Home Tags Posts con tag "fecola di patate"

fecola di patate

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

Le chiacchiere senza glutine con farina di riso. A Carnevale non possono mancare questi tipici dolcetti fritti, che hanno nomi differenti in base alla regione d’Italia: si chiamano anche cenci, frappe, galani, bugie…nel mio paese li chiamiamo “crostoli”.

La preparazione in versione senza glutine è semplice, anche con farine in purezza senza mix o addensanti. Questa chiacchiere sono realizzate con semplice farina di riso di Mulino Marello, finissima e macinata a pietra, abbinata con fecola di patate.

Come da tradizione profumano di grappa e limone.

Non ci resta che provare a farle!

Seguitemi nella pagina Instagram dove potete trovare anche il video della ricetta e di tutte le altre!

E se vi piacciono i dolci fritti, provate le frillette con farina di riso 

oppure le frittelle con ricotta

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti pan di zenzero dentro una scatola con cannella e una candela accesa

Dicembre è arrivato ed è tempo di fare i miei biscotti speziati senza glutine con le farine naturali. Non c’è Natale senza biscotti. La cucina profuma d’arancia, cannella, spezie e l’atmosfera diventa magica. Quando qui a casa si cominciano a sfornare omini di pan di zenzero, significa che manca poco al periodo più bello dell’anno. Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram con la versione video reel.

E’ l’occasione per far assaggiare le farine naturali senza glutine a tutti, far capire che senza glutine non significa senza gusto! Regalate questi biscotti, confezionati in sacchettini o vasetti di vetro ben sigillati ma ricordatevi di indicare tutti gli ingredienti e la data di preparazione.

Buon mese magico !

Monica

biscotti pan di zenzero dentro una scatola con cannella e una candela accesa

biscotti speziati senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 80 g burro
  • 80 g zucchero
  • 1 uovo e un tuorlo
  • 100 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate (oppure tapioca)
  • 50 g farina di castagne
  • 1 bustina di aroma fiordarancio (oppure buccia grattugiata di agrumi bio)
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • con questi ingredienti si possono realizzare circa 30 biscotti piccoli

Procedimento

Mettete tutti gli ingredienti insieme in una ciotola e impastateli prima con una forchetta e poi con le mani, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgete la frolla con pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero 30 minuti. Trascorso il tempo spolverate la spianatoia con farina di riso o amido e stendete la frolla con il mattarello. Tagliate le forme dei biscotti e posateli sulla carta forno. Fateli cuocere nel forno già caldo a 180 gradi per circa 15 minuti.  Lasciateli raffreddare prima di decorarli o metterli nella biscottiera.   Consiglio: Questa frolla è perfetta anche per una crostata. Potete realizzare la frolla e tenerla in frigo anche un paio di giorni prima di stenderla, ricordatevi però di toglierla dal frigorifero 20 minuti prima di usarla. Se volete fare dei biscotti da appendere all’albero, forate l’estremità alta usando uno spiedino di legno prima di infornarli. I biscotti speziati sono un’idea regalo sempre gradita, ricordatevi però di confezionarli in sacchetti alimentari o vasetti di vetro sigillati e indicare sempre ingredienti e data di confezionamento. I biscotti fatti in casa possono durare anche 3 settimane se conservati in contenitori appositi, come quelli di vetro, di latta, a chiusura ermetica.    

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta su un'alzata sopra una sedia e una fetta tagliata in primo piano

La mia torta paradiso senza glutine : la classica da credenza che non mancava mai a casa della mia nonna. Soffice, profumata, con una semplice copertura di zucchero a velo. Un dolce che sa d’infanzia, di ricordi, di “buono”.  La mia versione senza glutine è con la farina di riso e la fecola di patate, ingrediente fondamentale per la morbidezza che la caratterizza. Vi sembrerà di mordere una nuvola!

Questa ricetta la trovate anche nel mio libro “Naturalmente senza glutine!” al capitolo torte , insieme a tantissime altre proposte dolci.

una torta su un'alzata sopra una sedia e una fetta tagliata in primo piano

torta paradiso senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.5/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 6 uova a temperatura ambiente
  • 200 g zucchero
  • 200 g burro
  • 100 g fecola di patate
  • 100 g farina di riso
  • scorza di limone grattugiato
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • zucchero a velo

Procedimento

 

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Prendete il burro a temperatura ambiente e montatelo fino ad ottenere una crema bianca e spumosa. Unite lo zucchero e mescolate fino a completo assorbimento.

Se non avete tempo di far ammorbidire il burro potete metterlo qualche secondo nel microonde facendo attenzione però a non liquefarlo. Unite 6 tuorli uno alla volta all’impasto e continuate a mescolare con le fruste a media velocità fino ad ottenere un bell’impasto chiaro e spumoso. Setacciate la farina di riso, la fecola e lievito e aggiungete anche la buccia di limone grattugiata.

In un’altra ciotola montate gli albumi a neve ferma e, una volta completata l’operazione, aggiungeteli all’impasto mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto per non farli smontare.

Versate il composto in una tortiera da 24 cm di diametro, imburrata e infarinata. Cuocete in forno a 180 °C per circa 40 minuti, modalità ventilata. Fate la prova stecchino, se estraendolo è asciutto la torta sarà pronta, altrimenti prolungate la cottura. Lasciate intiepidire e spolverate con abbondante zucchero a velo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un pane bauletto tagliato a fette avvolto da un canovaccio

Il pane bauletto con le farine naturali senza glutine è una ricetta che trovate nel mio libro “Naturalmente senza glutine” al capitolo lievitati e in versione reel nella pagina Instagram. Questo pane in cassetta è realizzato solo con farine in purezza naturali senza glutine. È stato il primo lievitato che ho fatto senza mix industriali. Per renderlo soffice ho aggiunto la cuticola di psillio, un additivo del tutto naturale.

Il pane fatto in casa senza glutine è di per sé una bella sfida. Il glutine, infatti, è fondamentale per lo sviluppo della consistenza tipica dei lievitati. I preparati industriali per pane aiutano in questo senso, perché contengono degli addensanti che vanno a compensare la mancata azione da parte del glutine, ma io desideravo una preparazione sana, con materie prime naturali.

un pane bauletto tagliato a fette avvolto da un canovaccio

pane bauletto con farine naturali

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.2/5
( 5 voted )

Ingredienti

  • 100 g farina di grano saraceno finissima
  • 150 g farina di riso
  • 100 g farina di ceci
  • 50 g fecola di patate
  • 25 g lievito fresco
  • 2 cucchiai bucce di psillio bio in polvere (15 g)
  • 400 ml acqua
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 cucchiai di olio evo (30 g).

Procedimento

Mettete in una ciotola le farine insieme a 2 cucchiai di psillio in polvere e mezzo cucchiaino di zucchero.  Sciogliete a parte il lievito nell’acqua a temperatura ambiente. Unite un po’ alla volta il liquido alle polveri mescolando con un cucchiaio. Aggiungete l’olio evo con un cucchiaino di sale e proseguite ad impastare con il cucchiaio fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, ben idratato. Ricordatevi che lo psillio attiva la sua funzione dopo un po’ quindi mescolate qualche minuto. Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate lievitare per circa 3 ore. Trascorso il tempo accendete il forno a 200 gradi. Riprendete il vostro impasto che nel frattempo sarà raddoppiato. Foderate uno stampo plumcake con carta forno bagnata e strizzata. (il mio stampo misura 25 x 10 cm). Versate il composto nello stampo e aspettate che il forno arrivi in temperatura, circa 20 minuti. Infornate il vostro pane e cuocete a 200 gradi, modalità ventilata per circa 20 minuti. Trascorso il tempo e se il pane è gonfio e dorato, toglietelo dallo stampo e lasciatelo in cottura a 180 gradi per altri 10 minuti.  Infinte spegnete il forno e lasciate raffreddare completamente sulla gratella del forno spento.   Consiglio: Il pane si conserva chiuso in un sacchetto per alimenti, a temperatura ambiente per un paio di giorni.    Si può anche tagliare a fette e surgelare, all'interno di un sacchetto per alimenti.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
ciambella vista dall'alto con ganache al cioccolato, ribes e a lato un vassoio con forchettine

Un risveglio semplice, profumato e soffice. Questo bund cake allo yogurt greco è perfetto per cominciare la giornata al meglio e senza sensi di colpa.

E’ una ciambella realizzata con farina di riso e fecola di patate, non ha burro nè olio ma tanto yogurt greco per rendere l’impasto morbido.

Il bund cake è una ciambella che si cuoce in questi caratteristici stampi eleganti.

Nella mia pagina instagram l’ho presentata nella versione più semplice, nuda, per una sana colazione. Trovate anche il video con la preparazione.

Qui ve la offro in maniera più elegante, con una cascata di ganache fondente, qualche ribes e fogliolina di erba luigia come decorazione.

Come sempre tutto molto semplice e realizzabile in poco tempo.

Se vi è piaciuta questa ricetta lasciate un commento e provate anche :

ciambella alla panna” “ciambella all’acqua” “ciambellone con farine naturali”  

“ciambella con farine senza glutine”

“torta di ricotta e farina di riso”

 

ciambella vista dall'alto con ganache al cioccolato, ribes e a lato un vassoio con forchettine

bund cake allo yogurt greco

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 150 g zucchero semolato o di canna
  • 300 g yogurt greco
  • 200 g farina di riso bianca o integrale
  • 50 g fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci ( in caso di celiachia controllate ci sia la dicitura senza glutine)
  • aroma: 1 bicchierino di liquore Alchermes

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata. In una ciotola montate le uova con lo zucchero, con le fruste elettriche. Unite lo yogurt greco e l'aroma scelto, io ho versato un bicchierino di liquore Alchermes. Setacciate la farina di riso con la fecola e il lievito. Mescolate per qualche minuto, in modo da amalgamare bene gli ingredienti ed evitare la formazione di grumi. Versate l'impasto nello stampo da Bund Cake. lo stampo deve essere ben imburrato e infarinato, oppure spruzzato in ogni punto con lo staccante spry. Cuocete nel forno caldo a 180 gradi per circa 35 minuti, ma fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Lasciate intiepidire prima di toglierlo dallo stampo. Servite con una semplice spolverata di zucchero a velo oppure una colata di ganache al cioccolato fondente. Per realizzarla spezzettate 100 g di cioccolato fondente e fatelo fondere in un pentolino insieme a 50 g di panna fresca liquida. Versate la copertura golosa sulla ciambella e decorate con ribes e foglie di cedrina o menta. Se vi è piaciuta questa ricetta lasciate un commento.

Vi aspetto nella mia pagina Instagram.

Baci

Monica

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta di mele vista dall'alto con a lato una ciotolina di crema

La torta di mele e crema è una coccola per il palato. E’ una torta senza burro e senza olio.

Ha soltanto un bicchiere di latte ed è arricchita al suo interno di golosa crema dolcissima e tante fettine di mele.

Un dolce perfetto per questo periodo invernale. Ottima anche da servire nei giorni di festa, se accompagnata nei piattini con una cucchiaiata di ulteriore crema leggera calda.

Una vera coccola.

La farina usata, sia per l’impasto che per addensare la crema, è la farina di riso.

La farina di riso ha un sapore delicato ed è molto leggera, perfetta se abbinata alla fecola di patate per rendere i dolci ancora più soffici e ideale come addensante nelle creme o salse.

Vediamo come preparare la torta di mele e crema.

Se amate come me le torte di mele, non perdetevi altre ricette nel blog.

Ad esempio:

La torta della tradizione Vicentina “ il macafame” realizzata con pane raffermo,

“la torta di mele senza burro” ,

la torta di mele e more”,

la”torta di mele, mandorle e cioccoalato“,

il classico “ strudel di mele”,

la golosa “ sfoglia di crema e mele”

un’idea salata come “ lo strudel di mele, speck, noci e asiago”,

un dolce del recupero perfetto “ il budino di pane e mele

la particolare ” torta di mele e farina di miglio”

e tantissime altre ricette…

Vi aspetto anche nella mia pagina instagram e nei commenti!

Buona giornata

Monica

una torta di mele vista dall'alto con a lato una ciotolina di crema

torta di mele e crema

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la torta :
  • 3 uova medie,
  • 150 g zucchero semolato o di canna,
  • 200 g farina di riso,
  • 50 g fecola di patate,
  • 100 g latte,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere,
  • 3 mele
  • Per la crema:
  • 100 g zucchero a velo,
  • buccia di limone bio grattugiata,
  • 50 g farina di riso,
  • 500 g latte,
  • 2 uova.

Procedimento

Per prima cosa preparate la crema. Scaldate il latte in un pentolino. Sbattete a parte in una ciotola con la frusta, le uova con lo zucchero a velo e unite la buccia di un limone grattugiata. In alternativa potete usare una fialetta di aroma o un cucchiaio di liquore. Aggiungete la farina di riso al composto di uova mescolando. Incorporate il latte molto caldo continuando ad amalgamare con la frusta per evitare la formazione di grumi.  Trasferite tutto il composto in un pentolino e procedete con temperatura moderata mescolando, senza far bollire, fino a quando si addensa. Tenete da parte la crema e ora occupatevi della torta. Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola lavorate bene con le fruste elettriche le uova con lo zucchero. Unite il latte. Aggiungete la farina di riso, la fecola di patate e la bustina di lievito. Il composto deve risultare omogeneo senza grumi. Versate il vostro impasto in una tortiera diametro 24 cm, foderata da carta forno bagnata e strizzata. A parte lavate e sbucciate le mele, tagliatele a fettine non troppo sottili. Ora riprendete la crema intiepidita e a cucchiaiate inseritela nella torta. Usatene circa la metà, mentre l’altra metà tenetela da parte. Infilate le fettine delle mele a raggiera. Infornate la vostra torta nel forno già caldo a 180 gradi per circa 45 minuti. Fate la prova stecchino perché come vi dico sempre ogni forno presenta tempistiche diverse.   Una volta pronto, lasciate raffreddare. Togliete dallo stampo e servite la vostra torta portandola in tavola accompagnata nei piattini con un’altra cucchiaiata di crema, meglio ancora se calda. ( io solitamente verso la crema avanzata e non usata per la torta, in una ciotolina che riscaldo poi al microonde).

Un buon vino e la giusta compagnia faranno il resto.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un banana bread visto da davanti con a lato delle banane e una forchetta. sullo sfondo piattini con una fetta tagliata

Nel mio blog mancava la versione senza glutine del classico banana bread, italianizzato pane alla banana, un dolce statunitense composto da puré di banane. Ecco allora il mio banana bread senza glutine.

Un plumcake facile da realizzare, ricco nel sapore, confortante, adatto a tutte le ore della giornata.

E’ un dolce davvero buono che si prepara velocemente con delle banane mature.

Ha una consistenza tenera e umida.

Nella versione senza glutine ho usato la farina di riso mescolata con la fecola di patate.

Il banana bread è senza burro e se si desidera prepararlo in versione senza lattosio, basterà sostituire il latte con una bevanda vegetale.

Si può scegliere di arricchirlo con golose gocce di cioccolato oppure sostituire 2 cucchiai di farina di riso con la stessa quantità di cacao amaro.

Fatemi sapere se lo rifate, vi aspetto nei commenti e nella mia pagina Instagram.

 

Se vi piacciono i plumcake soffici provate le ricette :

rovesciata alle mele

plumcake alla ricotta”

plumcake i kiwi frullati

e tanti altri nella sezione dedicata.

un banana bread visto da davanti con a lato delle banane e una forchetta. sullo sfondo piattini con una fetta tagliata

banana bread senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 2.9/5
( 21 voted )

Ingredienti

  • 3 banane mature
  • (2 da schiacciare nell'impasto e una da mettere sul fondo)
  • 120 g zucchero
  • 100 g latte
  • 2 uova
  • 60 g olio di semi
  • 120 g farina di riso
  • 80 g fecola di patate
  • 1 bustina lievito per dolci
  • zucchero a velo q.b.
  • ( ogni polvere deve riportare la dicitura senza glutine o il simbolo della spiga barrata in caso di celiachia)

Procedimento

Schiacciate con la forchetta 2 banane mature.

Unite lo zucchero semolato o di canna, le uova e mescolate bene. Aggiungete i liquidi, le farine e il lievito.

Vi raccomando per i celiaci ogni polvere deve riportare dicitura senza glutine.

Prendete uno stampo da plumcake. Foderatelo con carta forno bagnata e strizzata.

Tagliate la terza banana a metà per lungo, mettetela sul fondo. Versate ora l'impasto sopra la banana tagliata.

Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 40/ 45  minuti.

Fate la prova stecchino per verificare la cottura.

Servite tiepido o freddo con una abbondante spolverata di zucchero a velo.

2 commenti
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti rotondi su un piatto, uno aperto che fa vedere la farcia rossa , a lato una ciotola con lamponi rossi freschi e un libro aperto con sopra una matita e una foglia

Biscotti senza glutine farciti di lamponi, una delizia che conquista tutti.

Una frolla al burro, realizzata con farine naturali senza glutine e un ripieno goloso di lamponi freschi.

Questi biscotti sono un vero e proprio esperimento: un impasto realizzato con una miscela di polveri naturali che riesca ad essere morbida e ben lavorabile anche senza uso gomme o mix industriali e la farcia di frutta che contrasta con la dolcezza della frolla. Ho adorato questo contrasto, promosso da tutti in famiglia.

La frolla con farine naturali senza glutine si può impastare a mano, nella ciotola oppure inserendo gli ingredienti in un frullatore, miscelando a media velocità fino a quando la pasta si compatta.

La pasta frolla va stesa su una spianatoia spolverata da amido o farina di riso.

Meglio ancora se la spianatoia è di acciaio.

Per il ripieno ho usato i lamponi freschi Sant’Orsola, un’azienda italiana che amo particolarmente per la competenza e la vasta scelta che offre di piccoli frutti, adatti ad ogni tipo di preparazione.

Per contrastare la dolcezza della frolla al burro, ho scelto i lamponi freschi, che tengono benissimo in cottura.

Non vi resta che provare.

Se amate i piccoli frutti vi consiglio di leggere anche le ricette del blog :

crostata di ricotta con frutti

costata morbida con ganache al cioccolato”

muffin ai piccoli frutti

“torta di mele e more

crostata morbida con mousse ai mirtilli”

miniplumcake ai mirtilli”

 

e tante altre….

 

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram

 

biscotti rotondi su un piatto, uno aperto che fa vedere la farcia rossa , a lato una ciotola con lamponi rossi freschi e un libro aperto con sopra una matita e una foglia

biscotti senza glutine farciti

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la frolla:
  • 150 g farina di riso,
  • 50 g farina di mais finissima,
  • 20 g farina di ceci,
  • 30 fecola di patate,
  • 100 g zucchero,
  • 100 g burro,
  • 1 uovo più 1 tuorlo.
  • Per la farcia: lamponi freschi

Procedimento

Impastate la frolla senza glutine lavorando tutti gli ingredienti a mano, in una ciotola oppure al frullatore. Iniziate mescolando le polveri: la farina di riso, la farina di mais finissima, la farina di ceci e la fecola di patate. Unite il burro morbido e lo zucchero. Lavorate velocemente con una forchetta. Terminate aggiungendo l’uovo e il tuorlo e amalgamate bene fino ad ottenere un panetto di impasto morbido e ben compatto. Lasciate riposare in frigorifero 15 minuti la vostra palla di frolla, avvolta da pellicola per alimenti. Trascorso il tempo, stendete la frolla sulla spianatoia ben spolverata da farina di riso. Con una formina tagliate le forme dei biscotti, io ho scelto una forma rotonda. Disponeteli sulla teglia del forno ricoperta da carta forno. Posizionate al centro di ogni biscotti 2 o 3 lamponi freschi. Chiudete ogni biscotto con un’altra forma di frolla e con l’aiuto di uno stecchino, forate i bordi in modo da sigillare il contorno. Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti, fino a doratura. Aspettate che siano totalmente freddi prima di toglierli dalla placca. Serviteli con una spolverata di zucchero a velo.  

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

La torta di mele con ricotta e farina di miglio è un dolce soffice, leggero, senza burro, senza olio e senza glutine.

Questa torta di mele ha un sapore particolare grazie alla farina di miglio bruno, una polvere priva di glutine in maniera naturale.

La farina di miglio ha un sapore unico, è ottima per fare il pane, per addensare ma anche per dare elasticità a tutti quei tipi di dolce che tendono a seccarsi perché ha il pregio di assorbire l’acqua e l’umidità, donando una consistenza soffice e morbida.

La farina di miglio è sicuramente un prodotto senza glutine da tenere nella dispensa di noi celiaci e non solo.

Un toccasana per ossa, pelle e capelli.

La celiachia mi ha insegnato la fantasia in cucina ed è anche il motivo per il quale ho iniziato a condividere nei social tante ricette della tradizione ma con polveri diverse.

La torta di mele con ricotta è un classico che amo preparare per le colazioni leggere, priva di grassi ma ugualmente morbida per più giorni.

La trovate nella versione pesche nel blog: “torta di ricotta e pesche”.

Se invece volete provare altre torte di mele vi consiglio:

 “ torta di mele senza burro” ,

torta di mele , mandorle

torta di mele, more

torta di mele integrale”

apple pie”,

strudel di mele

plumcake rovesciato di mele e cannella

sfoglia di crema e mele

Ma ora prepariamo insieme la torta di mele con ricotta e farina di miglio.

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram dove potete trovare anche tanti consigli, collaborazioni e video.

tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

torta di mele con ricotta e farina di miglio

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.0/5
( 4 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 150 g zucchero
  • 250 g ricotta
  • 100 g latte
  • 100 g farina di riso
  • 150 g farina di miglio
  • 50 g fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine
  • Aroma a piacere
  • 3 mele e 4 cucchiai di marmellata di albicocche

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata. In una ciotola lavorate con le fruste uova e zucchero. Unite l'aroma scelto: io con le mele amo mettere un cucchiaio di cannella in polvere oppure una grattugiata di agrumi biologici. Unite la ricotta vaccina e il latte. (potete optare anche per una bevanda vegetale) Amalgamate bene fino ad ottenere una crema. Ora aggiungete le polveri: la farina di riso, la farina di miglio, la fecola di patate e il lievito dolci senza glutine. Mescolate con cura per ottenere un composto privo di grumi. Versatelo nella tortiera foderata da carta forno, bagnata e strizzata. Vi consiglio uno stampo da 22 cm / 24 cm. Livellate con una spatola o il retro di un cucchiaio. Tagliate le mele a fettine. Potete scegliere di tenere la buccia, io in questo caso ho preferito toglierla. Infilate le fettine, non troppo sottili, nell'impasto. Spennellate 3, 4 cucchiai di marmellata di albicocche sulla superficie delle mele. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 35, 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura dopo una mezz'ora. Servite la vostra torta di mele tiepida.   Ottima se accompagnata da una crema zabaione. Io la porto in tavola anche con un buon vin recioto tipico del Veneto perfetto da abbinare ai dolci.

2 commenti
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tavolo di legno con una torta di mele e more tagliata, una fetta in primo piano , sullo sfondo una teiera, fogli e mele gialle a lato

La torta di mele e more senza glutine è facile, buona e profuma di autunno. E’ un classico della cucina italiana che non si può non saper fare! Questa ricetta è perfetta in ogni momento del giorno, dalla colazione alla cena. Si realizza in un attimo, mescolando a pastella pochi ingredienti.

Le polveri senza glutine scelte sono la neutra e delicata farina di riso e la impalpabile fecola di patate che dona sofficità al dolce.

More e mele sono aromatizzate dalla cannella, ma in alternativa potete scegliere di sostituire dalla buccia grattugiata di un limone biologico.

Ho usato uno stampo piccolo da 20 cm.

Se amate le torte di mele trovate nel blog anche:

torta di mele, mascarpone e grano saraceno” , “torta di mele, farina di mandorle e cacao” , “strudel di mele“,

sfoglia di crema e mele”,

budino di pane e mele

 

Vi aspetto nella mia pagina Instagram e nei commenti!

 

Buona preparazione…

Monica

un tavolo di legno con una torta di mele e more tagliata, una fetta in primo piano , sullo sfondo una teiera, fogli e mele gialle a lato

torta di mele e more senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 1 mela grande,
  • 1 vaschetta di more,
  • 150 g di zucchero,
  • 1 uovo,
  • 100 g di farina di riso,
  • 50 g di fecola di patate,
  • 100 g di latte,
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere,
  • 1 bustina di lievito per dolci .
  • (controllate che ogni farina e lievito presenti la dicitura senza glutine)

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, in modalità ventilata.

Lavorate in una ciotola lo zucchero e l’uovo, semplicemente con una frusta a mano.

Aggiungete un po’ alla volta la farina alternandola con il latte in modo da ottenere una pastella morbida.

Unite il lievito e la cannella in polvere.  Se non amate la cannella, potete sostituire con buccia di limone grattugiata oppure una fialetta del vostro aroma preferito. Amalgamate il composto e versatelo in una tortiera da 20 cm foderata da carta forno.

Infilate nella torta le fettine di mela e le more. Cospargete un cucchiaio di zucchero semolato sulla superficie.

Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30, 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura.

 

Consiglio: la torta di mele e more è ottima a colazione oppure a merenda, ma anche servita come dessert agli ospiti se accompagnata da una pallina di gelato o crema allo zabaione.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.