Home Tags Posts con tag "zucchero"

zucchero

un plumcake al limone con una fetta tagliata visto dall'alto con tanti limoni intorno e una teiera bianca

Il pan di limone senza glutine è un plumcake dolce perfetto per la colazione di tutta la famiglia. Buonissimo e molto semplice da preparare, amalgamando gli ingredienti direttamente al mixer. Fondamentale l’utilizzo di un limone biologico con buccia edibile.

Qualche giorno da mi sono stati regalati parecchi limoni naturali direttamente dalla Sicilia e vi lascio immaginare il profumo irresistibile.
Ho pensato per prima cosa di realizzare questo pan di limone senza glutine, con farine naturali in purezza che ha conquistato tutti qui a casa e ve lo condivido. E’ un dolce sofficissimo e senza burro.

Trovate il video reel nella mia pagina Instagra. E se vi piacciono i dolci al limone non perdetevi :

delizia al limone”

biscotti ricotta e limone”

tortine al limone”

chiffon cake al limone”

un plumcake al limone con una fetta tagliata visto dall'alto con tanti limoni intorno e una teiera bianca

pan di limone senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.7/5
( 3 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per stampo 30x10 cm:
  • 1 limone naturale da frullare intero
  • 50 g acqua
  • 3 uova
  • 150 g zucchero
  • 200 g farina di riso
  • 50 g amido di mais
  • 100 g olio di semi
  • 16 g lievito per dolci

Procedimento

Lavate e tagliate a pezzi il limone naturale. Mettetelo in un mixer insieme all’acqua e frullate bene fino ad ottenere una purea. Unite nel mixer le uova e lo zucchero e montate qualche minuto. Aggiungete l’olio alla “purea” di limone amalgamando il tutto. Unite poi la farina, l'amido e il lievito per dolci vanigliato senza smettere di frullare.

Se non avete un frullatore grande potete fare la purea di limone con un minipinner, frullando il limone con l’acqua e realizzare l’impasto in un’altra ciotola, con le fruste. In questo caso montate le uova con lo zucchero fino a farle diventare bianche e spumose. Unite poi l’olio e setacciate le polveri. Questo impasto va poi aggiunto alla purea di limone e amalgamato il tutto, Versare l'impasto del plumcake in uno stampo 10 x 30 cm foderato da carta forno o imburrato e infarinato. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti in modalità ventilata ma fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura.

Si conserva qualche giorno nella tortiera coperta e resta soffice.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

Le chiacchiere senza glutine con farina di riso. A Carnevale non possono mancare questi tipici dolcetti fritti, che hanno nomi differenti in base alla regione d’Italia: si chiamano anche cenci, frappe, galani, bugie…nel mio paese li chiamiamo “crostoli”.

La preparazione in versione senza glutine è semplice, anche con farine in purezza senza mix o addensanti. Questa chiacchiere sono realizzate con semplice farina di riso di Mulino Marello, finissima e macinata a pietra, abbinata con fecola di patate.

Come da tradizione profumano di grappa e limone.

Non ci resta che provare a farle!

Seguitemi nella pagina Instagram dove potete trovare anche il video della ricetta e di tutte le altre!

E se vi piacciono i dolci fritti, provate le frillette con farina di riso 

oppure le frittelle con ricotta

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti a forma di chicchi di caffè visti dall'alto con un vassoio a lato con una tazzina di caffè e una moka

I biscotti al caffè senza glutine naturalmente e in versione integrale. Lo avrete capito: sono una grande amante dei biscotti fatti in casa. Questi in particolare vi avvolgeranno con il loro profumo di caffè. Si realizzano facilmente, con farina di grano saraceno e farina di riso integrale. Sono una proposta inserita nel mio libro “Naturalmente senza glutine” e anche in versione reel video nelle mie pagine social.

Vi aspetto in Instagram e nei commenti!

biscotti a forma di chicchi di caffè visti dall'alto con un vassoio a lato con una tazzina di caffè e una moka

biscotti al caffè senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per circa 16 biscotti grandi come noci:
  • 80 g zucchero
  • 1 uovo
  • 1 caffè ristretto (circa 30 g)
  • 80 g burro morbido
  • 120 g farina di grano saraceno
  • 100 g farina di riso integrale
  • 30 g cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola mettete lo zucchero, l’uovo e il burro morbido.

Mescolate con una forchetta e unite il caffè ristretto. Aggiungete ora la farina di grano saraceno e la farina di riso integrale.

Unite un cucchiaino di lievito per dolci senza glutine e impastate con una mano per ottenere un panetto morbido. A bisogno potete spolverare con della farina di riso. Prelevate un po’ di impasto alla volta e realizzate con le mani dei biscotti dalla forma ovale grandi come noci.

Posizionate i vostri biscotti sulla teglia del forno coperta da carta forno, leggermente distanziati tra loro.

Prima di metterli in forno realizzate al centro di ogni biscotto un leggero segno con un coltello, come a simulare un chicco di caffè.

Cuocete a 180 gradi, modalità ventilata per circa 15 minuti.

 

Consigli:

se desiderate rafforzare un po’ il gusto aggiungete all’impasto un cucchiaio di rum o liquore al caffè.

Variante:

se non amate il sapore troppo rustico potete sostituire la farina di riso integrale con la farina di riso bianca. Ottima la variante con altre farine, ad esempio quella di castagna. Attenzione quando si modifica la farina può variare leggermente la quantità: ogni polvere infatti ha una diversa capacità di assorbire i liquidi.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un vassoio visto dall'alto con una tazza di thè e una ciotola con dei biscotti rotondi. A lato del vassoio una teiera bianca e un'altra tazza di thè.

I biscotti al cocco senza glutine sono delle pepite dorate golose perfette per una merenda o per accompagnare il caffè a fine pasto. Gli amanti del cocco non possono non rifare questa ricetta facile e veloce! Vi confido che questi biscotti sono stati i primi che ho realizzato quando mi son sposata. Erano un classico della mia infanzia e ovviamente a casa mia si facevano con la farina 00. Anche quando i miei bimbi erano più piccoli e io non avevo ancora la mia diagnosi di celiachia, li realizzavo con la ricetta classica. Poi, quando la mia vita ha preso una nuova svolta con la patologia, per parecchio tempo non li ho più rifatti. Qualche anno fa li ho voluti riproporre con la farina di riso insieme a quella rapè ed ecco sglutinata una ricetta storica che mi accompagna fin dall’infanzia! Ecco a voi i biscotti al cocco senza glutine!

Vi ricordo di seguirmi nella mia pagina Instagram dove potete trovare anche la versione video reel. Trovo sia sempre bello vedere le mani all’opera e fondamentale anche seguirmi nelle storie per essere giornalmente aggiornati su tutto. Chi non ha Instagram può seguirmi in Facebook alla pagina Monica creazioni senza glutine”

un vassoio visto dall'alto con una tazza di thè e una ciotola con dei biscotti rotondi. A lato del vassoio una teiera bianca e un'altra tazza di thè.

biscotti al cocco senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 170 g cocco rapé
  • 100 g zucchero di canna o semolato
  • 2 uova
  • 40 g farina di riso o di miglio (o altra dal sapore neutro come farina di sorgo)

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi modalità ventilata. In una ciotola impastate tutti gli ingredienti. Prelevate un po' di composto alla volta e con le mani bagnate formate delle palline. deve essere un composto umido ma lavorabile per ottenere delle palline compatte. Disponetele sulla placca del forno foderata da carta forno. Cuocete i biscotti a 180 gradi per circa 12, 15 minuti in modalità ventilata. Lasciateli raffreddare completamente prima di toglierli dalla placca per evitare di romperli. Pronti per gustarli? Ottimi con il caffè dopo il pasto come dessert oppure per una merenda dal sapore unico. Gli amanti del cocco non sapranno resistere! Note: io ho usato la farina di miglio ma potete variare con un'altra farina. Io consiglio una polvere dal sapore neutro come ad esempio quella di riso o di sorgo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
due panetti di frolla visti dall'alto e posati su un tagliere di legno con a lato un mattarello

Oggi facciamo insieme le frolle senza glutine con farina di riso, nella versione all’olio e al burro. Conosciamo meglio il riso, questo cereale naturalmente privo di glutine e importantissimo. E’ iniziata nuovamente la mia rubrica sulle farine naturali in Instagram e si chiama “la dispensa naturalmente senza glutine” . E’ nata per dar voce a tutti i cereali e pseudo cereali permessi ma non solo, anche per conoscere tutti gli ingredienti naturali da usare in una cucina glutenfree.

Il riso è un alimento molto digeribile e versatile, sia consumato al naturale che sotto forma di farina. La farina di riso ha un sapore delicato ed è molto leggera. Può essere bianca o integrale, granulata media o finissima con il suo gusto neutro può essere utilizzata in qualsiasi ricetta. È ricca di amidi e povera invece di proteine: fornisce al nostro organismo le vitamine del gruppo B e anche vitamina E. In cucina: è idonea per infarinare, addensare salse o creme. Perfetta per preparare la pastella della frittura e anche per lo spolvero di ogni tipo di impasto sulla vostra spianatoia. Può essere usata da sola oppure miscelata ad altre farine naturalmente senza glutine per realizzare impasti soffici come torte, preparazioni salate, crepes, frittelle, besciamella, biscotti, gnocchi, cracker…

Consiglio: la farina di riso tende a seccare il prodotto finale quindi vi consiglio sempre di miscelarla con la fecola di patate o altro amido per una resa migliore. (la proporzione dovrebbe essere sempre per l’80 % farina pesante e il 20% di amido).

È una farina a basso costo che si trova facilmente in tutti i supermercati, o negozi specializzati ma è fondamentale la presenza sulla confezione della dicitura senza glutine o della spiga barrata.

Vediamo insieme come preparare la frolla nella versione al burro e nella versione all’olio.

Nella pagina Instagram trovate anche i video e vi invito a seguirmi per non perdervi nessun contenuto.

due panetti di frolla visti dall'alto e posati su un tagliere di legno con a lato un mattarello

le frolle senza glutine con farina di riso

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Per la frolla al burro servono:
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 80 g zucchero
  • 100 g burro
  • 150 g farina di riso più quella per lo spolvero
  • 50 g amido di mais
  • 50 g fecola di patate
  • buccia di limone grattugiata
  • Per la frolla all’olio servono:
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 100 g zucchero
  • 60 g olio di semi
  • 100 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • 50 g amido di mais
  • (2 cucchiai di acqua l’impasto si sbriciola)
  • buccia di limone grattugiata

Procedimento

Il procedimento è uguale per entrambi le versioni:

La frolla senza glutine si può realizzare al frullatore ma anche a mano o nella planetaria. Mettete in una ciotola l’uovo, il tuorlo e lo zucchero. Unite l’olio o il burro morbido e la buccia di limone grattugiata. Ora aggiungete le polveri e lavorate prima con un cucchiaio e poi con una mano, cercando di formare un panetto compatto. Non serve impastare e lavorare tanto la frolla, bisogna saper amalgamare tutti gli ingredienti. A bisogno spolverate con ulteriore farina di riso. Se la frolla dovesse invece risultare un po’ briciolosa potete unire 2 cucchiai di acqua e compattare fino a formare un panetto elastico. La frolla all’olio non ha bisogno di riposare, potete usarla subito per fare biscotti o crostate. La frolla al burro invece va avvolta da pellicola e fatta riposare in frigorifero circa 30 minuti prima di essere usata.

Con questa dose si può realizzare una crostata da 22 cm oppure una trentina di biscotti di media grandezza.

Varianti:

potete aromatizzare la vostra frolla con buccia grattugiata di agrumi edibili, un cucchiaio di aroma o vaniglia.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti a forma di omini visti dall'alto con una mano che ne tiene uno

Facciamo questi biscotti di Natale buonissimi!!! In un pomeriggio grigio e uggioso io e Geremia abbiamo sglutinato una ricetta di Verdiana la dietista delle famiglie che con me fa parte della squadra salute e prevenzione in Veneto creators. ( in instagram @verdy75 ). La ricetta è presente nel suo ricettario ” cosa porto a scuola”.

Per trasformare i biscotti in versione senza glutine abbiamo sostituito la farina di frumento con quella di castagne glutenfree. La farina di castagne arricchita con le spezie è un matrimonio davvero perfetto e fa subito Natale.

Con questa dose si preparano circa 20 biscotti e potete divertirvi a decorarli con la glassa : non sono belli anche da regalare?

Seguitemi nella pagina Instagram dove potete vedere anche il video della realizzazione spiegato precisamente da Geremia!

biscotti a forma di omini visti dall'alto con una mano che ne tiene uno
Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 200 g farina di castagne
  • 100 g zucchero a velo
  • 100 g burro
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 1 cucchiaino di cacao in polvere
  • (ogni polvere deve essere senza glutine)
  • Per la glassa: mescolate 200 g zucchero a velo e qualche goccia di acqua fredda. Per i decori colorati aggiungete qualche goccia di colorante gel.

Procedimento

Realizzate la frolla impastando a mano o al mixer tutti gli ingredienti. Deve risultare una frolla elastica e lavorabile. Formate il panetto, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare 30 minuti in frigo. Trascorso il tempo stendete la frolla e formate gli omini. Disponete sulla piastra del forno e cuocete a 180 gradi per circa 15 minuti. Una volta freddi decorate con la glassa.

In una tazza inserite lo zucchero a velo e qualche goccia di acqua, mescolate fino a raggiungere la giusta consistenza. Per realizzare la glassa colorata unite qualche goccia di colorante gel.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una teglia di crumble vista dall'alto con delle mani che la circondano, una tiene un cucchiaio, sul tavolo tante mele

L’odore di pioggia , le foglie che iniziano a cambiare colore, l’aria frizzante dell’autunno e un buon crumble di mele appena sfornato! Il termine “Crumble” significa “briciola”. È una preparazione di origine inglese, che può essere realizzata in versione dolce o salata. Quello dolce è un impasto fatto di sola farina, burro e zucchero. Viene manipolato con la punta delle dita, fino ad ottenere delle briciole che vanno adagiate sulla frutta scelta.  Il tutto va poi infornato fino a doratura. La leggenda narra che le prime ricette di Apple Crumble siano state inventate nel Regno Unito come alternativa economica alle più stravaganti e costose torte di mele. Negli anni questo piatto ha guadagnato popolarità ed è oggi diventato una preparazione consueta soprattutto durante l’autunno, quando le mele sono disponibili in abbondanza.

Bastano pochissimi ingredienti per la preparazione di questo dolce: farina, burro, zucchero e ovviamente le mele! Il mio è aromatizzato con cannella e zenzero.

una teglia di crumble vista dall'alto con delle mani che la circondano, una tiene un cucchiaio, sul tavolo tante mele

crumble di mele

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per 4 persone:
  • 100 g farina di riso
  • 50 g farina di grano saraceno
  • 100 g burro
  • 100 g zucchero
  • Un pizzico di sale
  • mele

Procedimento

Mettete in una ciotola la farina di riso e la farina di grano saraceno.

Unite lo zucchero e il pizzico di sale. Aggiungete il burro freddo tagliato a tocchetti e impastate con le dita. Lavorate a mano fino a creare una sbriciolatura. Un classico è il crumble alle mele.

Sbucciate le mele, tagliatele a dadini. Aggiungete il succo di limone, lo zucchero e la cannella e lo zenzero in polvere. Girate bene e fate insaporire. Imburrate una teglia da forno, adagiatevi il composto di mele. Sbriciolate con le dita il crumble sulle mele e infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti, fino a quando il crumble diventerà dorato e croccante!

Sfornate e lasciate intiepidire prima di gustarlo!

Variante:

potete aromatizzare il vostro crumble sostituendo parte della farina con farina di frutta secca.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un'alzata ricca di palline dolci

Febbraio è il mese dei dolci più goduriosi! Vediamo come preparare in maniera semplice, veloce e senza glutine una ricetta della tradizione. Le castagnole senza glutine !

Non amo molto i dolci fritti, qui nel blog infatti si possono contare in una mano e sono esclusivamente dedicati al carnevale.

Crostoli, Frittelle veneziane e ora le castagnole, che dalle mie parti si chiamano favette.

Vediamo come prepararle con pochi ingredienti glutenfree e senza fatica.

Faranno sicuramente la felicità di grandi e piccini!

un'alzata ricca di palline dolci

castagnole senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 300 g farina per dolci Mulino Marello
  • 100 g zucchero
  • 100 g olio di semi
  • 2 cucchiai di latte (se serve a bisogno)
  • Mezzo bicchierino di grappa o rum
  • Mezza bustina di lievito per dolci
  • 2 uova

Procedimento

Miscelare nella planetaria o mano la farina con lo zucchero e il lievito.

Unire le uova, l’olio, il latte e il mezzo bicchierino di liquore.  Impastare fino a formare un panetto morbido ed elastico.

A bisogno regolarsi con il latte o la farina, il composto può variare a seconda della polvere usata o della grandezza delle uova.  Formare dei rotolini e tagliare dei gnocchetti lunghi circa 2 centimetri.

Arrotolarli tra le mani in modo da formare delle palline. Scaldare l’olio di semi in un tegame grande circa 22 cm e con i bordi alti.  Friggere un po’ di castagnole alla volta, facendole dorare.  Posatele sulla carta assorbente e servitele con una spolverata di zucchero a velo.

Buon Carnevale a tutti!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
immagine dall'alto con pancake su un piatto, un libro aperto, delle mele

Oggi mettiamo in tavola i pancake all’avena, preparati con la farina naturalmente prima di glutine. lo sapete che i pancake sono nati in Grecia? Sono arrivati col tempo nel Nord Europa e poi sono diventati un dolce da colazione tipico statunitense! Il pancake americano più famoso ai giorni nostri è solitamente servito con lo sciroppo d’acero.

Ottimi appena cotti, ancora caldi, pronti per essere serviti e farciti ognuno a proprio gusto. I miei preferiti hanno semplicemente marmellata di frutti rossi, qualche lampone e una spolverata di zucchero a velo. I più giovani di casa invece li amano con glassa al cioccolato e qualche ciuffo di panna.

La farina d’avena è adatta a tutti, specialmente per chi soffre di celiachia. In passato si credeva che l’avena non fosse priva di glutine, per questo è stata ingiustamente esclusa dalla dieta gluten-free. In realtà l’avena è naturalmente priva di glutine. Il comitato scientifico dell’AIC, l’Associazione Italiana Celiachia, assicura infatti che i celiaci posso introdurre tranquillamente la farina di avena nella loro dieta a patto di sincerarsi dell’origine certificata e dell’idoneità del prodotto al rispetto di una catena di produzione, raccolta e distribuzione senza contaminazione. L’avena che si trova in commercio può essere contaminata da cereali contenenti glutine nelle varie fasi di coltivazione e lungo la filiera. Per questo motivo è fondamentale leggere attentamente le etichette e acquistare esclusivamente avena certificata che presenta sulla confezione la dicitura senza glutine o il simbolo con la spiga barrata.

La farina d’avena, come tutte le altre farine in purezza naturalmente prive di glutine, non fa parte dei prodotti erogabili con i buoni celiachia.

In commercio esistono due tipologie di farina di avena: quella bianca e quella integrale. La farina di avena integrale si ottiene dalla macinazione del seme e del cereale integro compreso del tegumento, mentre la farina bianca viene prodotta partendo dalla forma decorticata del seme.

Naturalmente quella integrale conserva tutto il potenziale nutrizionale, è infatti, fonte di fibre, vitamine e minerali.

L’avena è un cereale dalle importanti proprietà nutritive che contiene amido, carboidrati, fibre, proteine e grassi insaturi cioè “grassi buoni”. Appartiene ai carboidrati a lenta digestione, per cui l’organismo ha a disposizione energia per un periodo più lungo senza picchi glicemici e con sensazione di fame ritardata. La farina d’avena ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Grazie alle sue importanti caratteristiche nutrizionali negli ultimi anni l’avena si è molto diffusa anche nella cucina di tutti i giorni.

L’avena si può presentare in chicchi, in fiocchi, sgusciata e sotto forma di farina bianca o integrale. In ogni sua forma si caratterizza per un sapore abbastanza neutro, in alcuni casi tendente al dolce, fattore che la rende incredibilmente versatile in cucina.

Con la farina d’avena si possono realizzare preparazioni di vario tipo, dagli antipasti al dolce: pane, pizza, porridge, pasta, torte salate, torte dolci e dolci salati: non c’è limite alla quantità di idee che possono nascere!

Vi lascio la ricetta da provare e se vi piacciono i pancake trovate nel blog anche :

“pancake senza glutine”  realizzati con farina di riso

Lasciatemi un commento e seguitemi nella pagina instagram.

buona giornata

Monica

immagine dall'alto con pancake su un piatto, un libro aperto, delle mele

pancake all'avena

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.9/5
( 9 voted )

Ingredienti

  • 200 g farina di avena senza glutine
  • 250 g latte o bevanda vegetale
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci senza glutine

Procedimento

Sbattete l’uovo in una ciotola con una frusta, poi iniziate a versare il latte a filo continuando a mescolare. Aggiungete la farina e infine unite il lievito. Mescolate ancora fino ad ottenere una pastella liscia e omogenea.  Ungete una padella antiaderente con un filo di olio oppure un po’ di burro. ( io uso una piastra grande, liscia, dove possono cuocerne 4 in contemporanea).

Rimuovete l’eccesso di burro o olio con un foglio di carta assorbente. Versate un mestolo di pastella sulla piastra calda e cuocete a fiamma bassa.

Quando inizieranno a formarsi delle bollicine in superficie, girate il pancake con una spatola e continuate a cuocere finché non risulterà dorato anche dall’altra parte. Ci vorranno circa 1-2 minuti per lato. Proseguite in questo modo per cuocere tutti i pancake impilandoli uno sull’altro su una spianatoia o piatto, man mano che saranno pronti. Versate la stessa quantità di pastella così verranno tutti della stessa dimensione. I vostri pancake senza glutine sono pronti per essere farciti o glassati a proprio gusto.

Una colazione perfetta da condividere con chi amiamo.

informazioni : con queste dosi si possono realizzare circa 12 pancake

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un tavolo visto dall'alto, una tazza di the, zucche, foglie, piattino con biscotti dorati

I biscotti con farina di mais sono i classici biscotti delle nonne e della tradizione contadina.

I biscotti delle nonne sono fatti con pochissimi ingredienti e facilmente reperibili.

Si realizzano con la forchetta, mescolando a crema in una fondina un uovo, lo zucchero, il miele, la farina di mais e la fecola. Al posto del burro hanno l’olio evo.

Si amalgamano bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

I biscotti si ricavano con l’aiuto di un cucchiaio.

Si dispongono semplicemente sulla placca del forno e si cuociono fino a doratura.

Sono ottimi per essere inzuppati nelle bevande calde, come il thè o una tisana ma perfetti anche nel vin Santo.

L’amore come la cucina, é fatto di ingredienti semplici.

L’ingrediente principale di questa ricetta è la farina di mais.

La farina di mais è naturalmente senza glutine, si ricava dai chicchi maturi e si può trovare in diversi livelli di macinazione.

Quella più grossa è chiamata bramata e si utilizza per la preparazione della polenta. La versione più sottile di farina di mais invece si chiama fioretto e si usa più facilmente in pasticceria, come in questa ricetta.

Non vi resta che provarli!

Vi aspetto nella mia pagina instagram per il video e nei commenti.

E se vi piacciono i biscotti rustici provare a preparare anche:

“biscotti integrali alle mele”

“biscotti rosmarino e miele”

“zaeti”

un tavolo visto dall'alto, una tazza di the, zucche, foglie, piattino con biscotti dorati

biscotti con farina di mais

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.8/5
( 18 voted )

Ingredienti

  • 1 uovo,
  • 50 g zucchero,
  • un paio di cucchiai di miele di acacia,
  • 200 g di farina di mais,
  • 50 g di fecola di patate,
  • 70 g di olio evo.
  • ( buccia di limone o altro aroma a piacimento )
  • ( gocce di cioccolato facoltativo)

Procedimento

Lavorate in una ciotola l’uovo e lo zucchero.
Unite un paio di cucchiaio di miele.
Aggiungete la farina e la fecola.
Terminate versando l’olio evo e mescolando bene il composto.
Amalgamate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Ricavate dei biscotti con l'aiuto di un cucchiaio.
Una cucchiaiata per ogni biscotto.
Disponeteli sulla placca del forno foderata da carta forno.
Cuoceteli nel forno già caldo a 180 gradi fino a doratura, circa 15 minuti.
Lasciate raffreddare prima di servire.
Spolverateli con zucchero a velo per donare un tocco elegante a questi biscotti rustici.

Variante: i biscotti di mais sono granulosi, con un gusto rustico. Per renderli più golosi potete aggiungere delle gocce di cioccolato oppure una volta raffreddati, coprirli per metà con del cioccolato fuso.

3 commenti
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.