Home Tags Posts con tag "cannella"

cannella

vista dall'alto di un tavolo di legno con gnocchi, a lato posate, tagliere con cannella e zucchero

Gli gnocchi alla vicentina con farina di grano saraceno sono un piatto molto semplice, della cucina tradizionale contadina. Nella tradizione vicentina sono diffusi quelli di patate e di ricotta, conditi con burro, zucchero, grappa, cannella e l’uvetta passa.

Solitamente si fanno con la fioretta, una ricotta semiliquida, che si ottiene non scolando completamente siero. Ha un sapore neutro, fresco con una punta di acidulo ma noi, oggi li prepareremo con la ricotta vaccina che tutti possono trovare facilmente al caseificio o al supermercato.

In tutto il Veneto, gli gnocchi vengono ancora conditi alla vicentina come in epoca rinascimentale, con una “miscela di grana, 3 cucchiai grandi di zucchero e 2 di cannella in polvere, con l’aggiunta di uvetta passa ammorbidita”. Il gusto di un tempo da assaporare ai nostri giorni…

Nella versione senza glutine io ho sostituito la farina di frumento con la farina di grano saraceno bianca : una proposta decisamente più rustica visto il gusto caratteristico del grano saraceno.

Potete miscelare questa farina anche con farina di riso e fecola di patate per avere un gusto leggermente più dolce.

Consigli :

Se non amate gli gnocchi alla ricotta, potete optare per la preparazione di gnocchi alle patate.

Potete optare per un condimento di zucchero e cannella anche nella versione rossa con il pomodoro. Basterà sostituire il burro fuso con una passata di pomodoro, spolverata di abbondante zucchero e cannella (come da sempre fa la mia mamma) .

Se amate le ricette della tradizione non perdetevi le ricette nel blog di :

risotto con bruscandoli

verze in tecia”

polentina zala de cittadella

torta putana”

zaeti senza glutine

frittelle”

“rosole”

Ora vediamo la ricetta degli gnocchi con grano saraceno alla vicentina!

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram.

E se rifate una mia ricetta fatemi sapere nei commenti!

vista dall'alto di un tavolo di legno con gnocchi, a lato posate, tagliere con cannella e zucchero

gnocchi alla vicentina con farina di grano saraceno

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g farina grano saraceno
  • 2 uova
  • 250 g ricotta vaccina
  • 50 g grana padano
  • (farina di riso o amido di mais per lo spolvero spianatoia)
  • Per il condimento:
  • Burro (circa 100 g)
  • Cannella in polvere
  • Zucchero semolato
  • 1 goccio di grappa
  • Uvetta passa (facoltativo)

Procedimento

Lavorate bene in una ciotola, con una forchetta la ricotta con le uova.

Unite la farina di grano saraceno e la grana padano grattugiato.

Lavorate l'impasto in modo da ottenere un panetto piuttosto compatto.

Fate riposare in frigorifero l’impasto per circa 30 minuti.

 

Riprendete l'impasto degli gnocchi e prelevatene un po' alla volta da lavorare sulla spianatoia spolverata da amido o farina di riso.

Formare dei cilindri lunghi.

Tagliate gli gnocchi col coltello cercando di mantenere la stessa misura, circa 3 cm li lunghezza.

Passateli sulla forchetta rovesciata o sull'apposito strumento di legno per fare le tipiche scanalature agli gnocchi.

Fate bollire l'acqua in una pentola capiente e salatela con un cucchiaio di sale grosso.

Unite anche un cucchiaio di olio evo per evitare che gli gnocchi si attacchino tra loro.

Buttate gli gnocchi di ricotta un po' alla volta nell'acqua bollente salata.

Saranno pronti quando verranno in superficie, ci vorranno circa 2 minuti.

In una padella a parte sciogliete il burro con un goccio di grappa.

Unite una abbondante spolverata di cannella in polvere e un paio di cucchiai di zucchero semolato.

( chi desidera può aggiungere l'uvetta ammollata e strizzata  precedentemente in acqua calda, per rispettare la ricetta della tradizione).

Scolate gli gnocchi e spadellateli delicatamente nella padella col il burro fuso, lo zucchero e la cannella.

 

Servite gli gnocchi di ricotta e grano saraceno alla vicentina nei piatti di portata e spolverate con grana padano a piacere.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
due calici con sorbetto colore ambra, su un piano di legno con cannella , rose bianche e mele gialle

Un dessert fresco che profuma di mele, cannella, chiodi di garofano, zenzero … una coccola di fine inverno il sorbetto di mele speziate.

Questa realizzazione è stata realizzata da Massimiliano Scotti, lo chef gelataio di “ è sempre mezzogiorno” ed è una preparazione facile che tutti possono realizzare a casa.

Pochi ingredienti per accontentare anche chi ha intolleranze al glutine e al lattosio.

Questo sorbetto di mele è senza glutine, vegano e senza lattosio.

Ottimo da servire tra una pietanza  e l’altra in eleganti calici da spumante  o semplicemente come dessert magari per accompagnare un tortino al cioccolato, dal cuore morbido.

E ora vediamo come prepararlo.

due calici con sorbetto colore ambra, su un piano di legno con cannella , rose bianche e mele gialle

sorbetto di mele speziate

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 600 g di mele golden
  • 300 g di acqua ( metà del peso delle mele)
  • 150 g di zucchero (metà del peso dell’acqua)
  • 2 cucchiai da minestra di miele (potete usare quello allo zenzero per speziarlo altrimenti uno a vostro gusto)
  • Per aromatizzare cannella in polvere e 2 chiodi di garofano (facoltativi)

Procedimento

Lavate bene con acqua e bicarbonato le mele.

Tagliate a pezzetti le mele, lasciandole con la buccia.

Inseritele in un tegame insieme all’acqua.

Unite lo zucchero e i due cucchiai di miele (ottimo quello allo zenzero )

Aggiungete della cannella in polvere (circa due cucchiaini) e a chi piacciono anche due chiodi di garofano.

Fate cuocere fino a quando le mele saranno morbide.

Ci vorranno circa quindici minuti.

Terminata la cottura, togliete il tegame dal fuoco, lasciate intiepidire un po’  e  frullate con un mixer ad immersione.

Versate la purea in una pirofila.

Lasciate raffreddare e poi mettete in freezer per circa 5 ore prima di servire.

Servite il vostro sorbetto in calici.

Sarà una coccola speziata gradita da tutti.

 

Consigli :

  • Potete usare anche altra frutta per fare il sorbetto, l’importante è rispettare il dosaggio di acqua e zucchero.
  • Ogni mela può avere gusti diversi, le golden gialle sono quelle più indicate per questa preparazione
0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta a cuore con delle mele essicate come decorazione

Una ciambella al vino rosso e al cacao, aromatizzata alla cannella. Una torta che si abbina benissimo ad un caldo vin brulè come fine pasto.  Un’alternativa per queste feste in arrivo…

Quando ho letto questa ricetta in un vecchio libro di Natale me ne son innamorata e ho voluto riprodurla subito in versione senza glutine.

Ho scelto si usare la farina di castagna, la farina di riso e dell’amido di mais per renderla perfettamente soffice come un dolce classico.

Ho modificato la quantità di uova e burro, ho aggiunto il cacao e il risultato ha conquistato davvero tutti in famiglia.

Al primo morso esplode il sapore speziato e anche se la base è al vino.

È una torta che può essere mangiata anche dai bambini perché con la cottura l’alcol evapora completamente.

Per il suo gusto speziato si adatta benissimo al periodo delle feste anche se è buona in qualunque periodo dell’anno.

Io in un mese l’ho rifatta tre volte e devo dire che è sempre un successo.

In foto la vedete al naturale ma è ottima anche con una copertura di ganache al cioccolato.

Ho provato a farla anche in versione plum-cake, basta versare l’impasto in uno stampo da 30 cm.

Una variante golosa è inserire nell’impasto anche qualche manciata di gocce di cioccolato.

Vi lascio la ricetta e se vi piacciono i dolci speziati provate anche le ricette:

plumcake mele cannella e uvetta”,

ciambella zucca e cannella”,

biscotti speziati

una torta a cuore con delle mele essicate come decorazione

ciambella al vino rosso

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 150 g burro,
  • 150 g zucchero semolato,
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere,
  • buccia di arancia bio grattugiata,
  • 3 uova,
  • 100 g farina di riso,
  • 100 g farina di castagne,
  • 70 g amido di mais o fecola di patate,
  • 100 ml vino rosso,
  • 1 cucchiaio di cacao in polvere,
  • 1 bustina di lievito

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

In una ciotola o nel mixer montate bene uova e zucchero.

Unite il buro e la cannella in polvere.   Miscelate insieme anche al vino rosso.

Aggiungete le polveri, la buccia di arancia grattugiata, il lievito e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Riempite uno stampo da ciambella, livellando bene la superficie.

Infornate a 180 gradi per circa 40 minuti. Io uso la modalità ventilata.

Fate sempre la prova stecchino, dopo i 30 minuti, per verificare la cottura.

Ogni forno presenta tempistiche diverse.  A bisogno allungare di qualche minuto.

 

A cottura ultimata lasciate raffreddare.

Potete decorare la superficie della vostra ciambella con una ganache di cioccolata oppure una spolverata semplicissima di zucchero a velo.

 

 

 

 

 

 

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un vasetto di marmellata arancione, con una fettina di arancia come decorazione, in primo piano con cannella,rametti verdi, una zucca tagliata

Adoro realizzare la marmellata con tutti i miei frutti preferiti. La mia dispensa è ben fornita, ricca di vasetti allegri e colorati. Ovviamente non poteva mancarne una tipicamente dai profumi e sapori autunnali e invernali, come la dolcissima e inimitabile marmellata di arancia zucca cannella.

Una marmellata molto particolare, con il profumo e il colore di questa stagione.

La marmellata di zucca, arancia e cannella è ottima da gustare al cucchiaio.

Qualche tempo fa ve l’avevo proposta aromatizzata allo zenzero.

Ma a Natale il profumo cambia, eccola allora speziata alla cannella.

La trovo ideale da accompagnare con i formaggi, sia morbidi che stagionali, da servire come antipasto in compagnia di un ottimo aperitivo.

Oppure buonissima da spalmare sul pane tostato a colazione o a merenda.

Io amo a Natale regalare i vasetti decorati a tema, magari insieme ad una confezione di biscotti fatti in casa.

Son quei regali che vengono sempre apprezzati.

Vediamo come realizzarla.

Questa marmellata è ottima per farcire tante buonissime crostate che potete trovare nella mia sezione:

“frolle e crostate”.

Vi consiglio “frolla all’olio” , “frolla allo yogurt senza glutine”, ” frolla alle noci

un vasetto di marmellata arancione, con una fettina di arancia come decorazione, in primo piano con cannella,rametti verdi, una zucca tagliata

marmellata arancia zucca e cannella

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 4 di arance biologiche
  • 400 g di zucca
  • il succo di un limone
  • 300 g di zucchero
  • un cucchiaino raso di cannella in polvere
  • (facoltativo 50 ml di liquore amaretto)

Procedimento

Lavate la zucca e tagliatela cubetti. Sbucciate le arance togliendo la buccia, la pellicina bianca ed eventuali semi. Riducetele a tocchetti e unitele alla polpa di zucca. 

Mettete tutto in una pentola cospargendo con il succo del limone.

Fate cuocere per circa 15 minuti unendo mezzo bicchiere d’acqua.

Una volta che la zucca è bella morbida e cotta, frullate tutto con un frullatore ad immersione.

Dopodiché aggiungete lo zucchero e fate cuocere ancora a fuoco basso mescolando spesso per evitare che si attacchi.

Fate bollire la marmellata per almeno 20-30 minuti fino a quando si sarà addensata. Pochi minuti prima di spegnere il fuoco, aggiungete la cannella in polvere e il liquore amaretto se vi piace come gusto.

 Il TRUCCO per capire se la marmellata è pronta è quello di versarne un pochino su un piattino freddo, se la marmellata non cola, vuol dire che è pronta da invasare. Altrimenti, continuate la cottura un altro po’.

Una volta pronta trasferitela subito dei vasetti di vetro ben puliti ed asciutti, chiudeteli con il tappo e capovolgeteli a testa in giù, fino a quando saranno freddi e avranno creato il sottovuoto naturale.

È ottima da gustare sul pane a colazione, perfetta per farcire delle crostate o dei biscotti. Buona anche con i formaggi per un antipasto sfizioso!

Ideale da confezionare come regali fatti in casa per Natale.

 

Fatemi sapere!

 

Vi aspetto nei commenti!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tavola bianca davanti un albero di Natale, sopra un centro tavola con pino e pigne, a lato due tazze e una piccola brocca

Un vecchio stampo a cerniera per torta, nel mio caso a cuore, può trasformarsi in un centro tavola country e profumato.

Un riciclo creativo che avevo già proposto a Pasqua e che era piaciuto davvero a tanti.

Come fosse una torta vi scrivo gli ingredienti per quello che vedete in foto ma potete sbizzarrirvi a decorare e riempire il vostro stampo a cerniera a vostra fantasia.

Vi propongo diverse varianti.

 

Per il mio centro tavola servono:

1 stampo a cerniera (vecchio che non usate più)

Pigne

Fette di arancia e mela disidratate

Tronchetti di cannella

Tela iuta

Rami di cipresso, abete, rosmarino.

Colore fleur chalky snow white

Pennello

 

 

Procedimento:

Colorate con pennello e chalky look paint del colore che preferite, il vostro stampo a cerniera.

Io ho voluto farlo bianco ma potete lasciarlo naturale oppure scegliere un altro colore.

Lasciatelo asciugare bene prima di procedere con le decorazioni.

 

 

Variante profumata:

Foderate il vostro stampo con della tela iuta.

Riempitelo con piccoli rametti  di abete, cipresso, rosmarino e anche qualche foglia di salvia.

Infilate qualche pigna, io ho scelto due pigne grandi.

Aggiungete le fettine di mela e arancia essiccate e i tronchetti di cannella.

Potete mettere anche delle candele e posizionarlo in tavola, oppure  in un angolo della casa come decorazione profumata.

 

 

Variante fiori freschi:

Se desiderate avere una versione più fresca, potete foderare il vostro stampo a cerniera con della spugna verde da fiorista, imbevuta di acqua e infilare dei fiori recisi.

Oppure riempire il vostro stampo con piccole stelle di Natale rosse o bianche.

 

 

Variante con frutta:

Se preferiamo donare una nota di colore alla nostra tavola possiamo riempire la nostra tortiera con frutta fresca, un modo bello per servirla ai nostri ospiti.

Si può utilizzare frutta intera, oppure già sbucciata e tagliata a quadrati, magari disposta in modo artistico o che rappresenti qualcosa di natalizio.

 

 

Variante elegante:

Una versione minimal, moderna e elegante si può ottenere riempiendo il nostro stampo di palline di Natale dorate, argentate o rosse … in base alla vostra mise en place.

Potrei continuare con altre varianti ma aspetto le vostre nei commenti e nelle foto in instagram dove potete taggarmi con @monica_bellin_ e @il_rifugio_delle_idee

Ogni cosa che prepariamo è un qualcosa in più per rendere ancora più accogliente la nostra casa e respirare quel clima speciale che solo il Natale riesce a portare.

Questo sarà un Natale particolare ma non facciamoci mancare la bellezza.

 

 

Se vi piacciono le mie idee per la tavola non perdetevi : 

la tavola” ,

segnaposto

ghirlanda

porta candela

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tavolo con piatto e un tovagliolo sora con una piccola ghirlanda

Oggi vi propongo dei segnaposto per la vostra tavola delle feste ma anche per un allestimento country , naturale e ecologico.

Un’alternativa sicuramente economica, perché basterà esplorare il nostro giardino oppure un parco pubblico e recuperare tutti quegli elementi naturali che possono scatenare la nostra fantasia e farci creare dei bellissimi effetti di decoro della tavola natalizia.

Vi propongo tre idee fatte a mano, che potrete fare con elementi semplici come rametti di rosmarino, foglie di piante aromatiche, pigne e cannella, ma anche tutto ciò che libera la vostra creatività. Il mio è un imput soltanto.

I miei segnaposto sono semplicissimi da realizzare, profumati, utili e decorativi.

Con queste idee non solo avrete un segnaposto originale, profumato e in stile country ma anche un oggetto simpatico da regalare ai vostri ospiti una volta finito il pranzo.

Ve li descrivo nel dettaglio

 

  1. SEGNAPOSTO PIEDISTALLO

Prendete due tronchetti di cannella, lunghi circa 10 cm.

Legateli ben stretti con un cordoncino naturale o anche un filo per arrosto, in modo che restino paralleli e uniti.

In un semplice cartoncino scrivete il nome dell’invitato e infilatelo tra i due tronchetti di cannella.

Posizionatelo davanti al piatto vicino ai bicchieri

 

 

  • IL MAZZETTO PROFUMATO

Prendete due o tre tronchetti di cannella e legateli insieme con un cordoncino o un fiocco in tinta con la vostra mise en place. Inserite tra i tronchetti dei rametti profumati di piante aromatiche come salvia e rosmarino, oppure di rametti di abete o agrifoglio.

Con un po’ di colla a caldo potete fissare anche una fettina di arancia essiccata e magari un anice stellato.

Potete aggiungere qualche piccola pigna o bacca per dare colore.

Sarà sicuramente un segnaposto profumato e molto gradito come regalo di fine pranzo per i vostri ospiti.

Questo segnaposto potete posizionarlo sopra il piatto. Unite anche un cartoncino con il nome scritto a mano.

 

 

  • LA PICCOLA GHIRLANDA

Piccola, delicata, profumata, facile da realizzare.

Prendete dei rametti di rosmarino lunghi circa 15 cm.

Cercate le estremità della pianta, dove i rametti son più flessibili e meno legnosi.

Formate un cerchio, con delicatezza per non farlo spezzare e legate con un cordoncino in modo da fissare la ghirlanda.

Realizzate un piccolo fiocco.

Io ho usato un cordoncino naturale.

Ritagliate un cartoncino bianco e scrivete il nome del vostro invitato.

Posizionatelo sulla ghirlanda infilandolo negli aghi del rosmarino.

In alternativa potete usare anche dei piccoli rametti di cipresso per fare le vostre mini ghirlande.

Posatela sul tovagliolo.

 

 

 

La natura può venirci in aiuto in moltissime situazioni.

Ci offre semplici elementi per realizzare le creazioni che più ci ispirano.

A Natale, chi ama il fai-da-te come me, può davvero sbizzarrirsi a decorare in molti modi diversi la tavola, utilizzando ciò che la natura ci mette a disposizione.

 

Se vi piacciono le idee fai da te per Natale in stile country vi consiglio anche “ ghirlanda ” e “porta candela

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti di Natale visti dall'alto, decorati con brillantini e glassa, un ramo verde e delle arance essiccate

Dicembre è fatto di legna che arde nel camino. È un libro nuovo da leggere e il profumo delle candele accese. Dicembre è una ricetta della tradizione da provare e una scatola di biscotti da riempire… meglio ancora se biscotti speziati di Natale.

Quanti di voi sforneranno biscotti da regalare in questi giorni?

Io vi dono questa ricetta che amo.

Adoro speziare i miei biscotti con tanta buccia di arancia e un cucchiaino colmo di cannella.

Se vi piace potete grattugiare dello zenzero e sminuzzare un chiodo di garofano.

Potete aggiungere a metà impasto anche delle gocce di cioccolato e poi sbizzarrirvi nelle decorazioni.

Scegliete le formine che vi piacciono di più e divertitevi con i vostri bambini.

Fate il forellino prima di infornarli: potranno così essere appesi.

Ad altri fate un buco centrale, potrete così farcirli con golosa marmellata o cioccolata.

E glassateli, con semplice glassa allo zucchero.

Non fate mai mancare i biscotti speziate nelle vostre colazioni delle feste e confezionateli per regalarli.

Io amo metterli in scatole di latta e anche in vasi di vetro.

Indicate sempre la ricetta e la data di confezionamento in un bigliettino allegato.

E cosa più importante: curate la decorazione del vostro regalo.

biscotti di Natale visti dall'alto, decorati con brillantini e glassa, un ramo verde e delle arance essiccate

biscotti speziati di natale

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 1 uovo intero e 1 tuorlo,
  • 140 g burro morbido,
  • scorza di arancia biologica,
  • 100 g zucchero di canna,
  • 300 farina di vostro gradimento. (io ho usato 200 g farina di grano saraceno e 100 g mix dolci)
  • 1 cucchiaino di spezie (io ho usato cannella e zenzero grattugiato)

Procedimento

In una ciotola o nel mixer lavorate velocemente il burro morbido con uova e zucchero. Aggiungete la scorza di arancia e le spezie. Unite la farina e formate la frolla.

Fate riposare la palla di impasto avvolta da pellicola per 15 minuti in frigorifero.

Trascorso il tempo riprendete la frolla e stendete con il mattarello sulla spianatoia infarinata.

Formate i vostri biscotti natalizi e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti.

Lasciate raffreddare i vostri biscotti e poi divertitevi a decorarli.

 

Divertitevi con i più piccoli, collezionate questi momenti di serenità e regalate dolcezze a chi amate.

 

 

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una mela rossa cotta sul piattino, con farcia di ricotta, a lato un cucchiaino e sullo sfondo una mela rossa e un gomitolo

Un giorno di pioggia incessante, il camino acceso, la coperta più pesante sul divano che aspetta insieme ad un buon libro e il profumo inebriante delle mele al forno con ricotta e cannella.

Oggi la merenda è tipicamente autunnale e in sintonia con il brutto tempo che insiste da ieri sera.

Ho trovato in dispensa delle mele rosse, biologiche, un po’ ammaccate che nessuno qui in casa vuol mangiare.

Quale migliore idea di farle cotte e trasformarle in golosi dessert al cucchiaio?

Quando scelgo delle nuove ricette da presentarvi la cosa più complicata è quella di fotografare in maniera tale da coinvolgervi dei profumi e nei sapori dei miei piatti. Spero che questa immagine vi faccia arrivare la morbidezza, la cremosità e la dolcezza di questo dolce autunnale.

Le mele al forno con ricotta e cannella sono un dolce che si trova scritto da tanto nel mio quadernetto giallo ad anelli: quel libricino ormai consumato e macchiato che riporta scritto a mano tantissime ricette che fanno parte della mia vita. Ogni ricetta mi dondola in ricordi ed emozioni particolari, di singoli momenti o periodi.

Nell’ultima annotazione di questa ricetta, c’è il consiglio di servire le mele cotte tiepide con una nuvola di zucchero a velo come tocco finale.

L’idea che vi do è quella di cuocere le vostre mele in teglia, coperta da stagnola ma di servirle singolarmente ai vostri ospiti nei piattini delle tazze da thè, ognuna con il suo cucchiaino.

Qualche goccia di miele a ricordare la dolcezza del loro contenuto e magari come decorazione, un pezzettino di cannella.

Accogliere e ricevere è sempre un’arte, basta davvero poco per servire una coccola vestita a festa, anche se si tratta solo di semplici mele cotte.

La dose che vi do è per circa 4 mele medie grandi.

Potete raddoppiare le dosi oppure usare delle mele più piccole.

Fatemi sapere nei commenti se vi son piaciute e soprattutto se avete fatto successo con i vostri ospiti!

 

Se vi piacciono i dolci al cucchiaio potete vedere anche le mie ricette : 

crema vegana al limone“,

dessert al cioccolato con frutti rossi“,

panna cotta

una mela rossa cotta sul piattino, con farcia di ricotta, a lato un cucchiaino e sullo sfondo una mela rossa e un gomitolo

mele al forno con ricotta e cannella

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 4 mele,
  • 150 g di ricotta,
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato,
  • 1 uovo,
  • 2 cucchiai di miele,
  • cannella in polvere.
  • ( frutta secca sminuzzata a piacere facoltativa )

Procedimento

Lavate le mele. Tagliate la calotta e tenete da parte.

Con l’aiuto di un coltellino da frutta svuotate le mele, togliendo la polpa, lasciandone 1 cm attaccata alla buccia.

Fate cuocere la polpa delle mele in padella con un cucchiaio di zucchero e un cucchiaio di acqua per circa 5 minuti.

Con l’aiuto di una forchetta schiacciate e fate diventare purea.

Tenete da parte e lasciate intiepidire.

A questo punto fate la crema: dividete il tuorlo dall’albume. Mescolate il tuorlo con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete poi la ricotta e la cannella.

Montate l’albume a neve ed unitelo delicatamente alla crema di ricotta.

Unite la purea di mele alla crema di ricotta e amalgamate il tutto con un cucchiaio.

Farcite le mele con la crema di ricotta e coprite con le calotte che avete tenuto da parte.

Per una variante golosa potete unire alla crema anche della frutta secca spezzettata, come noci e nocciole.

Disponete le mele in una pirofila e coprite con carta stagnola.

Cuocete a forno già caldo per circa 30, 40 minuti a 180°. Controllate la cottura delle mele perché ogni forno come sapete può variare nei tempi.

Potete servire le vostre mele tiepide, su piattini delle tazze del vostro servizio da thè preferito.

Una spolverata abbondante di zucchero a velo prima di portarle a tavola, sarà il tocco finale.

Son certa che piaceranno davvero a tutti i vostri ospiti !

 

 

0 commento
3 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un plumcake tagliato visto dall'alto, posato su un tagliere, con a lato delle mele rosse, un gomitolo,dei piattini e posate vintage

Il profumo delle torte di mele è indiscutibilmente il profumo di una casa abitata dall’amore. Ci sono tantissime versioni e infinite ricette ma la bellezza è che ogni famiglia ha la propria del cuore, quella che si tramanda nelle generazioni e che si preferisce a tutte le altre.  Oggi io ho deciso di parlarvi di questo plumcake rovesciato di mele, cannella e uvetta.

Non so dare una data a questa ricetta ma da tanti anni è scritta a mano nel mio primo quadernetto ad anelli, in una pagina macchiata perché posata più volte sul piano lavoro.

Questo plumcake profuma particolarmente di ricordi nostalgici perché è realizzato con le mele spadellate e caramellate che nella mia casa d’infanzia sono un’abitudine autunnale e invernale, in quei pomeriggi calmi, dal sapore buono.

Chi mi segue in Instagram sa quanto io segua il percorso dei profumi perché ogni particolare odore fa dondolare le nostre emozioni e risveglia ricordi.

Il plumcake rovesciato di mele, cannella e uvetta si serve a fette spesse e si assapora meglio tiepido: ancor meglio se accompagnato da una dolcissima crema allo zabaione.

Il piacere delle cose semplici.

 

 

Se amate le torte di mele provate anche le mie ricette:

torta di mele senza burro”,

torta di mele ,mascarpone e grano saraceno”,

strudel di mele e fiori d’acacia

 

Ma ora vediamo come preparare il plumcake di mele, cannella e uvetta !

… fatemi sapere nei commenti se vi piace questa ricetta!

un plumcake tagliato visto dall'alto, posato su un tagliere, con a lato delle mele rosse, un gomitolo,dei piattini e posate vintage

Plumcake rovesciato di mele, cannella e uvetta

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.3/5
( 3 voted )

Ingredienti

  • da spadellare in padella:
  • 3 mele piccole pulite, sbucciate e tagliare a pezzetti,
  • una noce di burro,
  • un cucchiaio di zucchero semolato o di canna,
  • un cucchiaino di cannella in polvere,
  • 3 cucchiai di uvetta (se piace),
  • il succo di mezzo limone.
  • per l’impasto:
  • 3 uova,
  • 150 g di zucchero semolato o di canna,
  • 50 g di olio di semi,
  • 1 yogurt (bianco o all’albicocca),
  • buccia grattugiata di un limone,
  • 150 g di farina di riso,
  • 30 g di fecola di patate (potete sostituire le due farine con 180 grammi di mix per dolci),
  • una bustina di lievito per dolci senza glutine.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità ventilata.

Pulite e sbucciate 3 mele piccole oppure 2 grandi.

Tagliatele a pezzetti e spadellatele con cannella in polvere a piacere, il succo di mezzo limone, un cucchiaio di zucchero e dell’uvetta. (questa è facoltativa in base ai gusti).

Basteranno 10 minuti per far ammorbidire le mele.

A parte in una ciotola montate con le fruste elettriche oppure con la planetaria, le uova con lo zucchero.

Unite la buccia del limone, lo yogurt e l’olio : continuate ad amalgamare.

Aggiungete alla fine le farine o il mix di farina senza glutine e la bustina di lievito.

Prendete uno stampo da plumcake e foderatelo con della carta da forno bagnata e strizzata bene.

Mettete sul fondo le mele e l’uvetta spadellate.

Con una spatola distribuite bene sul fondo tutte le mele.

Ora versate l’impasto della torta sopra le mele caramellate.

Infornate e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti.

Dopo i 30 minuti fate la prova stecchino perché ogni forno è diverso e può variare il tempo di cottura.

 

Dopo aver fatto intiepidire il plumcake, capovolgetelo su un piatto da portata e togliete lentamente la carta forno.

L’effetto sarà quello di un plumcake rovesciato con la torta sotto e le mele con l’uvetta caramellate sulla superficie.

 

Consiglio : Potete portare il vostro dolce in tavola su un piatto ovale di portata e servirlo ancora tiepido, tagliato a fette spesse, accompagnato da una dolcissima crema zabaione.

 

 

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una ciambella alla zucca vista dall'alto con intorno delle zucche e a lato un coltello e dei piatti con delle posate

Questa ciambella alla zucca e cannella  vi conquisterà. É soffice e leggera, ha pochi ingredienti.

E’ senza latte, senza burro, senza glutine e soprattutto, al primo morso si scioglie in bocca. Il suo colore mette decisamente allegria e profuma di cannella e mandorle.

Il procedimento per preparare questa ciambella è molto semplice.

Come tutte le ricette senza glutine che amo proporre anche questa è veloce da preparare. Si frulla la zucca al naturale con l’olio e si amalgamano tutti gli ingredienti in ciotola, in modo da fare il minimo sforzo per ottenere il massimo risultato . 

In questo caso basterà un frullatore, pochi ingredienti e soprattutto la comodità di usare la zucca cruda senza doverla cuocere prima a parte.

Ottobre è il mese della zucca e vedrete che arriveranno altre ricette! Con il suo colore  ravviva ogni piatto. In autunno ne arrivano così tante varietà che a volte è difficile scegliere.

Io adoro tantissimo usare le zucche anche per decorare casa e ho la fortuna di avere un papà che ogni anno ne semina di tutte le forme e dimensioni. Vederle tutte ben disposte sul carro in giardino è una gioia per gli occhi: significa che è ora di accendere il camino a legna e gustarsi calde zuppe color arancio.

La zucca è ricca di vitamina C, povera di calorie e contiene tanto carotene: la sostanza che l’organismo utilizza per produrre la vitamina A, con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Ma torniamo alla ricetta: preparate il vostro frullatore, le uova, l’olio di semi , lo zucchero, la zucca pulita e tagliata a pezzetti, un po’ di cannella ,il lievito e le farine naturali che vi indico.

Io ho scelto la farina di riso, la farina di mandorle e l’amido di mais, ma potete sostituire con il vostro mix preferito oppure preparare una vostra miscela di farine naturali ( vedi il mio articolo “come creare un mix senza glutine”)

Se vi piacciono le ciambelle vedete anche le mie ricette :

ciambella al cacao senza lattosio”,

ciambella con kefir”,

ciambella yogurt greco e farina di riso”,

ciambella al caffè

una ciambella alla zucca vista dall'alto con intorno delle zucche e a lato un coltello e dei piatti con delle posate

ciambella alla zucca e cannella

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 280 g di zucca cruda, pulita e tagliata a pezzetti,
  • 150 g di olio di semi di girasole,
  • 3 uova,
  • 200 g di zucchero (bianco o anche di canna),
  • 50 amido di mais,
  • 70 g farina di mandorle,
  • 200 g farina di riso,
  • ( in alternativa potete usare 320 g totali del vostro mix dolci preferito senza glutine)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere,
  • 1 fialetta di aroma alla mandorle,
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata.

Tagliate e pulite la zucca.

Mettete nel frullatore i pezzetti di zucca cruda con l’olio e frullate fino ad ottenere una purea.

Riunite sul fondo con l’aiuto di una spatola e inserite uova e zucchero.

Amalgamate bene azionando ancora il frullatore.

Infine unite le farine e l'amido, la cannella in polvere, l'aroma e il lievito per dolci senza glutine.

Mescolate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo.

Trasferite l’impasto in uno stampo per ciambella da 24 cm (va bene anche uno stampo per torta), ben imburrato e infarinato.

Cuocete a 180 gradi per circa 45 minuti, io uso la modalità ventilata.

Fate sempre la prova stecchino  dopo i 30 minuti per verificare la cottura perché ogni forno può variare i tempi.

Quando si sarà raffreddata, toglietela dallo stampo e cospargetela di  abbondante zucchero a velo.

Conquisterete sicuramente i vostri ospiti non solo con il gusto e la morbidezza ma anche con i profumo di questa ciambella.

Fatemi sapere nei commenti .

 

Consiglio : se non amate il sapore della cannella, potete aromatizzare con la buccia grattugiata di limone o arancia.

Variante: potete aggiungere all'impasto delle manciate di gocce di cioccolato fondente e glassare la vostra ciambella con cioccolato fuso.  Portatela in tavola decorata in superficie ,posando sulla vostra glassa dei pezzettini di cannella e riccioli di cioccolato o buccia di arancia.

 

 

3 commenti
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy