Home Tags Posts con tag "lievito secco"

lievito secco

una focaccia allo yogurt greco con farine naturali senza glutine vista dall'alto

Questa focaccia allo yogurt greco senza glutine con farina di riso integrale e farina di grano saraceno finissima è davvero speciale. È una focaccia morbida bianca che può sostituire il pane o diventare una base per tante farciture diverse. È un lievitato naturalmente privo di glutine facile da preparare, meglio se con l’uso di una planetaria che aiuta ad amalgamare bene gli ingredienti. La presenza dello psillio è fondamentale per legare le farine naturali e ottenere così un panificato soffice e incredibilmente elastico anche senza uso di gomme.

Mettere in tavola la focaccia senza glutine con le mie amate farine naturali è sempre una gioia perché riesco a far mangiare un lievitato che va bene per tutti, intolleranti al glutine e non.

Avete mai pensato a quanto siano un arricchimento per tutti le farine naturali? Non sono esclusive solo per i celiaci ma vanno bene per ognuno grazie alle loro diverse e numerose proprietà!

Se vuoi approfondire questo argomento vi invito a leggere l’articolo “le farine naturali senza glutine”!

Non ti senti ancora pronto per approcciarti ai lievitati con le farine naturali? Magari sei un neo diagnosticato o semplicemente hai un ospite a cena? Nel mio blog, sezione lievitati, troverai la stessa ricetta con un mix preparato, dove puoi usare una miscela per pane per realizzare la “focaccia con la ricotta”. In questo caso puoi sostituire la ricotta con lo yogurt greco.

Ma ora vediamo come preparare insieme la focaccia allo yogurt senza glutine con le farine naturali.

Vi invito a seguirmi nei canali social Instagram e Facebook per restare aggiornati con contenuti e consigli quotidiani.

Il video di questa ricetta lo trovi cliccando REEL.

una focaccia allo yogurt greco con farine naturali senza glutine vista dall'alto

focaccia allo yogurt greco senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g acqua
  • 1 bustina di lievito secco (7 g)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 250 g yogurt greco
  • 100 g farina di riso integrale Mulino Marello
  • 100 g farina di grano saraceno finissima Mulino Marello
  • 100 g amido di mais o di riso
  • 15 g cuticole di psillio (1 cucchiaio)
  • 10 g sale fino (1 cucchiaino)
  • 30 g olio evo (3 cucchiai)
  • Per l’emulsione: olio evo, origano, rosmarino e sale grosso.

Procedimento

Per prima cosa in una ciotola mescolate insieme la farina di riso, con la farina di grano saraceno, l’amido e lo psillio (ingrediente fondamentale e non sostituibile in questa ricetta). A parte sciogliete il lievito secco nell’acqua con un cucchiaino di zucchero. Potete usare anche il lievito fresco. Nella ciotola della planetaria inserite lo yogurt con l’acqua dove avete sciolto il lievito. Girate un minuto per amalgamare il composto e poi unite le polveri. Lavorate per alcuni minuti fino a quando vedete l’impasto legare. Il composto deve essere appiccicoso e idratato. Unite come ultimi ingredienti il sale fino e l’olio, amalgamando bene il tutto. Versate l’impasto in una ciotola, coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare per almeno due ore. I lievitati con farine naturali senza glutine non raddoppiano il loro volume ma crescono creando un panetto soffice e ben idratato. Trascorso il tempo versate il lievitato su una teglia oleata, la mia misura 25 x 35 cm. Stendete l’impasto con mani bagnate di olio evo oppure di acqua. Allargate con delicatezza, il composto non è molto elastico ma delicato e soffice. Coprite la superficie con un’emulsione di olio, rosmarino, origano e sale grosso. Questa è la mia proposta ma potete farcirla come più vi piace: pomodorini e olive, cipolla tagliata sottile, verdure miste… Lasciate riposare la vostra focaccia in teglia fino a quando il forno raggiunge la temperatura di 200 gradi. Cuocete nel forno ventilato a 200 gradi per circa 25, 30 minuti. Servite tiepida con affettati, formaggi, salse. La focaccia allo yogurt greco con farine naturali diventa un ottimo spuntino, aperitivo o sostituto del pane. Perfetta da tagliare a quadrotti per le gite fuori porta.      

Note

Se non avete lo yogurt greco potete sostituire con la ricotta nella stessa quantità. Senza emulsione salata può diventare anche un’ottima base dolce da colazione o merenda. Si può conservare per un paio di giorni a temperatura ambiente se coperta bene con una pellicola per alimenti a contatto una volta fredda. Questa ricetta si può realizzare anche in versione mix per pane, con una miscela dedicata ai lievitati. In questo caso sostituite il totale delle polveri ( farina di riso, farina di grano saraceno e amidi di mais, con 300 grammi di mix per pane e non mettete lo psillio.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
cinnamon rolls visti dall'alto in un piatto quadrato a lato delle pigne

I cinnamon rolls con farine naturali senza glutine.

Eh già , questa volta ci impegniamo e li facciamo senza mix industriale. Vi chiederete se si può realizzare questo tipo di lievitato ugualmente soffice e lavorabile. Certo! E sarà una ricetta ancora più saporita e genuina perché a base di farine in purezza senza gomme.

La ricetta è frutto di molti esperimenti, vi consiglio quindi di non fare varianti per la buona riuscita della preparazione.

Per chi ancora non si sente sicuro con le consistenze delle farine naturali, consiglio di usare un mix per pane che è più indicato per questo tipo di lavorazione.

I cinnamon rolls sono dei dolcetti alla cannella davvero buonissimi di origine svedese e hanno spopolato in America, da dove poi sono diventati famosi in tutto il mondo. Ormai li troviamo in ogni pasticceria e bar in particolare nel periodo natalizio. È un dolce che viene servito tanto a colazione quanto come dessert di fine pasto.

Sono dei morbidissimi panini ripieni di zucchero, burro e cannella che piacciono a tutti, grandi e bambini. Sono decorati con la caratteristica glassa. Si può preparare con zucchero a velo e qualche goccia di acqua oppure si può realizzare con crema di formaggio (Philadelphia) ammorbidita, tre cucchiai di latte e un cucchiaio di zucchero a velo, sbattendo con la frusta fino a che la glassa sia liscia.

Io non amo molto queste coperture e li servo con la più semplice spolverata di zucchero a velo.

Questi dolcetti lievitati si conservano per due o tre giorni sotto la campana di vetro e si possono scaldare e ammorbidire sia nel forno che nel microonde per pochi secondi.

Vediamo insieme come prepararli. Vi ricordo di seguire la mia pagina Instagram dove troverete anche la versione video reel.

Trovate i miei lievitati con farine naturali nei libri NATIRALMENTE SENZA GLUTINE e SENZA GLUTINE CON AMORE

Provate nel sito anche “la pizza in teglia”

cinnamon rolls visti dall'alto in un piatto quadrato a lato delle pigne

cinnamon rolls con farine naturali senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 150 g farina di miglio (ho usato la marca Più Gusto)
  • 100 g farina di castagne (ho usato la marca Farine Magiche)
  • 200 g farina di riso
  • 50 g amido di mais
  • 1 cucchiaio di psillio
  • 7 g lievito secco disidratato (1 bustina)
  • 1 uovo
  • 300 g latte tiepido
  • 50 g zucchero
  • 60 g burro morbido
  • Per la crema:
  • 100 g burro
  • 50 g zucchero semolato o di canna
  • 1 cucchiaio di cannella

Procedimento

Per preparare l’impasto io ho usato la planetaria ma potete usare il bimby o farlo a mano, purchè impastiate con un cucchiaio e tanta pazienza. Inserite nella planetaria le farine con l’amido e lo psillio. A parte fate sciogliere il lievito nel latte tiepido con lo zucchero e unite tutto il liquido alle farine mescolando. Usate il gancio per impastare. Aggiungete l’uovo e quando si è ben amalgamato ultimate unendo il burro ammorbidito. Impastate qualche minuto fino a quando vedete il composto legare. Versatelo in una ciotola e coprite da pellicola. Lasciate lievitare a temperatura ambiente per un paio di ore. Trascorso il tempo di lievitazione, rovesciate il lievitato sulla carta forno spolverata da farina di riso. Con l’aiuto delle mani e del mattarello, spolverando con altra farina, stendete l’impasto a forma rettangolare e tenendo uno spessore di circa 1 centimetro. In una tazza realizzate il ripieno, mescolando a pomata il burro con zucchero e cannella. Spalmate la crema su tutta la superficie della pasta e con l’aiuto della carta forno arrotolate dal lato più lungo per formare un rotolo. Con un coltello ben affilato tagliate le rotelle di circa 3 cm di spessore. A me ne son venute 16 e le ho sistemate in uno stampo quadrato ma potete optare per una teglia rotonda oppure disporre le singole roselline in stampi da muffin. Accendete il forno a 180 gradi e mentre raggiunge la temperatura fate riposare i vostri cinnamon rolls. Infornate a 180 gradi per circa 30 minuti. Ultimata la cottura spolverate con zucchero a velo e servite! Si conservano sotto la campana di vetro e se i giorni a seguire li volete ancora morbidi basterà scaldarli leggermente al forno o al microonde.

Varianti: se non vi piace la cannella e volete farcire in maniera diversa, provate a spalmare confettura o burro di zucca o crema di nocciole. E perché non farli semplicemente con burro e zucchero?

Fatemi sapere come vi piacciono.

Vi aspetto nella mia pagina Instagram per il video reel

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
panini con gocce di cioccloato visti dall'alto con a lato una tazza di cappuccino

Facciamo insieme i panini dolci al cioccolato senza glutine con le farine naturali senza glutine. I pangoccioli portano sempre tanta felicità qui a casa nostra. Sono davvero semplici da realizzare.

Una proposta sana senza burro e senza zucchero, con farine naturali.

Preferite realizzarli con un mix dedicato ? La ricetta è presente nel sito cliccando “pangoccioli senza glutine”

 

Con le dosi indicate potete realizzare circa 6 panini dolci.

panini con gocce di cioccloato visti dall'alto con a lato una tazza di cappuccino

panini dolci al cioccolato senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g latte
  • 15 g lievito fresco oppure 7 g lievito secco ( una bustina)
  • 10 g di miele di acacia (1 cucchiaio) oppure zucchero semolato
  • 100 g panna da cucina
  • 250 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 8 g cuticola di psillio in polvere (1 cucchiaio)
  • Gocce di cioccolato
  • latte per spennellare i panini

Procedimento

Sciogliete il lievito fresco in una tazza con il latte tiepido e il miele ( o zucchero). In una ciotola mescolate le polveri naturali: la farina di riso, la fecola e la cuticola di psillio in polvere. Un po’ alla volta unite il liquido mescolando con un cucchiaio. Aggiungete anche la panna e amalgamate bene tutto con il cucchiaio.  Coprite la ciotola con pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente un paio d’ore. VARIANTE: potete scegliere di usare anche il lievito secco , 7 grammi , una bustina. Trascorso il tempo, togliete la pellicola e versate le gocce di cioccolata (quantità a vostro gradimento). Amalgamate bene con le mani l’impasto e create dei piccoli panini. Disponeteli sulla teglia del forno foderata da carta forno. Con queste dosi riuscirete a realizzare 6, 7 panini. Coprite la teglia con un canovaccio pulito e lasciate riposare per altri 30 minuti. Accendete il forno fatelo arrivare alla temperatura di 180 gradi.  Nel frattempo spennellate i pangoccioli con  il latte. Infornate la teglia in modalità ventilata e cuocete per circa 25 minuti, fino a doratura. I vostri panini dolci al cioccolato profumeranno la cucina. Io li adoro tiepidi ma sono ottimi freddi, da inzuppare con tutta la loro sofficità! VARIANTE: potete sostituire parte di farina di riso con farina di castagne, i vostri panini saranno ancora più dolci e saporiti ! La dose sarà di 150 g farina di riso, 100 g di farina di castagne e 50 g di fecola. Ottimi realizzati anche con l'uvetta passa.  

Note

Consiglio: se ne avanzano potete conservarli un paio di giorni in un sacchetto ermetico oppure sotto una campana di vetro. Se induriscono o perdono sofficità, scaldateli qualche secondo al microonde.  

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tante zucchette di pane su un tavolo

Ottobre è per eccellenza il mese della zucca. Utilizzata per calde zuppe, golose torte, dolcissimi risotti ma anche profumatissima al forno e speziata in qualche preparazione particolare. Oggi però la facciamo lievitare per trasformarla in pane: faremo delle stupende zucchette di pane da servire in una tavolata autunnale.

In questi giorni la temperatura è scesa parecchio, si accende volentieri il forno e si ha voglia di profumi invitanti e preparazioni più ricche.

Questa ricetta del pane è facilissima, l’unica difficoltà è quella di legare con lo spago le pagnottine per creare quell’effetto molto simile agli spicchi delle zucche.

Le zucchette di pane son davvero belle da portare in tavola e diventano simpatiche segnaposti se accompagnate da una foglia a lato con riportato il nome del nostro ospite.

Un’idea carina è anche posizionarle in un cestino e portarle in regalo, come ho fatto io questa mattina con i nonni.

I lievitati senza glutine son sempre una sfida ma se si usano le farine giuste otterrete risultati davvero confortanti.

Per questa preparazione ho scelto la farina mix integrale per pane della @nutrifree

Nell’impasto ho inserito la zucca cotta a vapore circa quindici minuti e schiacciata con la forchetta.

Chi ama i gusti un po’ speziati può arricchire l’impasto da lievitare con cannella, noce moscata, buccia d’arancia oppure un chiodo di garofano tritato.

Personalmente io preferisco lasciarlo al naturale perché amo farcire queste pagnottine con dolcissima marmellata all’arancia.

Un’idea è anche quella di portare le zucchette di pane in tavola come antipasti con formaggi stagionati o creme .

Ora vediamo la ricetta completa.

Se vi piacciono i lievitati vi consiglio anche le mie ricette:

pane radicchio e noci”,

focaccia veloce”,

focaccia bianca”,

pan brioches”,

torta di rose”.

tante zucchette di pane su un tavolo

pane alla zucca senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 250 g zucca cotta a vapore e schiacciata,
  • 500 g di farina mix per pane integrale Nutrifree,
  • 100 g di latte intero,
  • 100 g di acqua circa,
  • 3 cucchiai abbondanti di olio,
  • 10 g lievito fresco oppure una bustina di lievito secco,
  • Facoltativo, se si desidera un pane speziato: cannella, noce moscata, 1 chiodo di garofano tritato, buccia d’arancia da aggiungere a piacere in quantità desiderata.

Procedimento

Tagliare e pulire la zucca.

Per ottenere 250 grammi di purea cotta io ne ho pulita circa 500 grammi.

Tagliatela a pezzetti e cuocetela a vapore per circa 15, 20 minuti fino a quando si ammorbidisce.

Schiacciatela con la forchetta e lasciatela intiepidire.

In una ciotola inserite la farina.

Sciogliete il lievito secco oppure quello fresco nell’acqua mescolata con il latte tiepido.

Unite un po’ per volta i liquidi alla farina mescolando con un cucchiaio.

Aggiungete la purea di zucca.

Ora lavorate l’impasto aggiungendo anche l’olio e un pizzico di sale (e a piacere le spezie che avete scelto).

Formate un composto morbido.

Coprite con pellicola e lasciate riposare e lievitare fino al raddoppio del volume.

Se usate il lievito secco basterà un’ora ma se usate il lievito fresco potete lasciarlo lievitare un paio d’ore a temperatura ambiente.

Terminato il tempo di lievitazione, prendete la ciotola e prelevate un po’ di impasto alla volta formando delle palline.

Con l’aiuto di uno spago da arrosto legate in modo da formare degli spicchi.

Le vostre pagnottine dovranno assomigliare a delle zucche, come nell’immagine.

Lasciate riposare ancora 30 minuti sulla placca del forno, foderata da carta forno.

Le zucchette di pane devono essere abbastanza distanziate tra loro perché in cottura cresceranno leggermente.

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Spennellate le pagnottine con un po’ d’olio oppure del latte.

Infilate al centro un bastoncino di cannella.

Cuocete nel forno per circa 30 minuti circa, modalità ventilata a 180 gradi.

Consiglio di mettere sul fondo del forno una teglia con un po’ d’acqua per creare la giusta umidità e avere un pane più morbido.

A cottura ultimata, prima di servire, togliete lo spago.

 

Lasciate intiepidire e servite le vostre zucchette di pane in un bel cestino.

 

Ottime anche a colazione spalmate con marmellata di arance.

 

Fatemi sapere se vi son piaciute!

 

 

 

 

 

 

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un pane a forma di plumcake visto da davanti con una fetta tagliata, posato su un tagliere, con a lato del radicchio e delle noci, sullo sfondo delle zucche

Il pane radicchio e noci senza glutine è una delizia che piace davvero a tutti qui a casa.

Quando ho ospiti a cena mi piace far provare e assaggiare dei lievitati senza glutine, sia per non aver problemi di contaminazioni a tavola sia per condividere qualcosa di nuovo.

Il pane radicchio e noci è sicuramente un buon abbinamento in quanto le noci smorzano l’amarognolo del radicchio e danno una nota croccante alla morbidezza del pane.

Questa ricetta può essere un antipasto diverso, servito con un ricco tagliere di salumi o formaggi tipici.

Potete infornarlo in uno stampo da plumcake come ho fatto io e servirlo a fette, oppure preparare dei singoli panini che potrete farcire con dello speck o spalmati da formaggi freschi.

Qui sta a voi decidere in base alla vostra fantasia.

È sicuramente un pane bello da mettere in tavola per offrire agli ospiti qualcosa di saporito e al tempo stesso insolito nei colori e nel gusto.

Io ho impastato il mio pane a mano, lavorandolo con un cucchiaio in una ciotola capiente.

Potete realizzare il vostro panificato anche con la planetaria se ne siete provvisti.

Il radicchio va spadellato una decina di minuti e raffreddato prima di essere aggiunto all’impasto.

Per questo pane io ho utilizzato un lievito secco, ma potete prepararlo anche con un lievito fresco o il lievito madre se avete più tempo.

Se non amate le noci, potete sostituire la nota croccante con le nocciole tritate.

Provatelo e fatemi sapere!

Se desiderate mettervi alla prova con altri lievitati senza glutine, non potete perdervi:

pan brioches senza glutine”,

focaccia bianca”,

torta di rose”,

focaccia veloce

un pane a forma di plumcake visto da davanti con una fetta tagliata, posato su un tagliere, con a lato del radicchio e delle noci, sullo sfondo delle zucche

pane radicchio e noci

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 500 g farina mix per pane glutenfree , io ho usato la multi cereale Nutrifree,
  • 150 g radicchio rosso di Treviso,
  • 50 g noci tritate,
  • 300 ml acqua,
  • 1 cubetto lievito fresco o una bustina di lievito secco,
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva.

Procedimento

Lavate il radicchio e tagliatelo a striscioline.

Fatelo cuocere in padella con l'olio e un pizzico di sale per 7-8 minuti e fate raffreddare.

A parte fate sciogliere il lievito nell'acqua tiepida e aggiungete la farina un po' per volta, unendo il radicchio con il suo olio di cottura.

Unite le noci e cominciate ad impastare.

Con l’impasto glutenfree dovete aggiungere un po' di olio per terminare la lavorazione.

Sistemate all'interno di una ciotola capiente l'impasto e coprite con la pellicola.

Fate lievitare finché non avrà raddoppiato il volume.

Quando l'impasto sarà lievitato, potete formare dei panini oppure inserirlo in uno stampo plumcake come ho fatto io.

Coprite con un panno e fate lievitare ancora un'ora.

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata.

Infornate fino a cottura ultimata.

Per i panini possono bastare 20 minuti, mentre per il plumcake ci vorranno circa 30 minuti.

Questo pane morbido con radicchio e noci sarà piacevole da gustare con i formaggi ma anche ideale come panificato stagionale da presentare in tavola.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.