Home Tags Posts con tag "mele"

mele

una torta di mele vista dall'alto con a lato una ciotolina di crema

La torta di mele e crema è una coccola per il palato. E’ una torta senza burro e senza olio.

Ha soltanto un bicchiere di latte ed è arricchita al suo interno di golosa crema dolcissima e tante fettine di mele.

Un dolce perfetto per questo periodo invernale. Ottima anche da servire nei giorni di festa, se accompagnata nei piattini con una cucchiaiata di ulteriore crema leggera calda.

Una vera coccola.

La farina usata, sia per l’impasto che per addensare la crema, è la farina di riso.

La farina di riso ha un sapore delicato ed è molto leggera, perfetta se abbinata alla fecola di patate per rendere i dolci ancora più soffici e ideale come addensante nelle creme o salse.

Vediamo come preparare la torta di mele e crema.

Se amate come me le torte di mele, non perdetevi altre ricette nel blog.

Ad esempio:

La torta della tradizione Vicentina “ il macafame” realizzata con pane raffermo,

“la torta di mele senza burro” ,

la torta di mele e more”,

la”torta di mele, mandorle e cioccoalato“,

il classico “ strudel di mele”,

la golosa “ sfoglia di crema e mele”

un’idea salata come “ lo strudel di mele, speck, noci e asiago”,

un dolce del recupero perfetto “ il budino di pane e mele

la particolare ” torta di mele e farina di miglio”

e tantissime altre ricette…

Vi aspetto anche nella mia pagina instagram e nei commenti!

Buona giornata

Monica

una torta di mele vista dall'alto con a lato una ciotolina di crema

torta di mele e crema

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la torta :
  • 3 uova medie,
  • 150 g zucchero semolato o di canna,
  • 200 g farina di riso,
  • 50 g fecola di patate,
  • 100 g latte,
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere,
  • 3 mele
  • Per la crema:
  • 100 g zucchero a velo,
  • buccia di limone bio grattugiata,
  • 50 g farina di riso,
  • 500 g latte,
  • 2 uova.

Procedimento

Per prima cosa preparate la crema. Scaldate il latte in un pentolino. Sbattete a parte in una ciotola con la frusta, le uova con lo zucchero a velo e unite la buccia di un limone grattugiata. In alternativa potete usare una fialetta di aroma o un cucchiaio di liquore. Aggiungete la farina di riso al composto di uova mescolando. Incorporate il latte molto caldo continuando ad amalgamare con la frusta per evitare la formazione di grumi.  Trasferite tutto il composto in un pentolino e procedete con temperatura moderata mescolando, senza far bollire, fino a quando si addensa. Tenete da parte la crema e ora occupatevi della torta. Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola lavorate bene con le fruste elettriche le uova con lo zucchero. Unite il latte. Aggiungete la farina di riso, la fecola di patate e la bustina di lievito. Il composto deve risultare omogeneo senza grumi. Versate il vostro impasto in una tortiera diametro 24 cm, foderata da carta forno bagnata e strizzata. A parte lavate e sbucciate le mele, tagliatele a fettine non troppo sottili. Ora riprendete la crema intiepidita e a cucchiaiate inseritela nella torta. Usatene circa la metà, mentre l’altra metà tenetela da parte. Infilate le fettine delle mele a raggiera. Infornate la vostra torta nel forno già caldo a 180 gradi per circa 45 minuti. Fate la prova stecchino perché come vi dico sempre ogni forno presenta tempistiche diverse.   Una volta pronto, lasciate raffreddare. Togliete dallo stampo e servite la vostra torta portandola in tavola accompagnata nei piattini con un’altra cucchiaiata di crema, meglio ancora se calda. ( io solitamente verso la crema avanzata e non usata per la torta, in una ciotolina che riscaldo poi al microonde).

Un buon vino e la giusta compagnia faranno il resto.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un piano di legno, una torta tagliata, una fetta in primo piano con dei cachi arancioni e una mela sullo sfondo

Iniziamo la settimana con una torta di cachi e mele davvero speciale, soffice, dolce, senza burro.

Una torta con una consistenza morbidissima grazie alla purea di cachi inserita dell’impasto e alla farina di tapioca, ricca di amido.

La farina di tapioca viene usata nello svezzamento dei bimbi perché è una polvere naturale priva di glutine.

Viene spesso utilizzata come addensante per creme, zuppe o salse ( si parla infatti di amido di tapioca) ma é ottima anche per la preparazione di dolci o prodotti da forno salati.

La farina di tapioca si ricava da un tubero originario del Sud America, comunemente denominato manioca, ma noto anche come cassava o yuca. E’ una polvere molto ricca di amido e dal punto di vista nutrizionale non apporta significative quantità di proteine, acidi grassi, vitamine o minerali. Insomma, è molto simile alla farina di frumento con una piccola ma significativa differenza: non contiene glutine.

In questa torta l’ho miscelata alla farina di riso.

E voi l’avete mai usata nelle vostre preparazioni?

In quanto ai cachi …in questi giorni me ne son stati donati diversi dai nonni perché hanno una pianta che in questa stagione trionfa di frutti.

A me non piacciono i cachi al naturale. Inseriti nell’impasto della torta però sono stati una vera rivelazione e una bella scoperta.

Vi consiglio quindi, se anche voi non amate i cachi, di optare per trasformarli in purea e usarli negli impasti delle vostre torte.

 

Se amate come me le torte di mele, non perdetevi le altre ricette del blog :

torta di mele senza burro

torta di mele, mandorle e cioccolato

torta di mele e more”

torta di mele con farina di miglio”

torta integrale alle mele con farina di grano saraceno”

Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram!

Buona giornata

Monica

un piano di legno, una torta tagliata, una fetta in primo piano con dei cachi arancioni e una mela sullo sfondo

torta di cachi e mele

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 150 g zucchero,
  • 4 uova,
  • 80 g olio di semi di girasole,
  • 80 g latte oppure bevanda vegetale,
  • 230 g farina di tapioca,
  • 80 g farina di riso,
  • Buccia di limone bio grattugiata
  • 1 bustina di lievito per dolci,
  • 2 cachi maturi,
  • 2 mele
  • zucchero a velo per decorazione

Procedimento

Io ho realizzato la torta di cachi e mele con la planetaria, ma potete miscelare gli ingredienti in una ciotola con le fruste elettriche. Montate lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Prendete i cachi, privateli della buccia e schiacciateli a parte per farli diventare purea. (se usate cachi naturali biologici potete frullarli a parte anche con la buccia). Aggiungete la purea di cachi all’ impasto. Unite il latte e poi l’olio a filo. Aggiungete le farine insieme al lievito e montate per qualche minuto. Sbucciate le mele, tagliatele a pezzetti e unitele all’ impasto. Mescolate delicatamente con una spatola e versate tutto all’ interno di uno stampo da 22 – 24 cm di diametro, oleato o imburrato e infarinato. Infornate a 180° per 40 minuti circa. Fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Servite con una spolverata di zucchero a velo!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una tazza di the in primo piano, un libro aperto, un piattino con una fetta di torta con delle mele rosse

Sapete cos’è il Macafame? E’ un dolce tipico della mia amata città: Vicenza.

E’ la più antica torta di mele.

Un dolce che non prevede l’uso di farina.

Come lo stesso nome fa intuire significa “ammacca la fame” ovvero ‘placare la fame’, perché si tratta di una torta decisamente intensa nella sua composizione e anche nel sapore.

Un tempo, nelle case contadine, il Macafame veniva cotto nelle stufe a legna ed era un modo per utilizzare gli avanzi della dispensa, arricchendoli con quello che si aveva in casa. Veniva venduto anche nelle osterie come spuntino.

La base di questa ricetta erano ingredienti poveri come il pane duro e raffermo, le mele e le uova.

Il pane vecchio avanzato veniva messo in ammollo con il latte per alcune ore e quindi strizzato. Potevano essere aggiunte anche delle fette di polenta avanzate per creare un bell’impasto sodo.

Al pane, mele e uova, veniva unito quel che si aveva in casa, come uvetta ammollata nella grappa, noci e fichi secchi.

Il macafame è un dolce di umili origini ma ricco di sapori e di gusti.

Una torta di mele antichissima, morbida, umida, profumatissima e di una bontà unica.

Un dolce che non ha bisogno di farina e nemmeno di lievito.

Per la mia preparazione adatta agli intolleranti ho ovviamente usato il pane senza glutine e ho spolverato in superficie un paio di cucchiai di farina di mais per polenta.

Ho aggiunto all’impasto anche un pochino di lievito per averla meno soda e più soffice ma è una variante mia, nella ricetta originale non c’è.

Se desiderate renderla ancora più golosa per i vostri bambini, potete unire del cioccolato tritato.

È una torta della fantasia, alla base di pane, latte, mele e uova potete, come un tempo, aggiungere quel che più desiderate.

Un’altra torta del recupero che utilizza il pane raffermo, tipica delle nostre zone, è la “torta Putana” che trovate già presente nel blog. La differenza sta nell’uso della farina ma per il resto si somigliano moltissimo.

Sono entrambi dolci della nostra tradizione contadina, preparazioni nate in tempi antichi utilizzando ingredienti semplici che erano disponibili in casa. Torte del riciclo, umili ma goduriose, da cuocere nelle stufe a legna o sotto le braci, perfette da gustare in compagnia intorno al focolare accompagnate da un buon vino.

Credo che in ogni parte d’italia esista una torta della tradizione, di umili origini ma che significa festa.

Se cercate altre preparazioni utili per riutilizzare il pane avanzato potete sbizzarrirvi con:

 “ il budino di mele e pane”,

la torta di pane”.

Ma ora prepariamo insieme il Macafame e come sempre vi aspetto anche nella mia pagina Instagram.

una tazza di the in primo piano, un libro aperto, un piattino con una fetta di torta con delle mele rosse

il macafame

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 500 ml di latte caldo,
  • 3 mele tagliate a pezzetti,
  • 2 uova,
  • 300 g di pane raffermo,
  • 50 g uvetta,
  • fichi secchi ( facoltativi),
  • rum o grappa,
  • 2 cucchiai di zucchero di canna o semolato,
  • 1 cucchiaio di miele,
  • 2 cucchiai di farina mais
  • ( 1 cucchiaio di lievito per dolci facoltativo)

Procedimento

Mettete l'uvetta in ammollo nel rum o nella grappa. Spezzettate il pane raffermo in pezzi piccoli e disponetelo in una ciotola capiente. A parte scaldate il latte e poi versatelo sul pane. Con l’aiuto di una forchetta o di un cucchiaio amalgamate bene il pane con il latte, in modo da formare un composto morbido. Aggiungete le uova, lo zucchero, l’uvetta e mescolate bene. Successivamente unite il miele e le mele tagliate a cubetti. Come un tempo, potete aggiungere quel che più vi piace. I fichi a pezzetti e anche della frutta secca. (Facoltativo mezzo cucchiaino di lievito che io ho aggiunto per rendere la torta meno soda ma più soffice). Foderate una tortiera da 22, 24 cm con carta forno. Potete usare anche una pirofila imburrata e leggermente spolverata con farina di mais o pan grattato. Versate il composto e appiattendolo con il dorso di un cucchiaio. Spolverate con farina di mais la superficie. Cuocete a 170 gradi per circa 40/45 minuti fino ad ottenere una doratura omogenea.   Servite la vostra torta tiepida, una colazione o merenda perfetta per la stagione fredda.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

La torta di mele con ricotta e farina di miglio è un dolce soffice, leggero, senza burro, senza olio e senza glutine.

Questa torta di mele ha un sapore particolare grazie alla farina di miglio bruno, una polvere priva di glutine in maniera naturale.

La farina di miglio ha un sapore unico, è ottima per fare il pane, per addensare ma anche per dare elasticità a tutti quei tipi di dolce che tendono a seccarsi perché ha il pregio di assorbire l’acqua e l’umidità, donando una consistenza soffice e morbida.

La farina di miglio è sicuramente un prodotto senza glutine da tenere nella dispensa di noi celiaci e non solo.

Un toccasana per ossa, pelle e capelli.

La celiachia mi ha insegnato la fantasia in cucina ed è anche il motivo per il quale ho iniziato a condividere nei social tante ricette della tradizione ma con polveri diverse.

La torta di mele con ricotta è un classico che amo preparare per le colazioni leggere, priva di grassi ma ugualmente morbida per più giorni.

La trovate nella versione pesche nel blog: “torta di ricotta e pesche”.

Se invece volete provare altre torte di mele vi consiglio:

 “ torta di mele senza burro” ,

torta di mele , mandorle

torta di mele, more

torta di mele integrale”

apple pie”,

strudel di mele

plumcake rovesciato di mele e cannella

sfoglia di crema e mele

Ma ora prepariamo insieme la torta di mele con ricotta e farina di miglio.

Vi aspetto anche nella mia pagina Instagram dove potete trovare anche tanti consigli, collaborazioni e video.

tavolo di legno e una torta di mele su una alzata bianca, a lato delle mele rosse, un piatto con una paletta oro

torta di mele con ricotta e farina di miglio

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 150 g zucchero
  • 250 g ricotta
  • 100 g latte
  • 100 g farina di riso
  • 150 g farina di miglio
  • 50 g fecola di patate
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine
  • Aroma a piacere
  • 3 mele e 4 cucchiai di marmellata di albicocche

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, modalità ventilata. In una ciotola lavorate con le fruste uova e zucchero. Unite l'aroma scelto: io con le mele amo mettere un cucchiaio di cannella in polvere oppure una grattugiata di agrumi biologici. Unite la ricotta vaccina e il latte. (potete optare anche per una bevanda vegetale) Amalgamate bene fino ad ottenere una crema. Ora aggiungete le polveri: la farina di riso, la farina di miglio, la fecola di patate e il lievito dolci senza glutine. Mescolate con cura per ottenere un composto privo di grumi. Versatelo nella tortiera foderata da carta forno, bagnata e strizzata. Vi consiglio uno stampo da 22 cm / 24 cm. Livellate con una spatola o il retro di un cucchiaio. Tagliate le mele a fettine. Potete scegliere di tenere la buccia, io in questo caso ho preferito toglierla. Infilate le fettine, non troppo sottili, nell'impasto. Versate 3, 4 cucchiai di marmellata di albicocche sulla superficie delle mele. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 35, 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura dopo una mezz'ora. Servite la vostra torta di mele tiepida.   Ottima servita accompagnata da una crema zabaione. Io la porto in tavola anche con un buon vin recioto tipico del Veneto per accompagnare i dolci.

2 commenti
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tavolo di legno con una torta di mele e more tagliata, una fetta in primo piano , sullo sfondo una teiera, fogli e mele gialle a lato

La torta di mele e more senza glutine è facile, buona e profuma di autunno. E’ un classico della cucina italiana che non si può non saper fare! Questa ricetta è perfetta in ogni momento del giorno, dalla colazione alla cena. Si realizza in un attimo, mescolando a pastella pochi ingredienti.

Le polveri senza glutine scelte sono la neutra e delicata farina di riso e la impalpabile fecola di patate che dona sofficità al dolce.

More e mele sono aromatizzate dalla cannella, ma in alternativa potete scegliere di sostituire dalla buccia grattugiata di un limone biologico.

Ho usato uno stampo piccolo da 20 cm.

Se amate le torte di mele trovate nel blog anche:

torta di mele, mascarpone e grano saraceno” , “torta di mele, farina di mandorle e cacao” , “strudel di mele“,

sfoglia di crema e mele”,

budino di pane e mele

 

Vi aspetto nella mia pagina Instagram e nei commenti!

 

Buona preparazione…

Monica

un tavolo di legno con una torta di mele e more tagliata, una fetta in primo piano , sullo sfondo una teiera, fogli e mele gialle a lato

torta di mele e more senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 1 mela grande,
  • 1 vaschetta di more,
  • 150 g di zucchero,
  • 1 uovo,
  • 100 g di farina di riso,
  • 50 g di fecola di patate,
  • 100 g di latte,
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere,
  • 1 bustina di lievito per dolci .
  • (controllate che ogni farina e lievito presenti la dicitura senza glutine)

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi, in modalità ventilata.

Lavorate in una ciotola lo zucchero e l’uovo, semplicemente con una frusta a mano.

Aggiungete un po’ alla volta la farina alternandola con il latte in modo da ottenere una pastella morbida.

Unite il lievito e la cannella in polvere.  Se non amate la cannella, potete sostituire con buccia di limone grattugiata oppure una fialetta del vostro aroma preferito. Amalgamate il composto e versatelo in una tortiera da 20 cm foderata da carta forno.

Infilate nella torta le fettine di mela e le more. Cospargete un cucchiaio di zucchero semolato sulla superficie.

Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30, 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura.

 

Consiglio: la torta di mele e more è ottima a colazione oppure a merenda, ma anche servita come dessert agli ospiti se accompagnata da una pallina di gelato o crema allo zabaione.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta a cuore di mele vista dall'alto, una manina che afferra una mela

La torta di mele mandorle e cioccolato nasce dalla voglia di fare un dolcetto buono e profumato con il mio bimbo più piccolo.

Il desiderio di usare le mele rosse e naturali dei nonni, le uova fresche delle loro galline e il divertimento di trasformare tante profumate mandorle in farina.

Eh già, perché la farina di mandorle a noi piace farla in casa!

Ci son tantissime ricette da provare per realizzare la classica torta di mele, infinite varianti per la torta più classica del mondo. Ma a noi piace l’idea di sperimentare e sglutinarla a modo nostro, utilizzando farine naturali.

Nei primi mesi post diagnosi della celiachia, usavo solo mix industriali pronti ma poi, per curiosità ed esigenza di avere preparazioni meno elaborate, ho iniziato a realizzare le mie ricette con farine semplici.

In questa torta ho miscelato la farina di riso, l’amido di mais e una parte di farina di mandorle, ovvero mandorle con la buccia frullate a polvere con il mixer ad alta velocità.

Per accentuare il profumo ho inserito nell’impasto la fialetta di aroma mandorla, ottimo anche un cucchiaio di cannella in polvere se piace.

Qualche manciata di gocce di cioccolato fondente sarà quel dettaglio in più per renderla maggiormente golosa.

Non vi resta che provare!

Se vi piacciono le torte con le mele non potete perdervi anche :

torta di mele senza burro”,

torta di mele con mascarpone”,

plumcake mele, cannella e uvetta

Lasciatemi un commento e venitemi a trovare in Instagram: vi aspetto!

una torta a cuore di mele vista dall'alto, una manina che afferra una mela

torta di mele mandorle e cioccolato

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 4 uova,
  • 150 g zucchero,
  • 150 g mandorle frullate oppure farina di mandorle,
  • 100 g farina di riso,
  • 50 g amido di mais o fecola di patate,
  • 100 g burro morbido,
  • 1 fialetta di aroma di mandorla,
  • 1 bustina di lievito per dolci senza glutine,
  • 2 mele medie tagliate a fettine,
  • 3 cucchiai di gocce di cioccolato,
  • 2 cucchiai di zucchero semolato o di canna da cospargere in superficie.

Procedimento

Imburrate e infarinate con farina di riso uno stampo a cuore oppure uno rotondo del diametro di circa 24 centimetri. Accendete il forno a 180°. Lavate e asciugate le mele, poi sbucciatele e tagliatele a spicchi abbastanza sottili. Rompete le uova in una ciotola e con una frusta montatele bene con lo zucchero. Potete usare le fruste elettriche oppure realizzare il vostro impasto al frullatore o nella planetaria. Una volta ottenuto un composto biancastro e spumoso, unite il burro morbido e la fialetta di aroma mandorle. Aggiungete la farina di riso, l’amido di mais (oppure la fecola di patate) e la farina di mandorle. Se non avete la farina di mandorle vi consiglio di frullare a parte in anticipo 150 grammi di mandorle con la buccia. Amalgamate bene le polveri all’impasto e unite il lievito. Versate il composto della vostra torta nello stampo scelto. Cospargete sulla superficie le gocce di cioccolato. Infilate nell’impasto le fettine sottile di mele, meglio se con la buccia. Io ho usato le mele rosse biologiche di casa. Spolverate un paio di cucchiai di zucchero di canna o semolato sulla superficie in modo da far formare una crosticina in cottura. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 40 minuti ma fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Sentirete il profumo di mele e mandorle diffondersi nell’aria. Servite il vostro dolce tiepido, ottimo anche accompagnato da una crema pasticcera.

2 commenti
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una apple pie vista dall'alto con fiori di acacia intorno, una mela gialla, un piattino con una forchettina

Oggi metto in tavola una apple pie con fiori di acacia e farine naturali senza glutine. Una dolcezza infinita di mele e questi fiori del periodo, avvolti da una croccante sfoglia di pasta realizzata con farina di ceci, farina di riso, grano saraceno e fecola di patate.

Li conoscete i fiori d’acacia?

I suoi petali sono color crema e i suoi fiori sono profumatissimi. Sbocciano più o meno a partire dalla seconda metà di aprile. Sono utilizzati soprattutto in ambito erboristico e fitoterapico, per i loro benefici su intestino e gola, ma anche in cucina possono diventare degli ottimi ingredienti. Infusi, marmellate e fritture sono tutte ricette ottime da provare.

Io faccio sempre uso del miele d’acacia: la sua particolarità è che rimane liquido a qualsiasi temperatura. Adoro scioglierlo nelle tisane calde, ma anche utilizzarlo per dolcificare le torte, sostituendo lo zucchero. Molto profumato e dal sapore particolare, è un buon primo approccio all’aroma dei petali di questi fiori.

Oggi però ho deciso di usare i fiori d’acacia in aggiunta alle mele, come farcia di questa torta.

La realizzazione è molto semplice, basterà impastare una pasta matta, composta da farine, acqua ed olio.

La farcia è costituita da mele, fiori, zucchero di canna e succo di limone.

Ottima da servire ancora tiepida.

 

Se amate le torte con le mele provate anche le mie ricette ” torta di mele senza burro” ” torta integrale di mele” ” strudel di mele ” ” strudel di mele e fiori di acacia” ” sfoglia di crema e mele

una apple pie vista dall'alto con fiori di acacia intorno, una mela gialla, un piattino con una forchettina

apple pie con fiori di acacia

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • pasta matta :
  • 150 g farina di ceci,
  • 50 g farina di riso,
  • 50 g farina di grano saraceno,
  • 50 g fecola di patate o amido,
  • ( in alternativa a queste polveri 300 g di farina mix per pasta)
  • 150 g acqua ,
  • 10 g olio evo.
  • Per il ripieno:
  • 3 mele piccole o 2 medie,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • succo di un limone,
  • 2 cucchiai di pan grattato senza glutine ( o biscotti sbriciolati) da mettere nel fondo torta.

Procedimento

Per preparare la pasta matta senza glutine iniziate mescolando in una ciotola le polveri con l’olio . Aggiungete poco a poco anche l’acqua tiepida e iniziate ad impastate fino a quando non ottenete un composto omogeneo.

Formate una palla. Spolverate la vostra spianatoia con della farina sottilissima di riso oppure dell’amido.

Con il matterello tirate la sfoglia ad uno spessore di 2-3mm.

Accendete il forno in modalità statica a 180°, modalità ventilata.

Foderate una tortiera da 20 ,22 cm con della carta forno.

Dividete la vostra pasta matta in due parti e con una  parte formate il cerchio per il fondo della torta tagliando a parte la striscia per fare il bordo alto circa 3 cm.

A parte lavate, sbucciate e tagliate a pezzetti le mele.

Mettetele in una ciotola e mescolatele con dello zucchero di canna e succo di un limone.

Unite i fiori di un paio di grappoli di acacia. (i fiori di acacia sono molto delicati, quindi non vanno lavati; ecco perché vanno raccolti lontano dal traffico e dallo smog).

Versate un paio di cucchiai di pan grattato o biscotti sbriciolati sul fondo della torta, versate poi le mele a pezzetti con i fiori di acacia condite con limone e zucchero.

Con la pasta restante formate il secondo disco .

Stendete la pasta matta con il mattarello, formate il coperchio rotondo per coprire la torta e fissatele i bordi pinzandoli con le dita.

Intagliate una croce sopra la superficie per lasciar passare il vapore delle mele in cottura.

Se avete della pasta avanzata realizzate il bordino come vedete in foto, arrotolando due piccoli cilindri lunghi di impasto.

Spennellate la superficie della torta con un po' di latte e cospargete con dello zucchero di canna che in cottura farà la crosticina golosa.

Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 35 , 40 minuti.

Sentirete il profumo invadere la cucina.

L’ apple pie con fiori di acacia e senza glutine servito caldo sarà ancora più buono!

 

Portatelo in tavola con un' abbondante spolverata di zucchero a velo e magari come decorazione dei fiori di acacia freschi.

Se amate le torte di mele  non mancate di rifare anche la mia “ torta di mele senza burro “, “ strudel di mele e fiori di acacia”

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
due calici con sorbetto colore ambra, su un piano di legno con cannella , rose bianche e mele gialle

Un dessert fresco che profuma di mele, cannella, chiodi di garofano, zenzero … una coccola di fine inverno il sorbetto di mele speziate.

Questa realizzazione è stata realizzata da Massimiliano Scotti, lo chef gelataio di “ è sempre mezzogiorno” ed è una preparazione facile che tutti possono realizzare a casa.

Pochi ingredienti per accontentare anche chi ha intolleranze al glutine e al lattosio.

Questo sorbetto di mele è senza glutine, vegano e senza lattosio.

Ottimo da servire tra una pietanza  e l’altra in eleganti calici da spumante  o semplicemente come dessert magari per accompagnare un tortino al cioccolato, dal cuore morbido.

E ora vediamo come prepararlo.

due calici con sorbetto colore ambra, su un piano di legno con cannella , rose bianche e mele gialle

sorbetto di mele speziate

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 600 g di mele golden
  • 300 g di acqua ( metà del peso delle mele)
  • 150 g di zucchero (metà del peso dell’acqua)
  • 2 cucchiai da minestra di miele (potete usare quello allo zenzero per speziarlo altrimenti uno a vostro gusto)
  • Per aromatizzare cannella in polvere e 2 chiodi di garofano (facoltativi)

Procedimento

Lavate bene con acqua e bicarbonato le mele.

Tagliate a pezzetti le mele, lasciandole con la buccia.

Inseritele in un tegame insieme all’acqua.

Unite lo zucchero e i due cucchiai di miele (ottimo quello allo zenzero )

Aggiungete della cannella in polvere (circa due cucchiaini) e a chi piacciono anche due chiodi di garofano.

Fate cuocere fino a quando le mele saranno morbide.

Ci vorranno circa quindici minuti.

Terminata la cottura, togliete il tegame dal fuoco, lasciate intiepidire un po’  e  frullate con un mixer ad immersione.

Versate la purea in una pirofila.

Lasciate raffreddare e poi mettete in freezer per circa 5 ore prima di servire.

Servite il vostro sorbetto in calici.

Sarà una coccola speziata gradita da tutti.

 

Consigli :

  • Potete usare anche altra frutta per fare il sorbetto, l’importante è rispettare il dosaggio di acqua e zucchero.
  • Ogni mela può avere gusti diversi, le golden gialle sono quelle più indicate per questa preparazione
0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
uno strudel visto dall'alto , una fetta tagliata che fa vedere l'interno, a lato una tazza di the e una mela gialla

Lo strudel senza glutine non è difficile da fare e invade la cucina di profumo meraviglioso.

Io preferisco mangiarlo tiepido, con un po’ di crema al limone che lo accompagna.

Diventa un dessert fine pasto perfetto da servire ai nostri ospiti e anche una merenda golosa.

Lo strudel è il dolce tipico della pasticceria dell’Alto Adige. Il termine tedesco “strudel”, tradotto alla lettera in “vortice”, sta a significare la struttura del dolce stesso che è realizzato una farcitura di frutta avvolta da pasta sottile e croccante.

Secondo la cultura popolare il giusto spessore della sfoglia dovrebbe permettere di leggervi in trasparenza una lettera d’amore ma con le farine senza glutine è difficile stendere e lavorare una pasta tanto sottile.

Vi consiglio di usare un mix per pasta senza glutine oppure in alternativa una miscela di farine naturali come farina di grano saraceno, farina di riso e amido di mais.

La pasta matta deve risultare morbida ed elastica da lavorare.

A me piace cospargere la pasta stesa di pan grattato prima di aggiungere la farcia da avvolgere, ma va benissimo anche una spolverata di biscotti secchi sbriciolati: servirà ad assorbire i liquidi delle mele.

Ma ora prepariamo lo strudel senza glutine.

Trovate nel blog anche l’alternativa con pasta briseè e fiori d’acacia, tipici nella primavera.

Vedete la ricetta “ strudel di mele e fiori d’acacia

uno strudel visto dall'alto , una fetta tagliata che fa vedere l'interno, a lato una tazza di the e una mela gialla

strudel senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.4/5
( 8 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta matta:
  • 130 g farina mix pasta (oppure come ho fatto io 80 g farina di grano saraceno, 30 g farina di riso e 20 g amido di mais),
  • 80 g acqua,
  • 10 g olio,
  • 1 cucchiaino di aceto di mele.
  • (io vi consiglio di raddoppiate la dose se desiderate fare uno strudel più grande)
  • Per la farcia:
  • 3 mele medie,
  • uvetta,
  • 3 cucchiai di zucchero,
  • succo di un limone,
  • pan grattato senza glutine. ( in alternativa dei biscotti sbriciolati)

Procedimento

Impastate gli ingredienti per la pasta matta, a mano in una ciotola o nel mixer.

A bisogno fare dose doppia.

Formate un panetto elastico da lavorare.

Stendetelo sulla carta forno, leggermente infarinata e formate un rettangolo piuttosto sottile.

Per la farcia: sbucciate e tagliate a pezzetti piccoli 3 mele medie. Mettete i pezzetti di mela in una ciotola, aggiungete il succo di un limone, tre cucchiai di zucchero e dell'uvetta strizzata, ammollata precedentemente in acqua calda e rum o grappa.

Cospargete il rettangolo di pasta strudel con pan grattato senza glutine e versate la farcia di mele e uvetta al centro del rettangolo.

Piegate i 2 lati più lunghi verso il centro, uno alla volta e sigillate i bordi. (aiutatevi con la carta forno). Chiudete anche le estremità.

Fate dei tagli in superficie per lasciar evaporare le mele in cottura.

Spennellate il vostro strudel con un tuorlo d 'uovo, allungato con un goccio di latte.

Lo strudel cuoce in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti.

... Servitelo tiepido, cosparso di zucchero a velo. Meglio ancora se accompagnato da un po' di crema.

 

Crema facile d’accompagnamento:

Ingredienti per crema facile:

2 uova,

500 g latte,

buccia di limone biologico grattugiata,

50 g di amido di mais,

100 g zucchero a velo.

 

Il procedimento:

Scaldate il latte in un pentolino.

Sbattete a parte in una ciotola con la frusta, le uova con lo zucchero a velo e unite la buccia di limone biologico grattugiata.

Aggiungete la farina al composto di uova mescolando.

Incorporate il latte molto caldo continuando ad amalgamare con la frusta per evitare la formazione di grumi.

Trasferite tutto il composto in un pentolino e procedete con temperatura moderata mescolando, senza far bollire, fino a quando si addensa.

La vostra crema è pronta per accompagnare lo strudel di mele.

 

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
visione dall'alto di una pirofila con mele a fettine, straccio di lato e dall'altro lato un coltello, in alto della foto 2 mele

“comincia da dove sei, usa quello che hai, fai quello che puoi” … funziona anche in cucina così?  Io direi di sì e questo budino di pane e mele ne è la conferma.

Un dessert con le mele rustico, piacevole e da realizzare con quello che sicuramente avete in casa.

Mele, pane raffermo, latte, uova, zucchero e qualche fiocchetto di burro. Potete arricchire questo dessert anche con uvetta e mandorle ma io ho preferito prepararlo semplice per accontentare tutti.

La mela è un frutto poco costoso e disponibile tutto l’anno.

Questo dolcetto con la mela offre sicuramente un’alternativa alle torte e dimostra quanto sia semplice preparare una delizia da servire con pochissimi ingredienti disponibili a casa.

Il budino di pane e mele è ottimo caldo ma anche freddo.

Io ho realizzato questo dessert in una pirofila e per riscaldarlo all’ora di merenda, ho messo le singole porzioni al microonde per un minuto.

Varianti :  provate a sostituire le mele con le pere, aggiungendo della frutta secca o delle scaglie di cioccolato.

 

Se amate i dessert con le mele non perdetevi le ricette di :

strudel di mele e fiori di acacia“,

torta di mele senza burro” ,

torta di mele, mascarpone e grano saraceno

sfoglia di crema alle mele

visione dall'alto di una pirofila con mele a fettine, straccio di lato e dall'altro lato un coltello, in alto della foto 2 mele

budino di pane e mele

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 uova,
  • 100 g zucchero semolato,
  • scorza di limone grattugiata,
  • 300 ml di latte,
  • 10 fettine di pane raffermo ( io ho usato il pane in cassetta),
  • 2 mele sbucciate e tagliate e fettine sottili,
  • qualche fiocco di burro .
  • ( facoltativo : uvetta ammorbidita )

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Rompete in una ciotola le uova, lo zucchero e la scorza di limone.

Aggiungete il latte e sbattete con una frusta a mano.

Prendete la pirofila ( io ho usato una 20 cm x 30 cm) e disponete uno strato di pane sul fondo imburrato.

Versatevi sopra un poco di composto di uova e latte e coprite con uno strato di mele.

Coprite con un altro strato di pane e continuate come sopra fino ad esaurimento degli ingredienti.

Terminate distribuendo sulla superficie dei fiocchetti di burro.

Cuocete il budino in forno per circa 30 minuti, fino a quando avrà un bel colore dorato.

Quando sarà cotto, lasciatelo intiepidire leggermente e servitelo ancora caldo.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy