Home Frolle e crostate crostata al cacao senza glutine con crema e frutta

crostata al cacao senza glutine con crema e frutta

da Monica Bellin
una crostata al cacao con tanti piccoli frutti di bosco sopra un piano di legno

La crostata al cacao senza glutine con crema e frutta. Questa ricetta nasce dalla collaborazione con un’azienda speciale italiana che amo particolarmente. Una frolla al burro friabile al cacao, una crema deliziosa al limone e tanti piccoli frutti che arrivano direttamente dalla famiglia Sant’Orsola.

Ecco la ricetta deliziosa postata nella mia pagina Instagram con un video reel. La frolla al cacao senza glutine si adatta non solo per diventare base ad una crostata ma è anche perfetta per fare tante piccole tartellette oppure dei biscotti. E’ un frolla facile da lavorare sia a mano che con la planetaria o al mixer.

La crema facile si prepara in pochi minuti e si versa intiepidita nel guscio di frolla cotto. Ad arricchire di colori e sapore la torta arrivano tantissimi piccoli frutti di bosco, biologici e freschissimi.

Vediamo insieme come prepararla.

una crostata al cacao con tanti piccoli frutti di bosco sopra un piano di legno

crostata al cacao senza glutine con crema e frutta

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 80 g zucchero
  • 100 g burro
  • 150 g farina di riso
  • 40 g cacao amaro in polvere
  • 50 g fecola di patate
  • ingredienti per la crema:
  • 2 uova
  • 500 g latte o bevanda vegetale
  • buccia di limone grattugiata
  • 50 g amido di riso o amido di mais
  • 100 g zucchero
  • More, lamponi, mirtilli e fragole per la decorazione.

Procedimento

Mettete le polveri con lo zucchero in una ciotola, aggiungete l’uovo, il tuorlo e infine il burro a pezzetti. Impastate velocemente con le mani, oppure nella planetaria, fino ad ottenere un impasto elastico da lavorare ma non appiccicoso. Formate il panetto, avvolgetelo da pellicola per alimenti e lasciatelo riposare almeno 30 minuti in frigorifero prima di usarlo. Trascorso il tempo riprendete la frolla e stendetene ¾ sulla carta forno spolverata da farina. Realizzate la base della tortiera da 24 cm con il bordo alto circa 2 cm.  Mettete a cuocere il guscio a 180 gradi, forno ventilato per circa 30 minuti. Mentre il guscio cuoce, occupatevi della crema. Scaldate il latte in un tegame. A parte in una ciotola sbattete con la frusta le uova, lo zucchero e la buccia grattugiata di limone. Aggiungete la farina al composto di uova mescolando. Incorporate il latte molto caldo (non deve bollire) continuando ad amalgamare con la frusta per evitare la formazione di grumi. Trasferite tutto il composto nel tegame e procedete con temperatura moderata mescolando, senza far bollire, fino a quando la crema si addensa. Una volta pronta lasciatela intiepidire coperta da pellicola.  Una volta cotta la base della crostata, lasciatela raffreddare completamente e poi toglietela dallo stampo. Farcite con la crema, livellandola con una spatola e decorate con i piccoli frutti freschi. Potete farla un giorno in anticipo e farla riposare coperta in frigo. Per questa ricetta ho usato i frutti Sant’Orsola. Mirtillo residuo zero*, Lampone residuo zero*, fragole e more. *Note: un prodotto certificato la cui coltivazione viene regolata dal Disciplinare Tecnico di Sant’Orsola. ( *CSQA DTP 021 - CERT.N.57433 Residui di fitofarmaci di sintesi chimica inferiori al limite di misurabilità (<0,01 mg/kg)  

Note

le dosi sono per uno stampo da 24 cm

Ti potrebbero piacere anche

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.