Home Tags Posts con tag "farina di mais"

farina di mais

una torta di frolla vista dall'alto con a lato una teiera e delle tazze di thè

La fregolotta in versione senza glutine. Un dolce che profuma di infanzia per me e di scampagnate in compagnia.

Avete mai sentito parlare della fregolotta ? È un dolce tipico della mia regione: il Veneto.

La fregolotta nasce a Castelfranco Veneto nei primi del ‘900. Si racconta che zia Evelina della famiglia Zizzola la propose nel menù della loro trattoria, utilizzando la ricetta che aveva ricevuto da un’amica cuoca in una famiglia nobile. Fu subito un grande successo e la famiglia decise di produrre il dolce in grandi quantità, per soddisfare le richieste che venivano da tutto il Veneto! 

Il nome deriva dal modo proprio dalla sua preparazione. La fregolotta infatti è realizzata con una frolla alle mandorle che viene sbriciolata grossolamente per ottenere le fregole appunto in dialetto veneto. È un dolce che viene servito spezzettato con le mani, perfetto per le scampagnate nella bella stagione. È una torta classica che si porta nei pic nic di questo periodo, ottima come merenda oppure come fine pasto accompagnata da un buon calice di prosecco, un abbinamento tipico in Veneto!

Per la fregolotta in versione senza glutine ho utilizzato il mix torte Mulino Marello che è senza addensanti aggiunti, è formato solo da farina di riso e da farina di mais macinate fine a pietra.

 

Trovate la video ricetta in versione reel nella mia pagina Instagram.

Se amate le ricette della tradizione vi consiglio di guardare anche la ricetta della “polentina zala de Cittadella”

Se amate i primi piatti veneti non potete non provare “gnocchi alla vicentina” e il mitico “risi e bisi

Se adorate le verdure vi consiglio “Le rosole” o “le verze in tecia”

una torta di frolla vista dall'alto con a lato una teiera e delle tazze di thè

la fregolotta

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 150 g farina di mandorle
  • 150 g farina mix torte Mulino Marello (farina di riso e farina di mais)
  • 150 g zucchero semolato
  • 150 g burro freddo
  • 1 tuorlo
  • Aroma mandorle
  • Qualche mandorla intera e zucchero a velo per decorare
  • Note: se non avete la farina di mandorle basterà frullare ad impulsi in un mixer potente le mandorle con la buccia insieme ad un cucchiaio di zucchero tolto dalla quantità totale.

Procedimento

Mettete nella ciotola di una planetaria munita di foglia le farine, lo zucchero, il burro freddo a cubetti, il tuorlo e l’aroma. Azionate la macchina e fate compattare gli ingredienti. In mancanza di planetaria potete fare con un frullatore oppure a mano.

Dovrà risultare una frolla non tanto omogenea perché con questo composto dovremo fare delle grosse briciole. Mettete le briciole in una tortiera da 24 o 26 cm foderata con carta forno, la fregolotta deve avere uno spessore di circa un paio di cm. Aggiungete sulla superficie qualche mandorla e lasciate riposare in frigo un’oretta. Trascorso il tempo cuocete in forno statico ventilato a 170 ° per circa 35 minuti.
Una volta cotta, sfornate la fregolotta, fatela raffreddare completamente e spolveratela con zucchero a velo. Servitela spezzandola con le mani e con un vino da dessert!

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti rose del deserto su un piatto visti dall'alto con a lato gocce di cioccolato e cornflakes

Le rose del deserto senza glutine sono questi biscotti ai cereali corn flakes che tutti noi conosciamo ma realizzati con farina di mais finissima per renderli gluten-free. Sono da provare: semplici, buoni e croccanti. L’ingrediente principale di queste rose del deserto ai cereali sono proprio i cornflakes, alimento presente in quasi tutte le dispense. A renderli ancora più speciali è la farina usata di Mulino Marello, finissima e macinata a pietra.

In alternativa potete sostituire la farina di mais finissima con farina di sorgo o farina di miglio.

Proviamo a preparare questi biscotti da colazione simpatici e golosi, perfetti da intingere nel latte o nel thè. Trovate il video reel nella mia pagina Instagram che vi invito a seguire.

biscotti rose del deserto su un piatto visti dall'alto con a lato gocce di cioccolato e cornflakes

rose del deserto senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per circa 25 biscotti
  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • 100 g burro oppure 80 g olio di semi
  • 250 g farina di mais finissima Mulino Marello
  • 10 g lievito per dolci
  • 50 g uvetta ammollata nell’acqua calda e strizzata
  • 50 g gocce di cioccolato

Procedimento

Per preparare le rose del deserto, lavorate, con una forchetta o nella planetaria, le uova con lo zucchero semolato. Aggiungete il burro e incorporate la farina con il lievito. Impastate fino a ottenere un composto omogeneo. Dividete l’impasto in 2 ed incorporate le gocce di cioccolato in una parte e l’uvetta ammollata e strizzata nell’altra. Formate le palline e passatele nei corn-flakes. Adagiate i biscotti sulla teglia rivestita di carta forno. Dovranno essere ben distanziati perché in cottura si schiacceranno un po'. Cuocete i biscotti nel forno già caldo a 180° per circa 15-17 minuti o comunque fino a leggera doratura. Sfornate le vostre rose del deserto, fatele raffreddare completamente e spolverizzatele, se gradite, con dello zucchero a velo prima di servirle. Questi biscotti gustosi e croccanti sono facili da realizzare e si conservano per una settimana all'interno di contenitori ermetici o scatole di latta. Partendo da questa base è facile realizzare delle varianti, aggiungendo all'impasto, non solo uvetta o gocce di cioccolato ma anche dell'altra frutta disidratata come i mirtilli.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un'alzata vista dall'alto con tanti biscottini rotondi

Oggi vi racconto la farina di mais e facciamo insieme dei biscottini semplicissimi all’olio. La farina di mais è una delle farine da cereali più usata nella cucina italiana, in particolare nei piatti tipici. È conosciuta per il suo caratteristico colore giallo e viene utilizzata per realizzare moltissime ricette sia dolci che salate: la più nota è certamente la polenta. È una farina versatile, naturalmente priva di glutine e quindi adatta all’alimentazione degli intolleranti e dei celiaci. È una fonte naturale di fosforo, potassio, carotenoidi come la zeaxantina (ad azione antiossidante) e acidi grassi monoinsaturi. Il discreto livello di fibre, inoltre, garantisce un elevato senso di sazietà -ecco spiegato il motivo per cui la polenta “sazia subito” – e contrasta efficacemente la stitichezza. Si ricava dai chicchi maturi e si può trovare in diversi livelli di macinazione.

Quella più grossa è chiamata BRAMATA i granetti della farina sono facilmente distinguibili al tatto anche con le dita, toccandola. È la tipologia più diffusa, perché è quella usata per la preparazione della polenta. Esistono anche i preparati per la polenta istantanea ma sono composti da farina bramata precotta al vapore: ottima soluzione per chi ha poca voglia di passare ore ai fornelli, nell’attesa che il mais assorba tutta l’acqua prevista dalla ricetta tradizionale. La versione più sottile di farina di mais, con grana media, invece si chiama FIORETTO e si usa per ottenere una polenta dal risultato meno grossolano e più vellutato. Può essere utilizzata per preparare diverse pietanze. Ad esempio serve per rendere più friabili gli impasti come i biscotti (ad esempio i zaleti veneziani). La tipologia ancora più a grana fine, è il FUMETTO e si usa in pasticceria per rendere più soffici i dolci lievitati come i plumcake, i muffin, le ciambelle e le torte. Inoltre dalla raffinazione del mais si ottiene la farina di maizena o amido di mais, immancabile in cucina come addensante.

Consigli:

– Se acquistata per una cucina senza glutine per celiaci, controllate che sia certificata gluten free, come per tutte le farine senza glutine.

– Quando si realizzano i lievitati o le preparazioni dolci la farina di mais viene quasi sempre mescolata ad altre farine senza glutine perché ha uno scarso potere legante e difficilmente trattiene l’acqua.

– Ottima per panature o pastelle.

E ora realizziamo dei biscottini semplici. Trovate nel mio blog tantissime altre ricette con l’uso di questa farina.

Ad esempio :

zaeti”  “biscotti con farina di mais” “rotolo con farina di mais finissima

un'alzata vista dall'alto con tanti biscottini rotondi

farina di mais

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 100 g farina di mais per polenta
  • 100 g farina fi mais finissima
  • 1 uovo
  • 70 g zucchero
  • 30 g amido di mais
  • 50 g olio di semi

Procedimento

In una ciotola lavorate velocemente con una forchetta l'uovo con lo zucchero. unite l'olio e se desiderate della buccia grattugiata di limone. Aggiungete le polveri e amalgamate bene con le mani fino ad ottenere un composto morbido e compatto. Formate delle palline e disponetele sulla teglia del forno. Schiacciatele leggermente con la forchetta e cuocetele nel forno già caldo a 180 gradi per circa 15 minuti (fino a doratura) modalità ventilata. Questi biscottini si conservano per una decina di giorni nella biscottiera rimanendo fragranti. Note: potete aggiungere dell'uvetta e aromatizzare con un cucchiaio di grappa oppure unire delle gocce di cioccolato e aromatizzare con vaniglia.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un dolce al limone quadrato visto dall'alto con una fetta su un piatto accompagnata da una crema bianca e dei limone sul tavolo

La delizia al limone è una torta leggera, allo yogurt, con farina di mais finissima. Semplice da preparare, perfetta servita nuda a colazione oppure accompagnata da una fresca crema di panna e yogurt greco per portarla a tavola in un dopo cena.

E’ una ricetta presente nel mio libro “Naturalmente senza glutine” capitolo torte e anche in un video reel dove vedete tutti i passaggi e le immagini che vi fanno vedere meglio la sofficità di questo dolce senza glutine.

La farina scelta è quella di mais finissima ma potete sostituirla con quella di riso.

Vi consiglio di portarla in tavola con la crema di accompagnamento fresca al profumo di limone.

un dolce al limone quadrato visto dall'alto con una fetta su un piatto accompagnata da una crema bianca e dei limone sul tavolo

delizia al limone

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.5/5
( 2 voted )

Ingredienti

  • 2 uova
  • 150 g zucchero
  • 1 yogurt bianco
  • 100 g burro morbido
  • 1 limone biologico (scorza grattugiata e 50 g di succo)
  • 150 g farina di mais finissima
  • 50 g amido di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Dividete i tuorli dagli albumi. Montate a neve fermissima in una ciotola gli albumi con un pizzico di sale. In un’altra ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero, lo yogurt, il burro morbido, la buccia di limone grattugiata e il succo (50 grammi). Amalgamate bene e unite la farina di mais finissima, l’amido e la bustina di lievito.

Ora aggiungete gli albumi montati a neve, mescolando dal basso verso l’alto per incorporare aria e rendere il composto spumoso.  Versate in uno stampo da 22/24 cm oppure come ho fatto io in uno stampo quadrato 22x22 cm.

Cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti ma fate sempre la prova stecchino per verificare la cottura. Una volta raffreddata portatela in tavola con un’abbondante spolverata di zucchero a velo, decorata con fettine di limone e foglioline di menta.

 

Consiglio:

Servite questa torta ai vostri ospiti accompagnata da crema golosa allo yogurt.

Montate 200 g di panna fresca con 2 cucchiai di zucchero a velo, yogurt greco a gradimento e la buccia di un limone biologico grattugiata. Quando la crema sarà ben soda mettetela a ciuffetti sopra la torta oppure a lato di ogni fetta nei piatti che servirete.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti rotondi visti dall'alto con limone intero e uno tagliato, fiori di gelsomino a lato

I biscotti morbidi alla ricotta e limone sono bocconcini irresistibili senza burro, senza olio, con farina di riso e farina di mais finissima. Si preparano in maniera semplice e veloce, impastando tutto in una ciotola. Si formano delle piccole palline da schiacciare con la forchetta molto semplicemente oppure da passare nello zucchero per poi essere infornate. Poche mosse per servire agli ospiti delle delizie morbide, delicate e al profumo di limone.

In questa mattinata di pioggia inserisco questa ricetta anche qui nel blog. La potete trovare nel mio libro “Naturalmente senza glutine” nel capitolo biscotti per tutti i gusti. E ce ne sono davvero per tutti i palati e le esigenze!

Vediamo ora come preparare queste delizie.

biscotti rotondi visti dall'alto con limone intero e uno tagliato, fiori di gelsomino a lato

biscotti morbidi alla ricotta e limone

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 4.7/5
( 3 voted )

Ingredienti

  • 1 uovo
  • 250 g ricotta
  • 200 g farina di riso
  • 100 g farina di mais finissima
  • 130 g zucchero semolato o di canna
  • 1 limone biologico (il succo e la buccia)
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • con queste dosi otterrete circa 20 biscotti

Procedimento

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola lavorate la ricotta, con lo zucchero e l’uovo. Potete amalgamare gli ingredienti semplicemente con una forchetta. Unite la buccia grattugiata del limone e il succo. Aggiungete le polveri: le farine con il lievito.  Impastate in modo da ottenere un composto morbido ma compatto. Regolatevi con la dose della farina perché può variare in base alla quantità del succo di limone versato nell’impasto. Formate delle palline gradi come noci. Potete passarle sullo zucchero semolato per donare in cottura una crosticina golosa. Posizionatele sulla placca del forno foderata da carta forno. Schiacciatele leggermente con una forchetta in superficie e cuocetele nel forno caldo a 180 gradi per circa 15 minuti in modalità ventilata.

Lasciate raffreddare completamente prima di toglierli dalla placca del forno.

Variante: questi biscotti si possono realizzare sostituendo il limone con un altro agrume.

0 commento
2 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una torta vista dall'alto su un piatto scuro, con albicocche tutte intorno e una fetta tagliata rovesciata sul tavolo

Oggi ho voglia di condividere con voi un dolce presente nel mio libro “Naturalmente senza glutine ” nel capitolo torte a pagina 227 : la sbriciolata leggera con ricotta e albicocche. Un dolce facile, fresco e super cremoso, che si scioglie in bocca al primo morso. Un impasto sbriciolato di pasta frolla, con un interno morbido e goloso. Una torta semplice, con farina di mais e farina di riso, perfetta a merenda o come dolce a fine pasto.

E’ iniziata l’estate e anche se questa torta cuoce in forno, è perfetta da servire fresca.

Vediamo come prepararla.

 

una torta vista dall'alto su un piatto scuro, con albicocche tutte intorno e una fetta tagliata rovesciata sul tavolo

sbriciolata leggera di ricotta e albicocche

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • Ingredienti per la frolla torta diametro 22, 24 cm:
  • 150 g farina di riso
  • 150 g farina di mais
  • 100 g burro
  • 100 g zucchero
  • 1 uovo
  • mezza bustina per dolci
  • ingredienti per la crema:
  • 250 g ricotta
  • 50 g zucchero semolato
  • 5, 6 albicocche morbide

Procedimento

In una ciotola capiente versate lo zucchero, le farine, il lievito e mescolate con una forchetta.

Aggiungete il burro morbido a temperatura ambiente e l’uovo. Impastate con le mani sbriciolando l’impasto. In un’altra ciotola lavorate bene la ricotta con lo zucchero.

Prendete una tortiera da 20, 22 cm e foderatela con carta forno bagnata e strizzata così che aderisca bene allo stampo. Sbriciolate sulla base due terzi di frolla e schiacciatela leggermente con le dita in modo da ricoprire il fondo. Versate la crema di ricotta al centro, sopra la base, spalmando con un cucchiaio.

Mettete sopra le albicocche tagliate a pezzettini e se vi piace anche delle mandorle spellate o altra frutta secca spezzettata.

Con la parte restante di frolla ricoprite il ripieno, sbriciolando con le mani fino a ricoprire la farcia. Infornate nel forno già caldo a 180 gradi per circa 35, 40 minuti o fino a quando vedrete la vostra torta dorare in superficie.

Una volta cotta lasciatela raffreddare completamente (meglio se quando ora in frigorifero) e servitela con una spolverata d zucchero a velo.

 

Consiglio: è meglio conservare questo dolce in frigorifero.

Variante: Con la sbriciolata potete sbizzarrirvi e utilizzare la frutta che avete in casa. Ottima con le fragole, con i frutti di bosco, con le pesche mature. Aggiungete la frutta secca spezzettata oppure le gocce di cioccolata per una versione più ricca.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
biscotti gialli visti dall'alto con della farina di mais gialla e delle foglie autunnali

I zaeti senza glutine, una ricetta della tradizione veneta che ho voluto riproporre in versione gluten free con le mie amate farine naturali in purezza.

I zaeti sono biscottini secchi tipici veneziani di umili origini e antica tradizione, fatti con farina di mais fioretto per polenta e uvetta. Il nome si rifà proprio al colore giallo, zàlo in dialetto veneto, dato dalla farina di mais fioretto usata nell’impasto che conferisce, oltre al colore particolare, anche una consistenza granulosa e molto friabile.

 I Zaeti accompagnavano i marinai nei lunghi viaggi, oppure venivano gustati nelle osterie.

Nei forni veneziani è possibile trovarli praticamente tutto l’anno; un tempo venivano accompagnati dal rosolio, oggi generalmente si usa un vino passito o altri vini dolci come il Moscato o il Recioto. Ottimi anche per accompagnare il caffè diventando così un dessert.

La preparazione è molto semplice: una volta amalgamati gli ingredienti, all’impasto ottenuto viene data forma di biscotti che vengono infornati per 15, 20 minuti a 180 gradi. Alla cottura segue il raffreddamento e poi vengono spolverati con zucchero a velo.

Una ricetta veneta che ho voluto riproporre in versione glutenfree, con la farina fioretto per Polenta, macinata fina a pietra di Mulino Marello.

Consiglio:

per realizzare i zaeti alla perfezione , è necessario impiegare la farina di mais macinata fine come la fioretto, ed evitare l’utilizzo di quelle a grana grossa, inadatte alla preparazione.

Se non si gradisce la grappa o altro liquore per ammollare l’uvetta, si può sostituire con acqua calda.

Al posto dell’uvetta, se non gradita dai più piccoli, si può optare con le gocce di cioccolato o frutta disidratata ma in questo caso si otterranno  degli ottimi biscotti ma non gli zaeti veri della tradizione da inzuppare nel vino dolce.

biscotti gialli visti dall'alto con della farina di mais gialla e delle foglie autunnali

zaeti senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.8/5
( 5 voted )

Ingredienti

  • 200 g farina fioretto
  • 150 g farina di riso
  • 150 g zucchero semolato
  • 100 g burro morbido
  • 1 uovo e un tuorlo
  • 100 g uvetta ammorbidita nella grappa
  • mezza bustina di lievito dolci.

Procedimento

Lavorate in una ciotola, semplicemente con una forchetta, l’uovo, il tuorlo con lo zucchero e il burro morbido. Aggiungete le farine con il lievito e l’uvetta strizzata, precedentemente ammollata nella grappa.

Impastate con le mani e formate dei biscotti ovali.

Disponete i biscotti ben distanziati in una teglia ricoperta con carta da forno o tappetino microforato in silicone. Infornate a 180 °C per 15/20 minuti, modalità ventilata.

Una volta raffreddati i biscotti si conservano anche per due settimane in una scatola di latta!

Se desiderate, potete spolverare i zaeti con lo zucchero a velo prima di servirli.

Consiglio di accompagnarli al caffè oppure come da tradizione con un buon vino dolce, come il Recioto o il Moscato.

 

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un piatto di biscotti in primo piano, sullo sfondo una teiera cianca e un libro aperto con una tazza sopra

Baci di dama

by Monica Bellin

I baci di dama sono i tipici biscotti golosi della cucina piemontese. Piccole cupolette di frolla alle mandorle, accoppiate insieme da un velo di cioccolata fondente.

Oggi io ve li propongo in versione diversa perché un tempo venivano realizzati proprio con le nocciole che a metà dell’800 erano più reperibili.

Con qualche piccola accortezza e farine naturali senza glutine potrete servire ai vostri ospiti dei pasticcini della tradizione, golosi e friabili da sciogliersi in bocca!

Con questa ricetta potrete fare circa 70 palline, 35 biscotti.

 

Se amate i biscotti trovate tante ricette da provare nella sezione biscotti qui nel blog!

Ad esempio vi consiglio :

biscotti al mais

biscotti con farine naturali

biscotti dal cuore morbido “

“biscotti da inzuppo”

“biscotti al caffè”

biscotti di ricotta “

… e tanti altri da scoprire.

un piatto di biscotti in primo piano, sullo sfondo una teiera cianca e un libro aperto con una tazza sopra

baci di dama

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 100 g di burro
  • 100 g di farina di mais
  • 20 g fecola di patate
  • 100 g di farina di riso
  • 80 g di zucchero semolato
  • 100 g di nocciole intere (io ho usato quelle spellate)
  • 1 uovo
  • cioccolato fondente senza glutine

Procedimento

Per prima cosa frullate le nocciole nel frullatore, a piccoli impulsi in modo da non far fuoriuscire l’olio. Dovrete ottenere una farina polverizzata. Mettete da parte. Inserite nel mixer il burro a pezzetti, insieme allo zucchero e alle farine di mais, farina di riso e fecola. Mescolate fino ad ottenere un composto sabbioso. A questo punto, aggiungete l'uovo e la farina di nocciole. Continuate a mescolare fino ad ottenere un impasto compatto. Rovesciate la pasta in una ciotola e lavoratela leggermente con le mani. Avvolgete il panetto con la pellicola e lasciatelo riposare in frigo per 1 ora. Trascorso il tempo ricavate delle palline. Appoggiate ciascuna pallina su una teglia foderata di carta forno. Le palline devono essere distanziate, rotonde e tutte della stessa dimensione. Si raccomanda di far riposare un’altra ora i biscotti nel frigorifero in modo che restino ben compatti durante la cottura. Mettete la teglia con i biscotti in forno preriscaldato a 180° per 15,20 minuti. Una volta cotti, togliete la teglia dal forno e lasciate raffreddare. (attenzione a lasciare raffreddare completamente i biscotti senza toccarli fino a quando son solidificati). Una volta fredde si possono assemblare. Fondete il cioccolato a pezzetti, potete farlo a bagno maria oppure come faccio io qualche minuto al microonde, mescolando ogni tanto. Prendete una pallina alla volta e spalmate un pò di cioccolato, quindi copritela con un altro biscotto. Solo quando son ben freddi e il cioccolato duro, son pronti per essere serviti. Disponete i vostri baci di dama senza glutine su un vassoio o un bel piatto di portata per la vostra merenda speciale!   Consiglio: i baci di dama si conservano anche per 1 mese sigillati in scatole di latta oppure biscottiere di vetro. Io li trovo molto belli anche da regalare magari con un pacchettino personalizzato!

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
un rotolo con crema e fragole su tavolo di legno, teiera sullo sfondo e fragole sparse

Questo dessert è un classico che fa subito festa. Il rotolo alle fragole con farina di mais finissima, soffice, dolce, dorato e con golosa crema fresca e fragole.

Una ricetta facile e veloce da realizzare anche nella versione più light con yogurt greco e ricotta.

Spesso associamo la farina di mais soltanto alla polenta ma in realtà, nelle sue diverse consistenze, questa farina serve per molte preparazioni.

La farina di mais è una delle farine da cereali più usata nella cucina italiana, in particolare nei piatti tipici.

È conosciuta per il suo caratteristico colore giallo e viene utilizzata per realizzare moltissime ricette sia dolci che salate: la più nota è certamente la polenta.

È una farina versatile, naturalmente priva di glutine e quindi adatta all’alimentazione degli intolleranti e dei celiaci.

La farina di mais è una fonte naturale di fosforo, potassio, carotenoidi come la zeaxantina (ad azione antiossidante) e acidi grassi monoinsaturi. Il discreto livello di fibre, inoltre, garantisce un elevato senso di sazietà -ecco spiegato il motivo per cui la polenta “sazia subito” – e contrasta efficacemente la stitichezza.

Si ricava dai chicchi maturi e si può trovare in diversi livelli di macinazione.

Quella più grossa è chiamata bramata i granetti della farina sono facilmente distinguibili al tatto anche con le dita, toccandola. È la tipologia più diffusa, perché è quella usata per la preparazione della polenta: piatto-simbolo dell’Italia settentrionale e pietanza invernale per eccellenza. Esistono anche i preparati per la polenta istantanea ma sono composti da farina bramata precotta al vapore: ottima soluzione per chi ha poca voglia di passare ore ai fornelli, nell’attesa che il mais assorba tutta l’acqua prevista dalla ricetta tradizionale.

La versione più sottile di farina di mais, con grana media, invece si chiama fioretto e si usa per ottenere una polenta dal risultato meno grossolano e più vellutato. Può essere utilizzata per preparare diverse pietanze. Ad esempio serve per rendere più friabili gli impasti come i biscotti.

La farina di mais ancora più a grana fine, simile alla farina di frumento al tatto è il fumetto e si usa in pasticceria per rendere più soffici i dolci lievitati come i plumcake, i muffin, le ciambelle e le torte.

Inoltre dalla raffinazione del mais si ottiene la farina di maizena o amido di mais, immancabile in cucina come addensante.

Consigli:

– Se acquistata per una cucina senza glutine per celiaci, c’è un’unica accortezza da adottare: essendo spesso lavorata in posti in cui si macina anche il grano, è necessario controllare che sia certificata gluten free, come per tutte le farine senza glutine.

– Quando si realizzano i lievitati o le preparazioni dolci la farina di mais viene quasi sempre mescolata ad altre farine senza glutine perché ha uno scarso potere legante e difficilmente trattiene l’acqua.

-La farina di mais è ottima anche per fare le panature o pastelle ideali per frittelle dolci o salate.

Ma ora pensiamo alla ricetta del rotolo, un dessert soffice e fresco, perfetto per la stagione primaverile!

un rotolo con crema e fragole su tavolo di legno, teiera sullo sfondo e fragole sparse

rotolo alle fragole con farina di mais finissima

Stampa
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 3.0/5
( 4 voted )

Ingredienti

  • Per la pasta biscotto:
  • 4 uova a temperatura ambiente,
  • 120 g di zucchero a velo (senza glutine),
  • buccia di limone grattugiata o vanillina,
  • 120 g farina di mais finissima
  • Per la crema:
  • 250 g panna liquida fresca da montare già zuccherata, (se non la trovate aggiungete 2 cucchiai di zucchero a velo alla panna liquida normale),
  • 250 g mascarpone
  • Fragole fresche
  • fragole e zucchero a velo per decorare

Procedimento

Preparazione pasta biscotto: Montate le uova a temperatura ambiente e lo zucchero a lungo in una ciotola, circa 10 minuti, fino a quando il composto diventa gonfio. Potete usare la planetaria o delle fruste elettriche.

Quando il composto sarà diventato biancastro, aggiungere la farina mescolata con la vanillina o buccia di limone, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso, per incorporare alle uova senza smontarle. Versare l'impasto nella placca del forno foderata da carta forno leggermente oleata, dando la forma rettangolare, altezza circa 2 cm. Cuocere circa 15 minuti a 170 gradi nel forno preriscaldato. Può servire anche meno, controllate la doratura in superficie. Appena sfornato arrotolatelo dal lato lungo e copritelo con un canovaccio: deve asciugarsi umido.  

Ora preparate la crema. Montate la panna liquida fresca con la planetaria o con le fruste elettriche. Deve essere ben fredda da frigo. Unite poi il mascarpone e lavorate ancora 1 minuto.

Stendete la pasta biscotto, spalmate la crema e mettete le fragole tagliate a pezzetti. Arrotolate con delicatezza la pasta biscotto così farcita. Potete aggiungere golose gocce di cioccolata fondente. Coprite il vostro rotolo con pellicola.

Conservate in frigorifero minimo un paio d'ore prima di servire. Spolverate la superficie del vostro rotolo con zucchero a velo, decorate con qualche fragola fresca tagliata a metà e portatelo in tavola.  

Consiglio:

-             Potete optare per una crema più leggera realizzata con yogurt greco, ricotta e un paio di cucchiai di zucchero a velo. -             In altra versione, potete sostituire la farina di mais finissimo con farina di riso.

0 commento
0 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
una teglia di biscotti farciti di confettura e una mano che prende un biscotto, in primo piano un cucchiaino con confettura e un mattarello sullo sfondo

Oggi vi propongo i biscotti con farine naturali senza glutine.

Ottimi per le vostre colazioni e la merenda, friabili, dolci e con una consistenza perfetta anche senza mix industriali.

Come vedete nelle mie ricette appaiono ogni tanto anche i mix di farine già pronti. Sono mix ottimi per ottenere impasti perfetti. Nella cucina senza glutine possiamo trovare mix per dolci, per frolle, per lievitati dal pane alla pizza e per pasta. Ma se desideriamo creare miscele di farine senza glutine in casa come dobbiamo comportarci?

Le miscele di farine naturali sono generalmente composte da:

2 farine senza glutine (1 media + 1 media e / o pesante) e 1 amido.

Conoscere la densità delle farine è fondamentale per iniziare a creare le nostre miscele preferite.

Solitamente per creare una miscela adatta ai nostri impasti, si mescola una percentuale almeno dell’80% di farine provenienti dalle categorie di densità media e pesante ed una percentuale non più alta del 20% di farine provenienti dalla categoria di densità leggera (amidi).

Un impasto senza glutine richiede più liquido e un legante aggiuntivo per compensare la mancanza di proprietà di cottura del glutine.

Man mano che si acquista familiarità con le farine e la cottura senza glutine, si possono creare miscele che si adattano meglio ai gusti personali diminuendo anche la percentuale di amidi.

Sperimentate creando diversi tipi di miscele e riscontrerete piacevoli cambiamenti nel sapore e nella consistenza.

Oggi vi propongo la mia ricetta per i biscotti. Sono frollini ottenuti dalla miscela di 3 farine e un amido :

la farina di riso, la farina di grano saraceno, la farina di mais per polenta istantanea e la farina o amido di tapioca, che si può sostituire con l’amido di mais.

Sono frollini al burro che si possono arricchire anche con gocce di cioccolato.

Se amate i biscotti con farine naturali provate anche altre proposte nel mio blog, come ad esempio:

biscotti alle mandorle

biscotti pere cacao e farina di castagne”

biscotti con farina di sorgo”

“biscotti girella con farina di ceci”

biscotti con farina di mais”

biscotti con farina di lenticchie”

biscotti con farina di teff”

biscotti rosmarino e miele”

una teglia di biscotti farciti di confettura e una mano che prende un biscotto, in primo piano un cucchiaino con confettura e un mattarello sullo sfondo

biscotti con farine naturali senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 100 g burro
  • 1 uovo
  • 100 g zucchero
  • 50 g tapioca
  • 80 g farina di riso ( più quella per lo spolvero spianatoia)
  • 50 farina di grano saraceno
  • 50 g farina di mais
  • 1 cucchiaino di aroma ( io metto lo spumadoro)
  • ( gocce di cioccolato facoltativo)
  • confettura per farcire i biscotti

Procedimento

In una ciotola lavorate il burro morbido con lo zucchero. Unite l’uovo e l’aroma. Infine aggiungete le polveri un po' per volta, lavorando bene con la forchetta per amalgamare gli ingredienti.

Potete realizzare l’impasto della frolla a mano, in una ciotola con una forchetta, oppure direttamente al frullatore a media velocità. Ultimate in entrambi i casi la lavorazione della frolla con le mani, velocemente, spolverando l’impasto con la farina di riso se è troppo morbida.

Fate riposare la frolla in frigorifero almeno trenta minuti.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Stendete la frolla sulla spianatoia spolverata di farina di riso. Intagliate i biscotti e posateli sulla teglia del forno ricoperta da carta forno.

La frolla con farine naturali è molto delicata, non è elastica come un impasto con il glutine. Maneggiate con cura i biscotti:  io li metto sulla teglia con l'aiuto di una spatolina.

Cuoceteli a 180 gradi, modalità ventilata, per circa 15 minuti. Una volta cotti lasciateli raffreddare prima di toglierli dalla placca. Farciteli con confettura e spolverateli con zucchero a velo.  

Una variante: per renderli più golosi aggiungete all’impasto delle gocce di cioccolato.

0 commento
1 FacebookPinterestLinkedinTumblrRedditStumbleuponLINEEmail
Ultimi post

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.