Home Tags Posts con tag "panna"

panna

una torta tagliata con una fetta in primo piano

Per essere felice mi basta un pezzo di morbidezza, meglio ancora se è una fetta di torta alla panna senza glutine ! La classica torta che profuma di casa e che si realizza con pochi ingredienti in breve tempo. Questa ricetta è infallibile e non usa né burro né olio ma la panna fresca da banco frigo. Morbida e delicata, si può servire semplice o farcita.

Trovate la video ricetta nella mia pagina Instagram. 

Se amate le torte semplici vi consiglio di sfogliare tutte le proposte nella sezione “torte classiche”

 

una torta tagliata con una fetta in primo piano

torta alla panna senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 3 uova
  • 150 g zucchero
  • 250 panna fresca da banco frigo
  • buccia di limone grattugiata
  • 200 g farina di grano saraceno finissima o farina di riso o farina di miglio
  • 50 g amido di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Per prima cosa imburrate e infarinate uno stampo rotondo largo circa 22 cm.  Accendete il forno e portatelo a 180°C modalità ventilata.  Montate le uova con lo zucchero, usando una frusta elettrica o una planetaria, fino a quando saranno gonfie e spumose. Unite la panna e grattugiate la buccia del limone. Setacciate la farina con il lievito, amalgamando delicatamente con una spatola.  Il composto deve risultare cremoso. Versatelo nello stampo della torta e infornate a 180 gradi per circa 35, 40 minuti in modalità ventilata. Fate sempre la prova stecchino trascorsi i 30 minuti.  Una volta cotto, sfornate e lasciate raffreddare, poi servite cospargendo la superficie con lo zucchero a velo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
panini con gocce di cioccloato visti dall'alto con a lato una tazza di cappuccino

Facciamo insieme i panini dolci al cioccolato senza glutine con farina di riso. I pangoccioli portano sempre tanta felicità qui a casa nostra. Sono davvero semplici da realizzare. Una proposta sana senza burro e senza zucchero, con farine naturali.

Con le dosi indicate potete realizzare circa 6 panini dolci.

panini con gocce di cioccloato visti dall'alto con a lato una tazza di cappuccino

pangoccioli senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g latte
  • 15 g lievito fresco oppure 7 g lievito secco ( una bustina)
  • 10 g di miele di acacia (1 cucchiaio) oppure zucchero semolato
  • 100 g panna da cucina
  • 250 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 8 g cuticola di psillio in polvere (1 cucchiaio)
  • Gocce di cioccolato
  • latte per spennellare i panini

Procedimento

Sciogliete il lievito fresco in una tazza con il latte tiepido e il miele ( o zucchero). In una ciotola mescolate le polveri naturali: la farina di riso, la fecola e la cuticola di psillio in polvere. Un po’ alla volta unite il liquido mescolando con un cucchiaio. Aggiungete anche la panna e amalgamate bene tutto con il cucchiaio.  Coprite la ciotola con pellicola per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente un paio d’ore. VARIANTE: potete scegliere di usare anche il lievito secco , 7 grammi , una bustina. Trascorso il tempo, togliete la pellicola e versate le gocce di cioccolata (quantità a vostro gradimento). Amalgamate bene con le mani l’impasto e create dei piccoli panini. Disponeteli sulla teglia del forno foderata da carta forno. Con queste dosi riuscirete a realizzare 6, 7 panini. Coprite la teglia con un canovaccio pulito e lasciate riposare per altri 30 minuti. Accendete il forno fatelo arrivare alla temperatura di 180 gradi.  Nel frattempo spennellate i pangoccioli con  il latte. Infornate la teglia in modalità ventilata e cuocete per circa 25 minuti, fino a doratura. I vostri panini dolci al cioccolato profumeranno la cucina. Io li adoro tiepidi ma sono ottimi freddi, da inzuppare con tutta la loro sofficità! VARIANTE: potete sostituire parte di farina di riso con farina di castagne, i vostri panini saranno ancora più dolci e saporiti ! La dose sarà di 150 g farina di riso, 100 g di farina di castagne e 50 g di fecola. Ottimi realizzati anche con l'uvetta passa.   Consiglio: se ne avanzano potete conservarli un paio di giorni in un sacchetto ermetico oppure sotto una campana di vetro. Se induriscono o perdono sofficità, scaldateli qualche secondo al microonde.  

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti a ciambella visti dall'alto

biscotti alla panna

by Monica Bellin

I biscotti alla panna profumano d’amore e sono perfetti da inzuppare. Somigliano alle famose macine perché l’ingrediente principale è la panna ma sono realizzati con farina di riso e la saporita farina di quinoa. Questa è una delle tante ricette presenti anche nel capitolo “biscotti per tutti i gusti” nel mio libro “Naturalmente senza glutine”.

biscotti a ciambella visti dall'alto

biscotti alla panna

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per circa 20 biscotti:
  • 150 g farina di riso
  • 100 g farina di quinoa
  • 30 g amido di mais
  • 100 g zucchero
  • 1 uovo
  • 100 g panna liquida da banco frigo
  • 50 g burro
  • 1 cucchiaino di lievito
  • Aroma a vostro gradimento

Procedimento

In una ciotola mettete le farine e l’amido.

Unite il burro morbido, l’uovo, la panna, lo zucchero e il lievito.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Lasciatelo riposare in frigorifero circa 1 ora.

Trascorso il tempo preriscaldate il forno a 180 gradi.

Sulla spianatoia spolverata da farina di riso, stendete l’impasto con il mattarello spesso circa mezzo centimetro.

Ritagliate i biscotti a cerchio o della vostra forma preferita.

Cuocete a 180 gradi per circa 15 minuti o fino a doratura.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail

Ero indecisa sul nome da dare a questa ricetta ma alla fine torta grande per cerimonia è forse quello che rende più l’idea. È un dolce alto a quattro strati che misura 25×40 cm e va bene per una festa di 20 persone. La base e la crema sono presenti già nel blog e nel mio libro “naturalmente senza glutine” ma vi racconto com’è nata l’idea di farla così grande.

Il 5 agosto ho organizzato il diciottesimo dei miei gemelli e avevo tanti invitati. Come sempre ci tenevo a far tutto da sola e il dolce doveva essere uno solo e accontentare tutti! La torta rotonda fa sempre scena ma si fatica a fare le fette grandi uguali e precise quando è il momento del taglio, soprattutto quando si ha il tempo limitato, con una torta fresca in piena estate, in giardino!

Decisamente più pratico avere un bel rettangolo grande da dividere in quadrati tutti della stessa dimensione.

La torta è stata realizzata con 4 basi di pasta biscotto con farina di riso che misurano 25×40 cm. La bagna è una colata di salsa ai frutti rossi, golosa e che si sposa benissimo con la farcia di crema facile al limone, gocce di cioccolata e more. La copertura è semplice, con panna fresca e tanti piccoli frutti.

Vi scrivo tutte le dosi e il procedimento ma se volete vedere il video lo trovate in versione reel nelle mie pagine social, in Instagram e Facebook. Vi consiglio sempre di seguirmi perché qui nel blog purtroppo non riesco a condividere tanti consigli e suggerimenti.

torta grande per cerimonia

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • per la base:
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 120 g zucchero
  • buccia di limone grattugiata
  • 120 g di farina di riso
  • Per la bagna:
  • 2 buste da 300 g di frutti rossi surgelati
  • Succo di 2 limoni
  • 3 cucchiai di zucchero
  • Per la farcia:
  • 6 uova
  • 1 litro e mezzo di latte
  • buccia di limone grattugiata (o altro aroma)
  • 150 g farina di riso
  • 300 g zucchero
  • gocce di cioccolato fondente
  • 2 cestini di more
  • per la copertura:
  • 600 g panna liquida fredda
  • 80/100 g zucchero

Procedimento

Montate le uova a temperatura ambiente e lo zucchero a lungo in una ciotola, circa 10 minuti, fino a quando il composto diventa gonfio. Potete usare la planetaria o delle fruste elettriche. Oppure realizzare il composto al bimby come ho fatto io per far prima. ( in questo caso inserite la farfalla nel boccale, le uova , lo zucchero e la buccia grattugiata di limone, impostate temperatura 37 gradi, tempo 11 minuti e velocità 4). Quando il composto sarà diventato biancastro, aggiungete la farina mescolando delicatamente dall'alto verso il basso. Versate l'impasto sulla teglia 25x40 cm foderata da carta forno leggermente oleata. Cuocere circa 8 minuti a 180 gradi nel forno preriscaldato. Può servire anche meno, controllate la doratura. Una volta cotto, sfornate e mettete da parte per procedere con gli altri strati. Per la torta ne serviranno 4.

Preparate la crema. Anche in questo caso vista la quantità ho preferito realizzarla al bimby seguendo la ricetta base. Se non ne siete forniti potete farla a mano. Scaldate il latte in un tegame. A parte in una ciotola sbattete con la frusta le uova, lo zucchero a velo e la buccia grattugiata di limone. Aggiungete la farina al composto di uova mescolando. Incorporate il latte molto caldo (non deve bollire) continuando ad amalgamare con la frusta per evitare la formazione di grumi.  Trasferite tutto il composto nel tegame e procedete con temperatura moderata mescolando, senza far bollire, fino a quando la crema si addensa. Lasciatela intiepidire prima di usarla per il dolce.

Preparate la bagna: mettete in un tegame i frutti rossi surgelati, lo zucchero e il succo di limone. Fate sciogliere e bollire fino a quando vedete la salsa addensarsi leggermente. Ci vorranno circa 15 minuti. Potete regolarvi con lo zucchero, io la preferisco abbastanza acidula per far risaltare il sapore dolce della crema e della panna finale.

Formate il dolce:

procedete mettendo sul piatto da portata la prima base. Bagnate con la bagna facendola ben penetrare. Io la uso quando è ancora calda. Coprite con uno strato di crema, le gocce di cioccolato e qualche mora. Procedete posando un altro strato di pasta biscotto e così via fino ad arrivare all’ultimo strato. Il quarto rettangolo di pasta biscotto non dovrà essere bagnato.

Ora che avete formato il dolce non resta che completare con la copertura. Montate la panna liquida fredda da frigo con lo zucchero, nella planetaria o con le fruste elettriche. Quando sarà ben soda, mettetela nella sac a poche e ricoprite tutti quattro i bordi. Terminate con la parte superiore del dolce, realizzando tutti ciuffetti. Lasciate riposare 3, 4 ore prima di decorare e servire.

La decorazione va a proprio gusto. Io ho ripreso il sapore interno decorando con piccoli frutti, more, lamponi e mirtilli. Ho lasciato libero lo spazio interno per posare le candele.

Note:

potete organizzarvi per tempo preparando le basi di pasta biscotto qualche giorno prima. Si conservano avvolte da pellicola e in frigo. Potete montare la torta il giorno prima della festa e lasciare la copertura di panna e la decorazione per il giorno stesso della cerimonia. Io mi sono organizzata così per non arrivare al 5 di agosto, giorno della festa, con l’ansia alla gola. Avevo non solo il dolce ma anche un intero buffet da preparare quindi è sempre meglio procedere organizzandosi dettagliatamente. E’ preferibile preparare in anticipo quello che si può conservare senza alterare il sapore.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un rotolo alla panna visto dall'alto con due fette tagliate , zucchero a velo in superficie e frutta

Il rotolo fresco alla panna senza glutine è un classico che fa subito festa. Un’altra ricetta facile e veloce da realizzare, per chi si approccia al mondo senza glutine ma con le farine in purezza e senza miscele industriali.

Perfetto per chi comincia a cucinare con le farine naturali e ideale quando si ha un invitato celiaco a cena e non si sa cosa preparare come dessert. L’unica accortezza è usare uova a temperatura ambiente e accertarsi che ogni ingrediente riporti la dicitura senza glutine.

Si porta in tavola con una semplice spolverata di zucchero a velo e frutta fresca.

Note:

Si può sostituire mezza quantità di farina di riso con amido di mais.

E’ fondamentale che le uova siano a temperatura ambiente in modo che montino meglio, la montata deve essere chiara e spumosa e alzando le fruste, il composto deve “scrivere”. Inoltre appena uscito dal forno la pasta biscotto va capovolta subito con molta delicatezza su un canovaccio e arrotolata ancora calda, in modo che prenda la forma del rotolo senza rompersi. La cottura della pasta biscotto  deve essere veloce, appena dora si toglie dal forno.

un rotolo alla panna visto dall'alto con due fette tagliate , zucchero a velo in superficie e frutta

rotolo fresco alla panna

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta biscotto:
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero a velo (senza glutine)
  • buccia di limone grattugiata o vanillina
  • 120 g farina di riso
  • Per la crema:
  • 250 g panna liquida fresca da montare già zuccherata, (se non la trovate aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo alla panna liquida normale),
  • 250 g mascarpone

Procedimento

Montate le uova e lo zucchero a lungo in una ciotola, circa 10 minuti, fino a quando il composto diventa gonfio. Potete usare la planetaria o delle fruste elettriche.

Quando il composto sarà diventato biancastro, aggiungete la farina mescolata con la vanillina o buccia di limone, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso, per incorporare alle uova senza smontarle.

Versate l'impasto nella placca del forno foderata da carta forno leggermente oleata, dando la forma rettangolare, altezza circa 2 cm.

Cuocete 10 minuti a 170 gradi nel forno preriscaldato fino a quando lo vedrete dorare leggermente ai bordi. Appena sfornato arrotolatelo e copritelo con un canovaccio: deve asciugarsi umido.

 

Ora preparate la crema.

Montate la panna liquida fresca con la planetaria o con le fruste elettriche.

Deve essere ben fredda da frigo. Unite poi il mascarpone e lavorate ancora 1 minuto. Spalmate la crema sulla pasta biscotti e arrotolate con delicatezza.  Potete aggiungere della frutta fresca alla crema oppure golose gocce di cioccolata fondente.

Coprite il vostro rotolo con pellicola. Conservate in frigorifero un paio d'ore prima di servire.   Prima di portarlo in tavola spolverate la superficie con zucchero a velo e decorate con dei piccoli frutti.

Si conserva in frigorifero qualche giorno.

 

Variante:

potete sostituire la crema al mascarpone con semplice confettura o crema spalmabile alle nocciole.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta al cacao con frutti rossi, posata su un tavolo e a lato dei piattini, sfondo grigio

La torta nuda al cacao, una ricetta tratta dal mio libro ” Naturalmente senza glutine”

Ecco il dolce che va alla grande ai compleanni dei miei figli ma non solo…ogni occasione è buona per festeggiare e per richiedere questa torta buonissima!

Quattro strati di torta al latte e cacao, con bagna al caffè e una golosa crema al mascarpone. Una cascata di piccoli frutti come decorazione. Sembra complicata ma non lo è.  Ci vuol solo un po’ di pazienza e del tempo.

 

Se preferite la versione bianca provate “torta nuda con crema al mascarpone”

 

una torta al cacao con frutti rossi, posata su un tavolo e a lato dei piattini, sfondo grigio

torta nuda al cacao

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 3 uova
  • 200 g zucchero
  • 130 g latte tiepido
  • 80 g burro sciolto
  • 150 g di farina di riso
  • 80 g amido di mais
  • 30 g di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio di rum o un aroma che gradite
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Ingredienti per la crema:
  • 400 g mascarpone
  • 400 g panna liquida da banco frigo
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 2 cucchiai di caffè solubile in una tazza di acqua o latte per la bagna

Procedimento

Montate bene lo zucchero e le uova nella planetaria o con le fruste elettriche.

Unite il latte, il burro sciolto, il rum e infine le polveri.

Amalgamate bene il composto e versatelo in uno stampo imburrato e infarinato.

Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti. Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Una volta raffreddata la torta tagliatela in due strati.

Montate con le fruste elettriche o nella planetaria la panna con lo zucchero a velo. Quando è semimontata unite il mascarpone.

Posate il primo strato di torta in un piatto da portata, distribuite bene la bagna in tutta la superficie, ricoprite con delle cucchiaiate di crema al mascarpone.

Posate un altro strato di torta e bagnate nuovamente.

Dopo averla farcita, unite alla crema restate un paio di cucchiai di cacao amaro in polvere.

Ricoprite l’intera torta e i lati con la crema al cacao spatolando e togliendo l’eccesso ai lati.

(se desiderate fare 4 strati come in foto, preparate 2 torte da 22 cm e raddoppiate le dosi anche della crema). Decorate con frutta a piacere.

 

Variante: ottima anche se sostituite metà parte di farina di riso con farina di castagne.

Consiglio: preparate le basi un paio di giorni prima e una volta fredde avvolgetele nella pellicola per alimenti, sarà più semplice così organizzarsi con il montaggio. La torta è più buona se riposa in frigo almeno mezza giornata così da assorbire completamente la bagna.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tavolo di legno, un vassoio con muffin al cacao e lamponi, una tazza di the e una mano che prende un dolcetto

I muffin al cacao sono dolcetti semplici, irresistibili, senza glutine, con farina di riso, ganache fondente, lamponi. Perfetti da gustare con una tazza fumante di thè.

Facilissimi da realizzare sono ideali per far divertire anche i più piccoli in cucina.

Vi ho mai detto che non amavo cucinare? Detto da una che ha un blog di cucina fa un po’ ridere, lo so, eppure è così.

LA CELIACHIA MI HA INSEGNATO A METTERMI IN GIOCO. 

Mi ha insegnato a cucinare prima di tutto per me e poi per gli altri. Mi ha spronato a condividere ricette sempre più buone anche nei Social, per chi in particolare ha problemi di intolleranza.

Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia dove la convivialità è fondamentale, il sedersi a tavola é un rito e le domeniche somigliano a Natale con tutti riuniti al tavolo e cibo in abbondanza.

Mia mamma e prima ancora le mie nonne, trascorrevano ore ai fornelli. Un atto d’amore….

La cucina: il tempo dedicato.

Ho imparato col tempo e grazie alla celiachia, a prendermi cura di quel che mangio, studiando le farine naturali e sglutinando ricette di famiglia.

Quelle preparazioni dal profumo di casa e amore che volevo assolutamente portare in tavola senza glutine e condividere con tutti. Mangiare in compagnia della mia famiglia senza ansia di contaminazioni e condividere con voi.

Cucinare é proprio un atto d’amore, PER SE STESSI E PER CHI AMIAMO.

Ma torniamo ai nostri muffin al cacao. Vi invito a mettervi in gioco e a prepararli con me.

Vi aspetto nella mia pagina Instagram dove potete trovare anche il video reel e se vi piacciono i muffin trovate qui nel blog la sezione dedicata con tantissime proposte.

un tavolo di legno, un vassoio con muffin al cacao e lamponi, una tazza di the e una mano che prende un dolcetto

muffin al cacao

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.7/5
( 3 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per 12 muffin:
  • 200 g farina di riso
  • 30 g cacao amaro in polvere
  • 120 g latte o bevanda vegetale
  • 100 g zucchero
  • 100 g burro sciolto
  • 2 uova
  • mezza bustina di lievito per dolci senza glutine

Procedimento

In una ciotola mescolate uova, zucchero, burro, latte (o bevanda vegetale) e se desiderate una nota di sapore in più un cucchiaio di rum.  Aggiungete la farina (per me farina di riso integrale @mulino_marello), il cacao e la mezza bustina di lievito. L 'impasto dei muffin si lavora velocemente, deve essere cremoso e senza grumi. (in questa fase chi desidera può aggiungere anche delle gocce di cioccolato). Versate nei pirottini il composto, riempiendoli a 3/4. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 20, 25 minuti, modalità statica. Una volta raffreddati ricoprite i vostri muffin con una ganache al cioccolato. Fondete in un pentolino circa 150 g di cioccolato fondente e 50 g di panna liquida.   Consigli : se li preferite bianchi, sostituite il cacao con fecola o amido. Si conservano qualche giorno nella campana di vetro.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un rotolo con crema e fragole su tavolo di legno, teiera sullo sfondo e fragole sparse

Questo dessert è un classico che fa subito festa. Il rotolo alle fragole con farina di mais finissima, soffice, dolce, dorato e con golosa crema fresca e fragole.

Una ricetta facile e veloce da realizzare anche nella versione più light con yogurt greco e ricotta.

Spesso associamo la farina di mais soltanto alla polenta ma in realtà, nelle sue diverse consistenze, questa farina serve per molte preparazioni.

La farina di mais è una delle farine da cereali più usata nella cucina italiana, in particolare nei piatti tipici.

È conosciuta per il suo caratteristico colore giallo e viene utilizzata per realizzare moltissime ricette sia dolci che salate: la più nota è certamente la polenta.

È una farina versatile, naturalmente priva di glutine e quindi adatta all’alimentazione degli intolleranti e dei celiaci.

La farina di mais è una fonte naturale di fosforo, potassio, carotenoidi come la zeaxantina (ad azione antiossidante) e acidi grassi monoinsaturi. Il discreto livello di fibre, inoltre, garantisce un elevato senso di sazietà -ecco spiegato il motivo per cui la polenta “sazia subito” – e contrasta efficacemente la stitichezza.

Si ricava dai chicchi maturi e si può trovare in diversi livelli di macinazione.

Quella più grossa è chiamata bramata i granetti della farina sono facilmente distinguibili al tatto anche con le dita, toccandola. È la tipologia più diffusa, perché è quella usata per la preparazione della polenta: piatto-simbolo dell’Italia settentrionale e pietanza invernale per eccellenza. Esistono anche i preparati per la polenta istantanea ma sono composti da farina bramata precotta al vapore: ottima soluzione per chi ha poca voglia di passare ore ai fornelli, nell’attesa che il mais assorba tutta l’acqua prevista dalla ricetta tradizionale.

La versione più sottile di farina di mais, con grana media, invece si chiama fioretto e si usa per ottenere una polenta dal risultato meno grossolano e più vellutato. Può essere utilizzata per preparare diverse pietanze. Ad esempio serve per rendere più friabili gli impasti come i biscotti.

La farina di mais ancora più a grana fine, simile alla farina di frumento al tatto è il fumetto e si usa in pasticceria per rendere più soffici i dolci lievitati come i plumcake, i muffin, le ciambelle e le torte.

Inoltre dalla raffinazione del mais si ottiene la farina di maizena o amido di mais, immancabile in cucina come addensante.

Consigli:

– Se acquistata per una cucina senza glutine per celiaci, c’è un’unica accortezza da adottare: essendo spesso lavorata in posti in cui si macina anche il grano, è necessario controllare che sia certificata gluten free, come per tutte le farine senza glutine.

– Quando si realizzano i lievitati o le preparazioni dolci la farina di mais viene quasi sempre mescolata ad altre farine senza glutine perché ha uno scarso potere legante e difficilmente trattiene l’acqua.

-La farina di mais è ottima anche per fare le panature o pastelle ideali per frittelle dolci o salate.

Ma ora pensiamo alla ricetta del rotolo, un dessert soffice e fresco, perfetto per la stagione primaverile!

un rotolo con crema e fragole su tavolo di legno, teiera sullo sfondo e fragole sparse

rotolo alle fragole con farina di mais finissima

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.0/5
( 4 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta biscotto:
  • 4 uova a temperatura ambiente,
  • 120 g di zucchero a velo (senza glutine),
  • buccia di limone grattugiata o vanillina,
  • 120 g farina di mais finissima
  • Per la crema:
  • 250 g panna liquida fresca da montare già zuccherata, (se non la trovate aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo alla panna liquida normale),
  • 250 g mascarpone
  • Fragole fresche
  • fragole e zucchero a velo per decorare

Procedimento

Preparazione pasta biscotto: Montate le uova a temperatura ambiente e lo zucchero a lungo in una ciotola, circa 10 minuti, fino a quando il composto diventa gonfio. Potete usare la planetaria o delle fruste elettriche.

Quando il composto sarà diventato biancastro, aggiungere la farina mescolata con la vanillina o buccia di limone, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso, per incorporare alle uova senza smontarle. Versare l'impasto nella placca del forno foderata da carta forno leggermente oleata, dando la forma rettangolare, altezza circa 2 cm. Cuocere circa 15 minuti a 170 gradi nel forno preriscaldato. Può servire anche meno, controllate la doratura in superficie. Appena sfornato arrotolatelo dal lato lungo e copritelo con un canovaccio: deve asciugarsi umido.  

Ora preparate la crema. Montate la panna liquida fresca con la planetaria o con le fruste elettriche. Deve essere ben fredda da frigo. Unite poi il mascarpone e lavorate ancora 1 minuto.

Stendete la pasta biscotto, spalmate la crema e mettete le fragole tagliate a pezzetti. Arrotolate con delicatezza la pasta biscotto così farcita. Potete aggiungere golose gocce di cioccolata fondente. Coprite il vostro rotolo con pellicola.

Conservate in frigorifero minimo un paio d'ore prima di servire. Spolverate la superficie del vostro rotolo con zucchero a velo, decorate con qualche fragola fresca tagliata a metà e portatelo in tavola.  

Consiglio:

-             Potete optare per una crema più leggera realizzata con yogurt greco, ricotta e un paio di cucchiai di zucchero a velo. -             In altra versione, potete sostituire la farina di mais finissimo con farina di riso.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta al cioccolato con ribes,pere e sullo sfondo due tazze con uccellini dipinti

La crostata morbida con farina di castagne, farcita di golosissima ganache al cioccolato fondente è decorata con profumi e sapori delle feste invernali. Come sempre una preparazione alla portata di tutti ma di grande effetto se sappiamo giocare con i giusti colori.

Creare un dolce senza glutine è ogni volta una scommessa per me perché devo trovare il giusto bilanciamento tra le varie farine naturali e sapori che si sposano bene tra loro.

E poi la foto da realizzare… per me scattare è come dipingere, tutto ha a che fare con l’osservare bene il soggetto, concentrarmi sui dettagli e su quello che voglio trasmettere.

Il mangiare con gli occhi, l’accogliere voi nel mio mondo, alla mia tavola, semplicemente con una foto.

Tutto dipende da quel singolo scatto che condivido con voi.

Spero che anche questa immagine, come tutte le altre fatte alle mie preparazioni, riesca a trasmettervi un po’ di me e soprattutto vi invogli a mettervi a cucinare qualcosa di buono.

Questa torta è perfetta da servire nei giorni di festa che stanno per arrivare.

Potete realizzarla il giorno prima, si conserva in frigo per alcuni giorni.

 

Se vi piacciono le crostate morbide provate anche :

crostata morbida con frutta

crostata morbida con mousse ai mirtilli”

 

una torta al cioccolato con ribes,pere e sullo sfondo due tazze con uccellini dipinti

crostata morbida con farina di castagne

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la base morbida:
  • 2 uova,
  • 100 g zucchero,
  • 100 g latte,
  • 100 g farina di castagne,
  • 50 g farina di grano saraceno,
  • 50 g olio di semi,
  • 1 cucchiaio di marsala o altro liquore,
  • un cucchiaino di lievito per dolci.
  • Per la bagna:
  • caffè allungato con acqua e zucchero.
  • Per la ganache al cioccolato:
  • 200 g panna liquida per dolci da banco frigo,
  • 200 g cioccolato fondente al 60% .
  • Per la decorazione:
  • frutta a piacere, io ho scelto ribes, fettine di pere caramellate in acqua e zucchero, delle foglioline di salvia, rametti di rosmarino, tronchetti di cannella e anice stellato.

Procedimento

Prepariamo la base morbida. Preriscaldate il forno a 180 gradi modalità ventilata. Mescolate con frusta a mano in una ciotola le uova e lo zucchero. Unite l’olio, il cucchiaio di marsala e il latte, continuando a mescolare. Incorporate le polveri e il lievito. Amalgamate bene e versate il composto in uno stampo apposito per crostate (quello con scalino). Lo stampo deve essere imburrato e infarinato (meglio scegliere sempre la farina di riso). Cuocete in forno preriscaldato per 20/25 minuti a 180 gradi, io uso modalità ventilata. Una volta sfornata e raffreddata rovesciatela su un piatto di portata e bagnatela con il caffè allungato con acqua e zucchero.   Preparate ora la ganache al cioccolato fondente. In un pentolino scaldate la panna liquida e fate sciogliere il cioccolato fondente spezzettato. Continuate a mescolare fino ad ottenere una crema. Versate la vostra ganache sullo stampo della crostata. Lasciate raffreddare. Una volta intiepidita la crostata, decorate con frutta e spezie a piacere.   Per realizzare quella in foto, io ho tagliato a fettine di circa mezzo centimetro le pere, caramellandole in padella con 2 cucchiai di acqua e 3 di zucchero. Posate le fettine di pera con delicatezza quando lo sciroppo inizierà a fare le bolle. Girate le fettine un paio di volte per lato per caramellate per un paio di minuti. Posate le vostre fettine di pera sulla torta, aggiungete dei ribes, qualche rametto di rosmarino, delle foglioline di salvia, dei piccoli pezzettini di cannella e dell’anice stellato. Otterrete così un’armonia di colori, sapori e profumi da portare in tavola ai vostri ospiti.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un rotolo di crema con frutti rossi vista dall'alto con frutti di bosco, a lato un coltello e due fette tagliate

Il rotolo senza glutine con crema di panna e mascarpone è un classico che fa subito festa.

Una pasta soffice e dolce arrotolata con golosa crema fresca.

Ero indecisa se mettere nel blog questa ricetta, così facile e veloce da realizzare, ma ci tengo a condividere la semplicità come punto di partenza magari per chi si approccia al mondo senza glutine.

Un dolce come il rotolo senza glutine, con farina di riso, è facile da riprodurre da tutti.

Perfetto per chi comincia a cucinare con le farine senza glutine e ideale quando si ha un invitato celiaco a cena e non si sa cosa preparare come dessert.

L’unica accortezza è usare uova a temperatura ambiente e accertarsi che ogni ingrediente riporti la dicitura senza glutine.

Le contaminazioni sono il nemico peggiore per chi soffre di celiachia, ma basta un po’ di attenzione nell’organizzazione e pulizia sia sulla tavola che sul piano di lavoro e utensili per non avere problemi.

Il rotolo senza glutine si conserva in frigorifero, piace a tutti e si può benissimo preparare in anticipo il giorno prima.

Si porta in tavola con una semplice spolverata di zucchero a velo oppure qualche ciuffo di panna a decorazione insieme a della frutta fresca.

Se vi piacciono i dolci freschi e cremosi vi consiglio anche :

cheese cake cotta”

“rotolo con mirtilli e yogurt greco”

“crostata morbida con tiramisù”

tartellette con crema alle fragole”

E tante altre nella sezione dolci delle feste.

un rotolo di crema con frutti rossi vista dall'alto con frutti di bosco, a lato un coltello e due fette tagliate

rotolo senza glutine con crema al mascarpone

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.4/5
( 8 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta biscotto:
  • 4 uova a temperatura ambiente,
  • 120 g di zucchero a velo (senza glutine),
  • buccia di limone grattugiata o vanillina,
  • 120 g farina di riso.
  • Per la crema:
  • 250 g panna liquida fresca da montare già zuccherata, (se non la trovate aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo alla panna liquida normale),
  • 250 g mascarpone

Procedimento

Prepariamo la pasta biscotto:

Montate le uova e lo zucchero a lungo in una ciotola, circa 10 minuti, fino a quando il composto diventa gonfio.

Potete usare la planetaria o delle fruste elettriche.

Quando il composto sarà diventato biancastro, aggiungere la farina mescolata con la vanillina o buccia di limone, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso, per incorporare alle uova senza smontarle.

Versare l'impasto nella placca del forno foderata da carta forno leggermente oleata, dando la forma rettangolare, altezza circa 2 cm.

Cuocere circa 15 minuti a 170 gradi nel forno preriscaldato.

Appena sfornato arrotolatelo e copritelo con un canovaccio: deve asciugarsi umido.

 

Ora preparate la crema.

Montate la panna liquida fresca con la planetaria o con le fruste elettriche.

Deve essere ben fredda da frigo.

Unite poi il mascarpone e lavorate ancora 1 minuto.

Stendete la pasta biscotto, spalmate la crema e arrotolate con delicatezza.

Potete aggiungere della frutta fresca alla crema oppure golose gocce di cioccolata fondente.

Coprite il vostro rotolo con pellicola.

Conservate in frigorifero un paio d'ore prima di servire.

Spolverate la superficie del vostro rotolo con zucchero a velo, prima di portarlo in tavola.

 

Consiglio : il rotolo con crema di panna e mascarpone va conservato in frigorifero.

 

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.