Home Storie di casa Racconti di casa

Racconti di casa

da Monica Bellin
una ragazza seduta su un tavolo da lavoro con colori e vernici

Ho un pagina instagram che si chiama “il rifugio delle idee – racconti di casa” : lo sapevate?

Ebbene si, prima di diventare una foodblogger, la mia passione principale era il recupero dei ricordi.

Vi racconto com’è nata la pagina IL RIFUGIO DELLE IDEE e questa sezione del blog che mi piace ci sia a differenziare un po’ dal mio mondo culinario.

Era agosto 2019 …. ero immersa come sempre tra colori e oggetti vecchi da recuperare. Il mio angolo nel magazzino di casa da qualche anno era perennemente sommerso da piccoli e grandi oggetti che “non si sa mai”…quei mobili dal valore affettivo che si fatica a lasciare, quei pezzi di famiglia che portano con sé ricordi e oggetti vintage scovati nei mercatini. Sul tavolo lungo di legno dell’IKEA decine di barattoli di colore e pennelli di ogni dimensione. Nel mio “rifugio” nascevano idee e respiravo passione appena avevo un attimo di tempo libero. Ne ho sempre avuto gran poco vista la famiglia numerosa, ma son cresciuta con un papà artista del fai da te e io gli somiglio moltissimo. Siamo entrambi anime inquiete e perennemente con in testa progetti. “Impara l’arte e mettila da parte” mi ha sempre detto e così ho fatto.

In quel periodo gestivo già un blog di cucina senza glutine che mi indaffarata parecchio ma perché non condividere anche qualche idea colorata del mio “rifugio” ?

Rifugio perché quando i miei 5 uomini non mi vedevano sapevano che ero immersa nei colori nel mio angolo in magazzino.  E nel mio rifugio nascevano idee…

Ecco da dove arriva il nome di questa pagina. Ecco perché quel 10 agosto 2019 ho deciso di far nascere “il rifugio delle idee”, racconti di casa.

A volte, a periodi, le idee mancano, come manca il tempo… Il lavoro da foodblogger e autrice mi occupa quasi tutte le giornate ma il mio angolo è ancora così come lo vedete: ricco di oggetti che aspettano di rinascere e con tanti barattoli di colori.

Per chi è qui da tanto, per chi è arrivato da poco, per chi avrà voglia di immergersi in racconti e colori, questa sono io e vi aspetto nel mio profilo vintage, che profuma di tradizioni e pensieri vintage.

LASCIAMI IMMERGERE L’ANIMA NEI COLORI: quel 10 agosto 2019 iniziavo così.

Un raggio di sole al tramonto che illumina il tavolo del loft….
Questo era il tavolo che c’era nella sala da pranzo dei miei nonni materni. Era laccato scuro.
Le sedie invece erano dei miei nonni paterni, le classiche sedie che si trovavano ovunque negli anni 50….
Un mix di due stili e due famiglie che ho voluto abbinare nei toni neutri, crema e tortora….
Mi sembra d ‘averli tutti ancora qui…. Seduti nei loro posti a condividere i momenti più belli a tavola.
Un ritrovo.

RICORDI D’INFANZIA

In questa foto ogni oggetto arriva da lontano, porta con sé una storia, dei ricordi, un vissuto da più generazioni….
C’è la tavola dei miei nonni materni…. Quella comprata con tanta fatica, quella che era nella sala da pranzo per accogliere le feste di famiglia. É diventata poi per una ventina d’anni la tavola della taverna dei miei genitori per poi arrivare a me, rinnovata, bianca, posizionata nel loft.
Ci sono le sedie dei miei nonni paterni, che dopo decine di anni di passaggi son diventare mie e color tortora.
C’è l’armadio di fine 1800, vissuto da più generazioni, destinato alla discarica ma voluto a tutti i costi a casa mia per ridargli nuova luce. Al suo interno altri oggetti e altre storie…
C’è il cavallino a dondolo dei miei figli, comprato anni fa in un mercatino dell’usato e colorato di bianco.
E poi c’è il seggiolone di legno della signora Carla, che era della sua famiglia e che io ho rinnovato completamente per essere ancora esposto nella sua casa. La bellezza è ovunque se impariamo a coglierla… Il seggiolone era il suo, prima era della sua mamma e prima ancora era della sua nonna. (noi lo chiamiamo ” caregotto ” in dialetto veneto… e voi? )
Ogni oggetto porta con sé un pacchetto di ricordi ed emozioni… E io sento tutto…
Perché i ricordi sono preziosi.
I ricordi vanno tenuti stretti.


Ti potrebbero piacere anche

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.