram la video ricetta in versione reel. Seguitemi nei social per non perdere nessun contenuto!

Ma ora vediamo come realizzare questi biscottini!

un piatto con biscotti rotondi, con a lato una tazza di the

amaretti morbidi senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 albumi montati a neve con un pizzico di sale
  • 150 g di zucchero a velo
  • 200 g mandorle
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • Zucchero a velo per il tuffo finale dei biscotti

Procedimento

Mettete nel mixer le mandorle e due cucchiai di zucchero. Frullate fino a ottenere una farina omogenea, versate in una ciotola. A parte in una ciotola montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Aggiungete a poco a poco lo zucchero rimasto e amalgamate insieme alla farina di mandorle. Io ho unito anche un cucchiaio di miele di acacia per dare un sapore più particolare. Con l’aiuto di due cucchiai fate scivolare delle palline di impasto nello zucchero a velo. A mano, fate rotolare le porzioni di composto e date forma ai dolcetti.  Con questa dose ne verranno circa 20. Sistemate gli amaretti su una placca foderata con la carta forno e continuate fino a terminare tutto il composto. Cuocete a 160 gradi per circa 20 minuti. Terminata la cottura, lasciateli raffreddare e trasferite gli amaretti su un piatto o su un vassoio per essere serviti.   Consigli Per questa ricetta, è importante riuscire a ottenere una farina di mandorle abbastanza fine. Serve un mixer potente. Gli amaretti in cottura tendono a crescere un pochino. In teglia distanziateli un pochino gli uni dagli altri, in questo modo non si attaccheranno e non si rovineranno man mano che acquistano volume. Gli amaretti morbidi rimangono buoni per diversi giorni, anche se potrebbero indurirsi un pochino. Consumateli il prima possibile e conservateli ben chiusi all’interno di sacchetti per alimenti con la minor quantità di aria possibile al suo interno. In alternativa, anche un contenitore ermetico o un barattolo di latta andranno bene.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
cup cake con crema bianca e amarena, su piattini e un vassoio di argento

I dolcetti con farina di riso e crema al burro somigliano a dei mini panettoni vestiti a festa.

Delicati e soffici, ricoperti da golosa e dolcissima crema.

Perfetti per un dessert monoporzione o una merenda in compagnia.

 

Le feste ormai alle porte aumentano il desiderio di sfornare dolci idee e anche se son preparazioni semplici, curiamo ogni dettaglio per stupire!

la vita è incredibilmente buona quando è semplice e sorprendentemente semplice quando è buona

– T.Guillemets-

 

Vediamo insieme come prepararli. Usate un buon burro per realizzare la crema, io ho utilizzato Fiore Bavarese di Meggle.

cup cake con crema bianca e amarena, su piattini e un vassoio di argento

dolcetti con farina di riso e crema al burro

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Per i cup cake:
  • 150 g farina di riso,
  • 50 g fecola,
  • 80 g burro Fiore Bavarese Meggle leggermente salato,
  • 100 g zucchero a velo,
  • 2 uova,
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci,
  • aroma arancia o buccia grattugiata di un agrume bio.
  • Per la crema al burro:
  • 100 g burro,
  • 2 cucchiai di latte,
  • 200 g zucchero a velo.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, in modalità statica.

Lavorate a mano o con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero a velo.

Unite le due uova e l’aroma.

Aggiungete la farina di riso e la fecola con il cucchiaino di lievito per dolci.

Amalgamate bene il composto e versatelo nei pirottini appositi, riempiendoli per ¾.

Infornate e cuoceteli per circa 20 minuti a 180 gradi, in modalità statica.

Ottimi da servire con una semplice spolverata di zucchero a velo oppure con una copertura di crema al burro.

Vediamo come preparare la crema al burro.

Mettete il burro a temperatura ambiente in una ciotola; vi consiglio di tirarlo fuori dal frigo almeno 2 ore prima della preparazione e di tagliarlo a cubetti.

Aggiungete 2 cucchiai di latte a temperatura ambiente.

Lavorate il burro e il latte con lo sbattitore elettrico per almeno 5 minuti, fino ad ottenere un crema.

Aggiungete ora poco per volta lo zucchero a velo, continuando a lavorare con lo sbattitore elettrico. Vi consiglio di unire un aroma a vostra scelta, ad esempio vanillina, una fialetta di aroma limone o arancia.

Lavorate con le fruste tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Potete inserire la crema in una sac a poche per decorare i vostri cupcakes.

Ultimate  con un'amarena.

Sarà molto d'effetto e donerà un bel contrasto alla dolcezza della crema!

 

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta alta a forma di ciambella su un tavolo di legno, con dei limoni e delle rose bianche

La chiffon cake al limone è uno di quei dolci che ti invita a tavola già a sentirne il profumo in forno.

E’ una delle mie torte classiche preferite perché la preparazione è semplicissima ma allo stesso tempo è altissima, bellissima da servire e ideale da decorare, farcire o glassare in base all’occasione.

La Chiffon cake è una torta di origine americana, soffice appunto come la famosa stoffa, morbida ed elegante.

L’impasto senza burro rende questa torta leggera, perfetta per colazione o merenda ma anche da tagliare e farcire per ogni occasione.

Resta soffice come una nuvola per più giorni se conservata bene, chiusa in una campana di vetro.

Io l’ho realizzata con un mix dolci senza glutine della Nutrifree ma potete realizzarla anche con la vostra farina preferita, in questo caso vi suggerisco di aggiungere un cucchiaino di cremor tartaro mentre montate gli albumi a neve.

Se vi piace questa torta potete vedere anche la ricetta in versione arancia ” flufflosa all’arancia”

una torta alta a forma di ciambella su un tavolo di legno, con dei limoni e delle rose bianche

chiffon cake al limone

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g zucchero semolato o meglio ancora se a velo,
  • 6 uova medie a temperatura ambiente,
  • 220 farina mix dolci ( io ho usato @nutrifree)
  • 1 bustina lievito in polvere per dolci senza glutine,
  • ( per rispettare la ricetta originale o se usate una farina diversa, munitevi anche di un cucchiaino di cremar tartaro da aggiungere agli albumi)
  • scorza grattugiata di 2 Limoni biologici,
  • 180 g acqua,
  • 120 g olio di semi,
  • succo di un limone,
  • zucchero a velo per spolverizzare la torta finita

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità ventilata.

Prendete le uova e separate gli albumi dai tuorli.

Evitate di usare uova fredde da frigo.

Con le fruste elettriche o la planetaria, montate gli albumi fino a farli diventare a neve fermissima.

( se desiderate seguire la ricetta originale aggiungete anche il cremar tartaro mentre li montate, io non l’ho aggiunto perché il mix di farina senza glutine è già di base lievitante)

Sono pronti quando alzando le fruste, gli albumi resteranno attaccati come una nuvoletta bianca.

A parte, in un’altra ciotola, montate i tuorli con lo zucchero a velo.

Unite poi l’olio di semi, la buccia grattugiata dei limoni, l’acqua tiepida e il succo del limone.

Setacciate infine la farina ( io ho usato un mix dolci senza glutine della Nutrifree)  e lievito per dolci ( in caso di celiachia verificate che riporti sulla confezione l’indicazione senza glutine).

Lavorate tutti gli ingredienti qualche secondo, fino a renderli ben amalgamati.

Al termine, con l’aiuto di una spatola e con movimenti circolari, dal basso verso l’alto, unite gli albumi a neve. Cercate di effettuare questa operazione con delicatezza, in modo da non smontare il composto. Dovete ottenere un composto voluminoso e sofficissimo.

 Versatelo in uno stampo per chiffon cake da 24 cm o 26 cm. Non dovrete imburrarlo e infarinarlo, ma semmai solo spennellarlo di olio sul fondo come faccio solitamente io.

Cuocete la CHIFFON CAKE AL LIMONE in forno caldo a 170° per 45 minuti circa  ( in modalità ventilata).

Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura e regolatevi perché ogni forno presenta tempi diversi.

 

Dopo aver ultimato la cottura rovesciate lo stampo da chiffon cake a testa in giù poggiando sui piedini, fino a raffreddamento completo.

 Quando la chiffon cake al limone sarà fredda, con l’aiuto di un coltello staccate la torta dai bordi e togliete lo stampo.

Cospargete la chiffon cake al limone con abbondante zucchero a velo.

 

Consigli :

  • se desiderate servirla in maniera creativa ed elegante, decoratela con qualche fiore edibile.
  • Ottima l’idea di decorarla con fettine di limone glassate per riprendere il gusto e il profumo della torta.
  • Potete arricchire l’impasto con delle gocce di cioccolato
  • Se volete prepararla per un’occasione speciale, potete tagliarla e farcirla con crema o marmellata prima di decorarla.
  • Si può conservare per più giorni se protetta da una campana di vetro.
  • Se siete sforniti di stampo da chiffon cake ( fateci un pensierino e fatevi un regalo perchè lo amerete ) potete utilizzare anche uno stampo ciambella da 26 ma attenzione perchè questa torta lievita molto in altezza.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.