Home Tags Posts con tag "radicchio"

radicchio

uno strudel su un talgiere di marmo con attorno del radicchio, delle noci, pere e del vino

Lo strudel salato invernale con radicchio, pere, noci e formaggio asiago è piaciuto davvero a tutti.

Un antipasto davvero sfizioso, con tutti i sapori e profumi invernali : facilissimo da realizzare. Pochi ingredienti e circa 30 minuti di tempo per portare in tavola un’idea davvero stuzzicante, perfetta per le feste in arrivo.

L’ho realizzato con la pasta brisèe senza glutine confezionata ma potete impastarla a casa oppure preparare lo strudel con della pasta matta o della sfoglia.

 

Per realizzare la pasta matta a casa basterà impastare velocemente a mano o al frullatore :

300 g farina per pane @nutrifree,

200 g acqua fredda,

50 g olio evo o di semi,

mezzo cucchiaino di sale fino,

un pizzico di bicarbonato.

 

Ma ora vediamo come preparare il nostro strudel salato.

Un consiglio : servitelo tiepido con un ottimo vino rosso!

Io ho scelto il Valpolicella superiore @Benazzoli che si abbina perfettamente al mio antipasto.

Una ricetta ideale anche come salvacena.

 

E se vi piacciono le preparazioni salate veloci, non perdetevi anche le altre ricette del blog :

 

torta salata con bruschi

torta salata al vino con radicchio”

torta salata con prosciutto e fichi”

“torta salata con radicchio e zucca

uno strudel su un talgiere di marmo con attorno del radicchio, delle noci, pere e del vino

strudel salato invernale

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • - pasta brisèè, fatta in casa o confezionata
  • - un ceppo di radicchio tardivo
  • - un paio di pere
  • - qualche manciata di noci
  • - formaggio Asiago, circa 50 g
  • - pan grattato
  • - 1 uovo per spennellare lo strudel
  • - un paio di noci di burro
  • - Sale e pepe q.b.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, in modalità ventilata.

Lavate e tagliate a tocchetti il radicchio e mettetelo da parte.

Lavate le pere e tagliatele a cubetti.

In una padella fate sciogliere un paio di noci di burro.

Fate appassire il radicchio, insieme alla pera. Salate e pepate, fate cuocere per circa 5 minuti, mescolando.

Preparate la vostra pasta brisèe.   Io ho scelto una pasta brisèe confezionata e senza glutine.

Stendetela e spolverate con qualche cucchiaiata di pan grattato ( questo servirà ad assorbire i succhi in cottura).

Mettete al centro il composto di pere e radicchio intiepidito.

Aggiungete le noci spezzettate e il formaggio Asiago tagliato a quadratini.

Se gradite potete aggiungere un altro formaggio, ad esempio la scamorza.

Chiudete la pasta a portafoglio, sigillando bene i bordi.

Chiudete bene anche le estremità.

Sbattete a parte in una ciotola l’uovo e spennellatelo sulla superficie del vostro strudel.

Fate dei tagli in modo da far fuoriuscire il vapore che si formerà in cottura.

Infornate lo strudel nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

Vedrete il vostro strudel dorare.

Servitelo tiepido con un ottimo vino rosso!

Io ho scelto il Valpolicella superiore @Benazzoli che si abbina perfettamente al mio antipasto.

Idea perfetta anche come salvacena.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un piatto in primo piano con una fetta di torta salata, sullo sfondo la torta tagliata, un ceppo di radicchio e una zucca

La torta soffice salata con zucca e radicchio ha tutto il sapore dell’autunno.

Semplice ma molto saporita, perfetta per i vostri antipasti o cene veloci.

Su può preparare benissimo in anticipo, servire tiepida o fredda.

Per preparare questa torta salata si utilizza della zucca cotta a vapore o al forno e si unisce un formaggio da grattugia che arricchisce il gusto.

Ho scelto la farina di ceci per il suo sapore particolare: la trovo perfetta come abbinamento.

Una volta pensavo che l’autunno fosse una stagione triste, malinconica. Col tempo e gli anni ho imparato davvero ad apprezzare ogni stagione e ad amare questi mesi fatti di aria frizzante, con le prime nebbie, i maglioni più pesanti, la legna che arde nei camini.

E poi basta entrate in cucina! I prodotti di questa stagione sono davvero unici, le ricette che ne derivano sono goduriose, in grado di tener occupate le mani, la mente e lo stomaco. La felicità fatta di semplicità, colori, sapori e attesa.

Tornando alla ricetta… zucca, radicchio e guanciale si mescolano al retrogusto della farina di ceci.

Una preparazione davvero semplice e molto veloce, un salavacena o un’idea per l’aperitivo perfetta!

Una ricetta come sempre non solo per chi è intollerante al glutine ma davvero per tutti!

 

Consiglio : se non gradite il sapore della farina di ceci potete sostituirla nella stessa quantità con la farina di ceci o la vostra farina preferita.

Rifatela e fatemi sapere.

Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram e nei commenti.

E se vi piacciono queste idee salate ne trovate tante altre nella sezione “ricette salate” qui nel blog.

Ad esempio:

muffin salati alla zucca” ,

“muffin salati rosmarino e nocciole”

” muffin al formaggio”,

“torta salata al radicchio”,

“torta salata con fichi e prosciutto”

E se amate la zucca non perdetevi anche le preparazioni dolci :

ciambella alla zucca”

muffin alla zucca”

un piatto in primo piano con una fetta di torta salata, sullo sfondo la torta tagliata, un ceppo di radicchio e una zucca

torta soffice salata con zucca e radicchio

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g di olio extravergine d’oliva
  • 60 g di latte intero
  • 50 g di parmigiano (o altro formaggio da grattugia)
  • 200 g zucca tagliata e cotta a vapore
  • 150 g farina di ceci
  • 20 g amido di tapioca o amido di mais
  • 2 cucchiaini lievito per torte salate
  • Sale q.b.
  • Per la farcia:
  • Petali di guanciale e radicchio rosso da spadellare.

Procedimento

In una ciotola lavorate bene le uova con il latte e il parmigiano. Unite la zucca cotta a vapore e schiacciata .

Aggiungete anche l’olio e poi le polveri con il lievito istantaneo. Mescolate bene per ottenere un composto omogeneo e cremoso.

A parte fate saltare i petali di guanciale in una padella antiaderente ben calda con la fiamma medio alta ( va bene anche della pancetta tagliata a cubetti) .

Quando si è sciolto un po' il grasso unite il radicchio tagliato a striscioline. Salate e pepate a piacere.  Spadellatelo e fate appassire qualche minuto.

Ora riprendete l’impasto della vostra torta salata. Aggiungete al composto nella ciotola il radicchio spadellato con il guanciale. Mescolate il tutto. 

Versate l’impasto in una tortiera da 24 cm foderata da carta forno. (Si può farcire questa torta soffice anche altri formaggi per renderla ancora più invitante o unire altri aromi o erbe spezzettate) . Infornate nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti. Servite tiepida o fredda.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un pane a forma di plumcake visto da davanti con una fetta tagliata, posato su un tagliere, con a lato del radicchio e delle noci, sullo sfondo delle zucche

Il pane radicchio e noci senza glutine è una delizia che piace davvero a tutti qui a casa.

Quando ho ospiti a cena mi piace far provare e assaggiare dei lievitati senza glutine, sia per non aver problemi di contaminazioni a tavola sia per condividere qualcosa di nuovo.

Il pane radicchio e noci è sicuramente un buon abbinamento in quanto le noci smorzano l’amarognolo del radicchio e danno una nota croccante alla morbidezza del pane.

Questa ricetta può essere un antipasto diverso, servito con un ricco tagliere di salumi o formaggi tipici.

Potete infornarlo in uno stampo da plumcake come ho fatto io e servirlo a fette, oppure preparare dei singoli panini che potrete farcire con dello speck o spalmati da formaggi freschi.

Qui sta a voi decidere in base alla vostra fantasia.

È sicuramente un pane bello da mettere in tavola per offrire agli ospiti qualcosa di saporito e al tempo stesso insolito nei colori e nel gusto.

Io ho impastato il mio pane a mano, lavorandolo con un cucchiaio in una ciotola capiente.

Potete realizzare il vostro panificato anche con la planetaria se ne siete provvisti.

Il radicchio va spadellato una decina di minuti e raffreddato prima di essere aggiunto all’impasto.

Per questo pane io ho utilizzato un lievito secco, ma potete prepararlo anche con un lievito fresco o il lievito madre se avete più tempo.

Se non amate le noci, potete sostituire la nota croccante con le nocciole tritate.

Provatelo e fatemi sapere!

Se desiderate mettervi alla prova con altri lievitati senza glutine, non potete perdervi:

pan brioches senza glutine”,

focaccia bianca”,

torta di rose”,

focaccia veloce

un pane a forma di plumcake visto da davanti con una fetta tagliata, posato su un tagliere, con a lato del radicchio e delle noci, sullo sfondo delle zucche

pane radicchio e noci

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 500 g farina mix per pane glutenfree , io ho usato la multi cereale Nutrifree),
  • 150 g radicchio rosso di Treviso,
  • 50 g noci tritate,
  • 300 ml acqua,
  • 1 cubetto lievito fresco o una bustina di lievito secco,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

Procedimento

Lavate il radicchio e tagliatelo a striscioline.

Fatelo cuocere in padella con l'olio e un pizzico di sale per 7-8 minuti e fate raffreddare.

A parte fate sciogliere il lievito nell'acqua tiepida e aggiungete la farina un po' per volta, unendo il radicchio con il suo olio di cottura.

Unite le noci e cominciate ad impastare.

Con l’impasto glutenfree dovete aggiungere un po' di olio per terminare la lavorazione.

Sistemate all'interno di una ciotola capiente l'impasto e coprite con la pellicola.

Fate lievitare finché non avrà raddoppiato il volume.

Quando l'impasto sarà lievitato, potete formare dei panini oppure inserirlo in uno stampo plumcake come ho fatto io.

Coprite con un panno e fate lievitare ancora un'ora.

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata.

Infornate fino a cottura ultimata.

Per i panini possono bastare 20 minuti, mentre per il plumcake ci vorranno circa 30 minuti.

Questo pane morbido con radicchio e noci sarà piacevole da gustare con i formaggi ma anche ideale come panificato stagionale da presentare in tavola.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
torta su teglia con carta forno vista dall'alto, con un coltello a lato e un radicchio rosso sullo sfondo

L’autunno è alle porte e i sapori in tavola cambiano come i colori intorno a noi. Ieri abbiamo organizzato il pranzo in terrazzo approfittando ancora del caldo e prima della grigliata ho servito come antipasto questa torta salata al vino e radicchio.

L’abbinamento vi sembrerà strano ma vi assicuro che se la rifarete sarà un vero successo.

La base è una brisée al vino rosso, realizzata con farine senza glutine naturali :

la farina di ceci, la farina di mais, la farina di riso e la fecola di patate.

Potete realizzare il tutto con una farina mix per pane.

Con le dosi che vi darò potrete benissimo ricoprire uno stampo da crostate da 24, 26 cm e con la restante pasta fare le decorazioni sul bordo con uno stampino per biscotti. Io ho scelto una formina a foglia di vite per richiamare il vino e poi per dare un tocco autunnale alla torta salata.

Potete realizzare la vostra brisée rustica al mixer mescolando prima vino e olio e poi aggiungendo la farina.

Quando l’impasto si compatta nel mixer potete toglierlo e finire di lavorarlo velocemente a mano, per poi stenderlo con il mattarello.

La farcia di questa torta salata è formata da radicchio rosso spadellato con un soffritto di cipolla, unito poi a uova sbattute con la panna, arricchito da formaggio grana e formaggio Asiago.

Il bello delle torte salate è la variabilità degli ingredienti in base ai propri gusti. Potete scegliere di modificare i formaggi, sostituendoli magari con quelli delle vostre zone.

Questa torta salata al vino e radicchio può sicuramente trasformarsi anche un piatto unico da tagliare a fette e portare in trasferta: buono tiepido ma ottimo anche da freddo.

Se portata in tavola consiglio servire questa torta salata rustica al vino e radicchio, sopra un ampio tagliere e già tagliata a spicchi.

La pasta brisèe al vino si può preparare anche con il vino bianco e se non usata subito, si può conservare in frigo qualche giorno.

Ora vi lascio la scheda da stampare con ingredienti e procedimento.

Lasciate un commento e sarò lieta di rispondervi!

Se vi piacciono le ricette salate vi consiglio anche di provare :

muffins al formaggio con farina di riso”,

tigelle allo yogurt”,

peperoni ripieni

E tante altre ricette…

torta su teglia con carta forno vista dall'alto, con un coltello a lato e un radicchio rosso sullo sfondo

Torta salata al vino e radicchio

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta:
  • 100 g vino rosso ( o anche bianco se preferite),
  • 80 g olio extravergine d’oliva,
  • 300 g farina (consiglio un mix pane integrale, oppure miscelare le farine naurali in questa quantità 100 g farina di ceci, 100 g farina di riso, 50 g farina di mais e 50 g fecola di patate),
  • 1 pizzico di sale.
  • Per la farcia :
  • circa 500 g di radicchio rosso,
  • 5 uova piccole o 4 medie,
  • 3 cucchiai di grana padano,
  • 100 ml di panna da cucina o formaggio spalmabile,
  • cubetti di formaggio Asiago a piacere.
  • 1 cipolla piccola per soffritto.
  • Qualche cucchiaio d’olio per soffritto.

Procedimento

Inserite nel mixer vino e olio e miscelate. (In alternativa potete impastare la brisèe a mano).

Aggiungete la farina, il pizzico di sale e mescolate ad alta velocità fino ad ottenere un composto compatto.

Terminate di lavorare a mano il panetto e poi con un mattarello stendete la pasta spessa qualche millimetro, sulla carta forno leggermente infarinata.

Intagliate la forma a cerchio usando come stampo la vostra tortiera.

Tenete l’eccesso di pasta a parte per fare il bordo.

Stendete l’eccesso di pasta su un piano e con una formina di biscotti realizzate la forma che desiderate per formare il bordo. Io ho scelto una foglia di vite per richiamare l’utilizzo del vino e dare un’aria autunnale alla torta salata.

Tenete da parte la vostra tortiera con la base pronta e pensate ora al ripieno.

Accendete il forno per preriscaldarlo a 180 gradi in modalità ventilata.

Pulite e tagliate a listarelle non troppo sottili il radicchio. Io le ho tagliate circa un centimetro di spessore.

Tagliate a cubetti molto piccoli la cipolla e fatela soffriggere in una padella per qualche minuto fino a farla imbiondire.

Poi aggiungete il radicchio a listerelle e fatelo appassire per circa 3, 4 minuti.

Quando comincia a cambiare il colore spegnete il fuoco e lasciatelo intiepidire.

In una ciotola rompete e sbattete 4 uova con la panna (o il formaggio spalmabile) e il formaggio grana.

Salate e pepate a piacere.

Aggiungete il radicchio al composto di uova.

Prendete ora la tortiera con la base e versate il composto di uova, radicchio e formaggi all’interno.

Aggiungete qualche cubetto di formaggio Asiago.

Infornate e cuocete a 180 gradi in modalità ventilata per circa 30 minuti.

Controllate la doratura del bordo, se non vi sembra abbastanza dorata prolungate un po’ la cottura.

Trascorso il tempo di cottura spegnete e lasciate intiepidire prima di servire.

 

Consiglio: le torte rustiche son belle servite sui taglieri, accompagnate da saluti e formaggi stagionati se presentate come antipasti a buffet.

 

Fatemi sapere !

 

 

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy