Home Biscotti amaretti morbidi senza glutine

amaretti morbidi senza glutine

da Monica Bellin
un piatto con biscotti rotondi, con a lato una tazza di the

Gli amaretti morbidi senza glutine sono davvero semplici da realizzare e sono perfetti per l’ora del thè. Con questa ricetta della tradizione potete portare in tavola un dolcetto dai sapori genuini e naturalmente senza glutine. Gli amaretti morbidi sono dei dolcetti deliziosi che si preparano con pochissimi ingredienti: zucchero, miele, albumi e mandorle. Sono una ricetta tipica della pasticceria italiana e ne esistono tante versioni diverse nelle varie regioni ma anche all’estero, come in Francia. Trovate come sempre nella mia pagina Instagram la video ricetta in versione reel. Seguitemi nei social per non perdere nessun contenuto!

Ma ora vediamo come realizzare questi biscottini!

un piatto con biscotti rotondi, con a lato una tazza di the

amaretti morbidi senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 2 albumi montati a neve con un pizzico di sale
  • 150 g di zucchero a velo
  • 200 g mandorle
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • Zucchero a velo per il tuffo finale dei biscotti

Procedimento

Mettete nel mixer le mandorle e due cucchiai di zucchero. Frullate fino a ottenere una farina omogenea, versate in una ciotola. A parte in una ciotola montate gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale. Aggiungete a poco a poco lo zucchero rimasto e amalgamate insieme alla farina di mandorle. Io ho unito anche un cucchiaio di miele di acacia per dare un sapore più particolare. Con l’aiuto di due cucchiai fate scivolare delle palline di impasto nello zucchero a velo. A mano, fate rotolare le porzioni di composto e date forma ai dolcetti.  Con questa dose ne verranno circa 20. Sistemate gli amaretti su una placca foderata con la carta forno e continuate fino a terminare tutto il composto. Cuocete a 160 gradi per circa 20 minuti. Terminata la cottura, lasciateli raffreddare e trasferite gli amaretti su un piatto o su un vassoio per essere serviti.   Consigli Per questa ricetta, è importante riuscire a ottenere una farina di mandorle abbastanza fine. Serve un mixer potente. Gli amaretti in cottura tendono a crescere un pochino. In teglia distanziateli un pochino gli uni dagli altri, in questo modo non si attaccheranno e non si rovineranno man mano che acquistano volume. Gli amaretti morbidi rimangono buoni per diversi giorni, anche se potrebbero indurirsi un pochino. Consumateli il prima possibile e conservateli ben chiusi all’interno di sacchetti per alimenti con la minor quantità di aria possibile al suo interno. In alternativa, anche un contenitore ermetico o un barattolo di latta andranno bene.

Ti potrebbero piacere anche

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.