Home Tags Posts con tag "olio di semi"

olio di semi

un piatto di biscotti in primo piano con intorno dei fiorellini bianchi e sullo sfondo un limone e dei mirtilli

I biscotti mirtilli e limone sono una ricetta facile e veloce, senza glutine e senza burro. Sono biscotti di grande dimensione, morbidi e con un sapore delizioso! L’impasto di questi biscotti si realizza direttamente con una forchetta nella ciotola, mescolando tutti gli ingredienti. E’ una preparazione davvero semplice adatta anche ai bambini che vogliono mettersi alla prova con nuovi esperimenti in cucina!

Non mi stancherò mai di ripetere che il miglior modo per accettare la celiachia è anche quello di imparare a cucinare con le farine naturali e capire le giuste consistenze. Ogni farina ha diversi gusti, proprietà, colori e dona alla ricetta un risultato particolare in base alla scelta della polvere che adoperiamo. E’ ogni volta una bellissima scoperta!

Questi biscotti prevedono l’uso della delicata e neutra farina di riso e l’impalpabile fecola di patate che li fa diventare morbidi e inzupposi. Sono il matromonio perfetto per risaltare profumo e gusto dell’abbinamento mirtilli e limone!

Sono biscotti adatti alla colazione ma anche come dolcetto fine pasto. Perfetti da portare anche come merenda a scuola per i nostri bambini.

Non vi resta che provare la ricetta e seguirmi alla pagina Instagram dove potete trovare anche la ricetta in versione video reel.

Aspetto i vostri commenti qui sotto perchè ci tengo a sapere se rifate le mie ricette. Vedere i vostri scatti nella mia pagina Instagram è sempre una soddisfazione grandissima!

Se amate i biscotti trovate una sezione dedicata qui nel blog. 

Ad esempio potrebbero piacervi  i “ricotta e limone”

oppure se amate il sapore del limone vi consiglio il delizioso “pan di limone”

 

un piatto di biscotti in primo piano con intorno dei fiorellini bianchi e sullo sfondo un limone e dei mirtilli

biscotti mirtilli e limone senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 1 uovo
  • 50 g g eritritolo o zucchero
  • 50 g olio di semi
  • 50 g succo di limone
  • 150g farina di riso
  • 80 g fecola di patate
  • Scorza di limone naturale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 120 g di mirtilli freschi
  • con questa dose si ottengono circa 12 biscottoni

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola lavorate con una forchetta lo zucchero con l'uovo. Unite l'olio, il succo di limone e la buccia grattugiata. Aggiungete le polveri mescolando bene l'impasto. Unite i mirtilli freschi e mescolate nuovamente. Con le mani bagnate formate i biscotti, in alternativa potete prelevare l'impasto con un cucchiaio. Sistemate i biscotti sula teglia foderata e cuocete nel forno già in temperatura a 180 gradi per circa 20 minuti, modalità ventilata. Lasciate raffreddare completamente prima di prelevarli dalla teglia. Una spolverata di zucchero a velo et voilà!  

Note

Per questa ricetta ho usato i prodotti di @colombo_ladolciaria1953 che offre una vastissima gamma di lieviti, amidi, fecole, farine e zuccheri certificati. In questo caso in particolare ho provato ZUBIG l'edulcolorante a base di eritritolo e sciroppo di agave in polvere.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta salata vista dall'alto con delle farfalline di frolla sopra e delle uova a lato

Cucinare questa torta salata senza glutine di porri e stracchino è davvero semplice: vi basterà impastare al frullatore la frolla salata con farine naturali e formare il ripieno di porri, uova e formaggio. E’ una ricetta perfetta per le scampagnate o le tavolate all’aperto, come brunch o aperitivo.

Un guscio salato, friabile e goloso senza burro che racchiude una farcitura delicata, morbida con un cuore filante! La torta salata con porri e stracchino è una ricetta facile e dal successo garantito. E se volete arricchirla di sapori vi consiglio di rosolare con i porri della pancetta affumicata: diventerà ancora più sfiziosa!

Questa torta salata è l’ideale per preparare qualcosa di buono per pranzo o cena in anticipo, quando sappiamo di rientrare all’ultimo momento e vogliamo un piatto già pronto. Potete sostituire il guscio di pasta frolla salata all’olio con la pasta brise o la pasta matta, basi facili glutenfree che trovate descritte con le ricette nell’articolo presente nel blog ” tre basi per torte salate”.

Fatemi sapere se la provate e vi aspetto nella pagina Instagram dove potete trovare anche il video.

una torta salata vista dall'alto con delle farfalline di frolla sopra e delle uova a lato

torta salata senza glutine di porri e stracchino

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la frolla salata:
  • 2 uova
  • 5 g sale fino
  • 2 g bicarbonato
  • 100 g olio di semi
  • 200 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • A bisogno un po’ di acqua se l’impasto lo richiede
  • Potete profumare la vostra pasta frolla salata con una spolverata di noce moscata, o paprica o un trito di erbe aromatiche.
  • Per il ripieno:
  • 2 porri
  • 200 g stracchino
  • 80 g parmigiano grattugiato
  • 5 uova
  • Cubetti di caciotta o altro formaggio tipo brie, asiago
  • Sale, pepe, origano
  • Olio evo per rosolare i porri

Procedimento

Per prima cosa preparate la frolla salata. Potete realizzarla a mano oppure più velocemente e facilmente con il frullatore inserendo tutti gli ingredienti nel boccale. Azionate le lame fino ad ottenere un composto di grosse briciole pronte per essere amalgamate e lavorate a mano. A bisogno se l’impasto lo richiede potete aggiungere un po’ di acqua. Procedete poi a mano in una spianatoia infarinata fino a formare un panetto di frolla elastica. Una volta pronta la frolla, tenetela da parte e pulite i porri. Tagliateli a rondelle e fateli rosolare e ammorbidire in padella con un po’ di olio. Abbassate la fiamma e fate cuocere per 5 minuti circa così che si appassiscano, aggiungendo un po’ d’acqua se si asciugano troppo. Poi spegnete la fiamma e lasciateli intiepidire. Foderate una tortiera da 24, 26 cm e stendete un pezzetto di frolla alla volta con le mani schiacciandola sul fondo. Questo è un ottimo metodo per non usare il mattarello. Formate il guscio cercando di fare su tutta la base lo stesso spessore e con un bordo alto circa 2 cm. Bucherellate con una forchetta la base che è pronta ad accogliere la farcitura. Mettete sul fondo della base i porri spadellati e i cubetti di formaggio. A questo punto, in una ciotola a parte, sbattete le uova intere con il parmigiano, il sale, il pepe e l’origano. Versate questo composto sopra i porri e il formaggio. Se vi è rimasto un esubero di frolla intagliate delle formine con un taglia biscotti per decorare la superficie o in alternativa le classiche striscioline. Infornate nel forno già in temperatura a 180 gradi per circa 35, 40 minuti fino a doratura della frolla. Lasciate intiepidire e servite! Questa torta conquisterà tutti con il suo guscio croccante, il cuore morbido gustoso e filante! Note:

  • il sapore dolce del porro si può abbinare al gusto più deciso della pancetta affumicata inserita nella farcitura, ma potete optare anche per dei cubetti di prosciutto cotto per un sapore più delicato. Il ripieno per la vostra torta salata si può personalizzare e arricchire in modo che sia apprezzata da grandi e piccini.
  • La pasta frolla salata si può sostituire da un guscio di pasta brisè oppure di pasta matta. Trovate tutte tre le ricette nel blog nell’articolo “tre basi per torte salate”

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
tre panetti sopra un canovaccio a quadri con a lato un mattarello, delle uova e un cucchiaio con della farina

Tre basi senza glutine per torte salate, quiche, galette, tartellette e idee sfiziose per le vostre tavolate.

Queste preparazioni con le farine naturali senza glutine sono pratiche, veloci e immancabili per tante ricette. Sono da personalizzare con verdure di stagione e ingredienti a vostro gradimento. Queste tre basi glutenfree e genuine diventano gusci croccanti o friabili per torte salate, quiche, galette da farcire come più vi piace.

La preparazione è semplice e veloce se fatta al frullatore. Per ognuna di queste ricette basta inserire tutti gli ingredienti nel frullatore e amalgamare fino ad ottenere un impasto granuloso. I composti poi sono da compattare con le mani per realizzare dei panetti ben elastici. Questi impasti sono facili anche da impastare a mano in una ciotola oppure nella planetaria.

Sono basi versatili, facili da stendere e da farcire.

In caso di ricette a più fasi, i panetti si possono avvolgere da pellicola e conservare in frigorifero qualche giorno.

La pasta matta e la pasta brisè sono neutre e si possono usare anche per preparazioni dolci, come strudel o galatte.

La frolla salata invece è specifica per torte salate e si trasforma in un guscio friabile, più sfizioso grazie alla sua composizione più ricca di uova.

Vi lascio l’elenco degli ingredienti per ogni impasto e nel blog trovate tante idee per usarle.

Molte ricette le trovate nei miei libri “Naturalmente senza glutine” e “Senza glutine con amore”.

tre panetti sopra un canovaccio a quadri con a lato un mattarello, delle uova e un cucchiaio con della farina

basi senza glutine per torte salate

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la frolla salata:
  • 2 uova
  • 5 g sale fino
  • 2 g bicarbonato
  • 100 g olio di semi
  • acqua a bisogno se serve
  • 200 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • Potete profumare la vostra pasta frolla salata con una spolverata di noce moscata, o paprica o un trito di erbe aromatiche.
  • Ingredienti per la brisè:
  • 100 g farina di sorgo o farina di ceci
  • 100 g farina di riso
  • 50 g burro
  • 100 g acqua fredda
  • 1 pizzico di bicarbonato o di lievito istantaneo
  • sale q.b.
  • Variante:
  • Potete realizzare la vostra pasta brisè mescolando altre farine, ad esempio
  • - 100 g farina di ceci, 50 g farina di riso e 50 g farina di miglio
  • - 100 g farina di riso, 50 g farina di piselli, 50 g farina di grano saraceno finissima
  • Ingredienti per pasta matta:
  • 150 g farina di ceci
  • 50 g amido di mais
  • 100 g farina di riso
  • 150 g acqua (si può sostituite con vino rosso o bianco)
  • 30 g olio evo
  • q.b. sale

Procedimento

Preparazione: Queste basi sono molto semplici da realizzare al frullatore o nella planetaria. Basterà inserire tutti gli ingredienti della ricetta scelta e azionare a media velocità fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Terminate di impastare a mano nella spianatoia infarinata fino ad avere un panetto ben elastico. Se preparate a mano, inserite le polveri in una ciotola. Mescolate con la forchetta e un po’ alla volta versate gli altri ingredienti fino a formare un composto lavorabile e ottenere poi con l’aiuto delle mani un bel panetto elastico. A bisogno spolverate con ulteriore farina di riso o amido di mais perché non deve appiccicare. Se invece il composto dovesse essere troppo secco e a briciole, unite qualche cucchiaio di acqua. Note: la pasta matta e la frolla salata all'olio non hanno bisogno di riposo: si possono stendere subito con il mattarello su carta forno spolverata da farina di riso. Mentre per la pasta brisè al burro è preferibile avvolgerla da pellicola e lasciarla rapprendere in frigorifero trenta minuti.

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
muffin con mandorle e zuccherini visti dall'alto , su un vassoio posato du un piano di legno

Muffin colomba senza glutine : tutto il profumo del dolce tipico di Pasqua ma in versione veloce e monoporzione!

Un’idea semplice per colazione! Sono dei dolcetti morbidi, profumatissimi e con farine naturali senza glutine. Potete realizzarli classici con il burro e il latte, oppure in una versione con olio e bevanda vegetale. Trovate il video reel nelle mie pagine social.

Mamma che bontà !!! 

muffin con mandorle e zuccherini visti dall'alto , su un vassoio posato du un piano di legno

muffin colomba senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.5/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • Buccia grattugiata di agrumi naturali e se vi piace 1 fialetta aroma mandorle
  • 100 g burro sciolto oppure 80 g olio di semi
  • 120 g latte o bevanda vegetale
  • 200 g farina (per me metà farina di riso e metà farina di grano saraceno finissima)
  • 50 g fecola
  • 1 bustina di lievito dolci vanigliato
  • Granella di zucchero e mandorle
  • con questa dose potete realizzare 12 muffin circa

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola lavorate uova e zucchero con le fruste. Unite la buccia grattugiata di limone e arancia e unite se vi piace anche una fialetta di aroma mandorla. Aggiungete il burro sciolto e il latte. Mescolate e setacciate le polveri. Amalgamate per avere un composto omogeneo senza grumi e versate nei pirottini fino a ¾. Mettete sulla superficie granella di zucchero e qualche mandorla intera.

Cuocete nel forno già a temperatura 180 gradi, modalità statica per circa 20 minuti.

Sentirete che profumo!!

Provateli perché sono squisiti!!!

Varianti: potete realizzarli completamente con 200 grammi di farina di riso e 50 g di fecola. Se volete sostituire la farina di grano saraceno potete mettere la stessa dose di farina di miglio, di farina di mandorle o di sorgo

 

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
muffin visti dall'alto su un piatto quadrato, a lato un muffin spezzato e delle uova

I muffin con farina di quinoa sono un dolcetto dal sapore molto caratteristico e particolare, genuini, senza glutine naturalmente e davvero facili da preparare.

Prima di passare alla ricetta vi racconto la quinoa! E’ una pianta erbacea appartenente agli pseudo-cereali senza glutine. Si ricava da una pianta molto lontana dalle nostre tradizioni, un tempo era considerata una pianta sacra dalle popolazioni indigene come gli Inca, che la coltivavano e ne facevano la base della propria alimentazione. Era detta “la madre di tutti i semi”, perché è una pianta erbacea dagli innumerevoli benefici.

È nutriente, antiossidante, ricca di fibre, minerali, proteine e amminoacidi e favorisce il metabolismo. Ha un sapore caratteristico e deciso, tendente all’amarognolo.

In cucina: in chicchi si cuoce un po’ come il riso, lessando in acqua o brodo per circa 15 minuti: il quantitativo necessario è 2 parti di liquido per ogni parte di quinoa. Dopo questo tempo il liquido dovrebbe essere stato completamente assorbito. Questo sarà il segnale che i vostri chicchi sono pronti. Ottimo come piatto caldo, anche nelle zuppe ma anche come alternativa fredda, in estate, arricchita con delle verdure spadellate.  Perfetta per creare polpettine, creare piatti unici o per farcire verdure.

Se non amate il sapore amarognolo, vi consiglio prima di cuocere i chicchi, di tenerli in ammollo qualche ora, per poi sciacquarli e procedere con la cottura.

La farina di quinoa è versatile e dalla consistenza finissima, ideale sia in ricette dolci che salate.

Vi consiglio di provarla miscelata con altre farine naturali per donare un sapore più deciso alle vostre preparazioni.

Celiachia è creare e sperimentare con fantasia. Si possono scoprire non solo nuovi sapori, come la quinoa, ma anche coinvolgere chi non è celiaco ad assaggiare la varietà di farine e cereali permessi nella nostra “dieta”.

E ora vediamo la ricetta di oggi! Questi muffin dolci alla farina di quinoa buoni in ogni momento!

muffin visti dall'alto su un piatto quadrato, a lato un muffin spezzato e delle uova

muffin alla farina di quinoa

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per 15 muffin dolci :
  • 200 g farina di quinoa
  • 100 g zucchero
  • 100 g olio di semi
  • 2 uova
  • 200 g latte o bevanda vegetale
  • 1 bustina di lievito
  • Potete aromatizzare a vostro gusto o arricchire con gocce di cioccolato!

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola inserite uova e zucchero e mescolate semplicemente con una forchetta. Unite l’olio e il latte e infine la farina di quinoa con il lievito vanigliato. Amalgamate bene fino a formare un composto cremoso. Potete a questo punto unire uvetta o gocce di cioccolato.

Se trovate il sapore della farina di quinoa troppo forte, potete sostituire 100 grammi con la stessa quantità di farina di riso. Versate il composto nei pirottini riempiendoli circa ¾ e cuocete nel forno circa 20 minuti a 180 gradi, forno già in temperatura e in modalità statica.

Trovate il video di questa ricetta nella mia pagina Instagram o facebook.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un plumcake al limone con una fetta tagliata visto dall'alto con tanti limoni intorno e una teiera bianca

Il pan di limone senza glutine è un plumcake dolce perfetto per la colazione di tutta la famiglia. Buonissimo e molto semplice da preparare, amalgamando gli ingredienti direttamente al mixer. Fondamentale l’utilizzo di un limone biologico con buccia edibile.

Qualche giorno da mi sono stati regalati parecchi limoni naturali direttamente dalla Sicilia e vi lascio immaginare il profumo irresistibile.
Ho pensato per prima cosa di realizzare questo pan di limone senza glutine, con farine naturali in purezza che ha conquistato tutti qui a casa e ve lo condivido. E’ un dolce sofficissimo e senza burro.

Trovate il video reel nella mia pagina Instagra. E se vi piacciono i dolci al limone non perdetevi :

delizia al limone”

biscotti ricotta e limone”

tortine al limone”

chiffon cake al limone”

un plumcake al limone con una fetta tagliata visto dall'alto con tanti limoni intorno e una teiera bianca

pan di limone senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.5/5
( 4 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per stampo 30x10 cm:
  • 1 limone naturale da frullare intero
  • 50 g acqua
  • 3 uova
  • 150 g zucchero
  • 200 g farina di riso
  • 50 g amido di mais
  • 100 g olio di semi
  • 16 g lievito per dolci

Procedimento

Lavate e tagliate a pezzi il limone naturale. Mettetelo in un mixer insieme all’acqua e frullate bene fino ad ottenere una purea. Unite nel mixer le uova e lo zucchero e montate qualche minuto. Aggiungete l’olio alla “purea” di limone amalgamando il tutto. Unite poi la farina, l'amido e il lievito per dolci vanigliato senza smettere di frullare.

Se non avete un frullatore grande potete fare la purea di limone con un minipinner, frullando il limone con l’acqua e realizzare l’impasto in un’altra ciotola, con le fruste. In questo caso montate le uova con lo zucchero fino a farle diventare bianche e spumose. Unite poi l’olio e setacciate le polveri. Questo impasto va poi aggiunto alla purea di limone e amalgamato il tutto, Versare l'impasto del plumcake in uno stampo 10 x 30 cm foderato da carta forno o imburrato e infarinato. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 45 minuti in modalità ventilata ma fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura.

Si conserva qualche giorno nella tortiera coperta e resta soffice.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un'alzata di biscotti rotondi vista dall'alto

I biscotti con farina di amaranto senza burro sono incredibilmente buoni, friabili e genuini. Fanno parte di un percorso che sto facendo per far conoscere meglio le mie amate farine naturali.

Continua la mia rubrica “La dispensa naturalmente senza glutine” nella pagina Instagram , dove racconto tutte le farine in purezza, i cereali e pseudo cereali che si possono usare nella cucina gluten free. E’ un appuntamento che piace molto e che settimanalmente fa scoprire il mio mondo fatto di ingredienti naturali che possono arricchire l’alimentazione di tutti. Oggi ho condiviso la puntata 6, ovvero un reel dove faccio vedere il cereale in chicchi e sottoforma di polvere. Ho abbinato anche la ricetta dei biscotti facili e veloci da realizzare: i biscotti con la farina di amaranto senza burro.

Ma prima della ricetta, vi illustro l’ingrediente protagonista. L’amaranto è uno pseudo-cereale antico originario dell’America centrale ricco di proprietà benefiche. Ha una buona quantità di fibre alimentari, ottime per la funzionalità dell’intestino, tante le vitamine, tra cui spiccano quelle del gruppo B, vitamina C e vitamina E. Ha una buona quantità di ferro che aiuta tutti quei soggetti a rischio anemia. I chicchi sono piccolissimi. La farina è molto aromatica, il suo sapore ricorda un po’ il gusto delle farine integrali, della frutta a guscio e del malto. L’amaranto si trova facilmente nei negozi di prodotti naturali per l’alimentazione, nelle erboristerie e online. Anche in alcuni punti vendita della grande distribuzione e nei supermercati è possibile trovarlo.

In cucina: l’amaranto in chicchi si presta bene a fare da base per polpette e burger vegetali. I semi sono molto piccoli, considerando quindi la difficoltà nello scolarli, è preferibile procedere con cottura per assorbimento, utilizzando il doppio dell’acqua che evaporerà in cottura. Saranno necessari circa 20 minuti. La farina trattiene molto i liquidi per questo non è molto adatta ai prodotti lievitati, è invece perfetta per preparare biscotti e prodotti da forno non lievitati, simili a piadine.

Ma ora pensiamo a fare i biscotti. Io li ho arricchiti con l’uvetta passa ma si possono realizzare anche con le gocce di cioccolato o semplici senza nulla.

 

Se amate questo tipo di biscotti provate anche :

biscotti alle mandorle”

biscotti morbidi ricotta e limone”

“biscotti morbidi alla zucca senza uova”

“amaretti morbidi”

un'alzata di biscotti rotondi vista dall'alto
Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per circa 25 biscotti:
  • 1 uovo
  • 50 g zucchero
  • 150 g farina di amaranto
  • 50 g olio di semi
  • 30 g latte vaccino o bevanda vegetale
  • un cucchiaino di lievito
  • uvetta ammollata e strizzata o gocce di cioccolato

Procedimento

Mettere l'uvetta passa in una tazza di acqua calda e lasciare in ammollo 30 minuti.

Preparate l'impasto dei biscotti lavorando in una ciotola l'uovo con lo zucchero, l'olio e il latte. Mescolate con una forchetta e unite la farina di amaranto con un cucchiaino di lievito per dolci. Amalgamate bene gli ingredienti ed unite l'uvetta ben strizzata. In alternativa potete sostituire con delle gocce di cioccolato.

Realizzate delle palline grandi come noci, distribuitele sulla piastra del forno foderata da carta forno e appiattitele leggermente. Infornate nel forno già a temperatura a 180 gradi per circa 10, 15 minuti, fino a doratura.

Lasciate raffreddare completamente prima di staccarli dalla teglia. Saranno una merenda o colazione speciale questi biscotti dal cuore morbido e con un sapore unico.

Trovate il video reel nella mia pagina Instagram

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta quadrata vista dall'alto, al cacao con una tazza di thè a lato e dei quadratini tagliati con crema bianca dentro e zucchero a velo in superficie

La torta cacao e tisana senza glutine è un dolce morbido e goloso, facilissimo e veloce da realizzare. La sua sofficità è data dagli albumi a neve nell’impasto. È una torta leggera e sana perché non ha burro ma una tisana, nel mio caso biologica zenzero limone, che dona una nota di sapore particolare a tutto l’impasto. Potete scegliere un infuso diverso o un thè a vostro gusto. Può diventare anche una perfetta torta da farcire, ad esempio con una crema di ricotta e confettura di lamponi.

Questa ricetta è nel capitolo “torte” nel mio libro “naturalmente senza glutine”.

Seguitemi nella pagina Instagram per tutti i consigli e le novità giornaliere!

una torta quadrata vista dall'alto, al cacao con una tazza di thè a lato e dei quadratini tagliati con crema bianca dentro e zucchero a velo in superficie

torta al cacao con tisana senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 3 uova
  • 150 g zucchero
  • 150 g farina di riso
  • 50 g amido di mais
  • 100 g olio di semi
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 150 ml di acqua con 2 bustine di tisana in infusione (per me zenzero e limone)
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Procedimento

Mettete in infusione due bustine di tisana scelta in una tazza di 150 ml di acqua calda.

Lasciate intiepidire. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Montate a parte gli albumi d’uovo con un pizzico di sale. In una ciotola lavorate lo zucchero con i tuorli d’uovo.

Unite l’olio, la tisana tiepida e mescolate bene. Unite le polveri con il cacao amaro e il lievito.

Incorporate infine gli albumi montati a neve spatolando delicatamente dall’alto verso il basso.

Versate il composto gonfio e spumoso nello stampo foderato da carta forno bagnata e strizzata.

Io ho scelto uno stampo quadrato 25x25. Va benissimo anche una tortiera da 24 cm.

Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti, fate la prova stecchino per verificare la cottura.

Una volta cotta, lasciate raffreddare e polverate con abbondante zucchero a velo prima di servire.

Consigli:

Ottima se accompagnata da una pallina di gelato o ciuffo di panna.

Trasformatela in dolce delle feste tagliandola in due strati, farcitela con crema al mascarpone oppure confettura e ricotta.

 

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

Le chiacchiere senza glutine con farina di riso. A Carnevale non possono mancare questi tipici dolcetti fritti, che hanno nomi differenti in base alla regione d’Italia: si chiamano anche cenci, frappe, galani, bugie…nel mio paese li chiamiamo “crostoli”.

La preparazione in versione senza glutine è semplice, anche con farine in purezza senza mix o addensanti. Questa chiacchiere sono realizzate con semplice farina di riso di Mulino Marello, finissima e macinata a pietra, abbinata con fecola di patate.

Come da tradizione profumano di grappa e limone.

Non ci resta che provare a farle!

Seguitemi nella pagina Instagram dove potete trovare anche il video della ricetta e di tutte le altre!

E se vi piacciono i dolci fritti, provate le frillette con farina di riso 

oppure le frittelle con ricotta

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

un vassoio di chiacchiere viste dall'alto con due maschere a lato

chiacchiere senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 30 g zucchero
  • 20 g grappa
  • 20 g olio di semi di girasole
  • 200 g farina di riso
  • 50 g fecola di patate
  • 1 limone scorza grattugiata
  • 1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
  • olio di semi per friggere

Procedimento

In una terrina lavorate con una forchetta le uova e lo zucchero semolato. Unite l’olio, la grappa, la scorza di limone grattugiata e infine le polveri. Unite un po’ per volta la farina di riso con la fecola e il lievito impastando per amalgamare il composto e realizzare un panetto ben elastico e liscio. Avvolgete il panetto nella pellicola trasparente. Prendete metà dell’impasto, mettetelo sul foglio di carta forno spolverato di farina di riso e con un mattarello, stendetelo fino a ottenere una sfoglia molto sottile. Ritagliate dei rettangoli con una rotella dentellata, fate un’incisione centrale su ogni rettangolo e, con le dita, separate leggermente le parti ritagliate. Nello stesso modo lavorate il restante impasto, avendo cura di tenere la pasta sempre ben coperta durante la formazione delle chiacchiere. Riscaldate l’olio per frittura in una padella dai bordi alti e, quando l’olio è caldo, friggete le chiacchiere poche per volta.  Per capire se l’olio è alla temperatura giusta, basta fare la prova stecchino. Immergete uno stecchino di legno nell’olio e quando iniziano a formarsi delle bollicine intorno, significa che l’olio ha raggiunto la temperatura perfetta, circa 170°. Per ottenere delle chiacchiere croccanti e perfette basterà friggerle poche alla volta, per non far abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotte, mettete le chiacchiere su carta assorbente, lasciatele intiepidire e spolveratele con lo zucchero a velo.

In alternativa potete far cuocere le chiacchiere nel forno in una teglia foderata da carta forno a 180 gradi per 15 minuti, fino a doratura. Bella l'idea anche ti tagliare le chiacchiere con una forma diversa, ad esempio a cuore, come faccio vedere in un video reel nella pagina Instagram.

Una volta cotte le chiacchiere, scolatele e posatele su carta assorbente, lasciate intiepidire e decorate con lo zucchero a velo.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un'alzata vista dall'alto con tanti biscottini rotondi

Oggi vi racconto la farina di mais e facciamo insieme dei biscottini semplicissimi all’olio. La farina di mais è una delle farine da cereali più usata nella cucina italiana, in particolare nei piatti tipici. È conosciuta per il suo caratteristico colore giallo e viene utilizzata per realizzare moltissime ricette sia dolci che salate: la più nota è certamente la polenta. È una farina versatile, naturalmente priva di glutine e quindi adatta all’alimentazione degli intolleranti e dei celiaci. È una fonte naturale di fosforo, potassio, carotenoidi come la zeaxantina (ad azione antiossidante) e acidi grassi monoinsaturi. Il discreto livello di fibre, inoltre, garantisce un elevato senso di sazietà -ecco spiegato il motivo per cui la polenta “sazia subito” – e contrasta efficacemente la stitichezza. Si ricava dai chicchi maturi e si può trovare in diversi livelli di macinazione.

Quella più grossa è chiamata BRAMATA i granetti della farina sono facilmente distinguibili al tatto anche con le dita, toccandola. È la tipologia più diffusa, perché è quella usata per la preparazione della polenta. Esistono anche i preparati per la polenta istantanea ma sono composti da farina bramata precotta al vapore: ottima soluzione per chi ha poca voglia di passare ore ai fornelli, nell’attesa che il mais assorba tutta l’acqua prevista dalla ricetta tradizionale. La versione più sottile di farina di mais, con grana media, invece si chiama FIORETTO e si usa per ottenere una polenta dal risultato meno grossolano e più vellutato. Può essere utilizzata per preparare diverse pietanze. Ad esempio serve per rendere più friabili gli impasti come i biscotti (ad esempio i zaleti veneziani). La tipologia ancora più a grana fine, è il FUMETTO e si usa in pasticceria per rendere più soffici i dolci lievitati come i plumcake, i muffin, le ciambelle e le torte. Inoltre dalla raffinazione del mais si ottiene la farina di maizena o amido di mais, immancabile in cucina come addensante.

Consigli:

– Se acquistata per una cucina senza glutine per celiaci, controllate che sia certificata gluten free, come per tutte le farine senza glutine.

– Quando si realizzano i lievitati o le preparazioni dolci la farina di mais viene quasi sempre mescolata ad altre farine senza glutine perché ha uno scarso potere legante e difficilmente trattiene l’acqua.

– Ottima per panature o pastelle.

E ora realizziamo dei biscottini semplici. Trovate nel mio blog tantissime altre ricette con l’uso di questa farina.

Ad esempio :

zaeti”  “biscotti con farina di mais” “rotolo con farina di mais finissima

un'alzata vista dall'alto con tanti biscottini rotondi

farina di mais

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 100 g farina di mais per polenta
  • 100 g farina fi mais finissima
  • 1 uovo
  • 70 g zucchero
  • 30 g amido di mais
  • 50 g olio di semi

Procedimento

In una ciotola lavorate velocemente con una forchetta l'uovo con lo zucchero. unite l'olio e se desiderate della buccia grattugiata di limone. Aggiungete le polveri e amalgamate bene con le mani fino ad ottenere un composto morbido e compatto. Formate delle palline e disponetele sulla teglia del forno. Schiacciatele leggermente con la forchetta e cuocetele nel forno già caldo a 180 gradi per circa 15 minuti (fino a doratura) modalità ventilata. Questi biscottini si conservano per una decina di giorni nella biscottiera rimanendo fragranti. Note: potete aggiungere dell'uvetta e aromatizzare con un cucchiaio di grappa oppure unire delle gocce di cioccolato e aromatizzare con vaniglia.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.