Home Muffins e Plumcake pan di kiwi senza glutine

pan di kiwi senza glutine

da Monica Bellin
un plumcake visto dall'alto con una fetta tagliata e un kiwi a metà

In tavola c’è un profumatissimo plumcake, chiamato pan di kiwi senza glutine , un dolce profumato, genuino e con una consistenza soffice.

È un dolce del recupero dato che i kiwi sono quei frutti che immancabilmente a casa mia restano nel cesto.  È un classico perché nessuno dei miei 4 figli ama mangiarli al naturale, soprattutto quando sono troppo morbidi. E allora come fare per consumarli ugualmente? La soluzione è trasformarli in un dolce goloso e sano per la colazione o la merenda.

La ricetta è molto semplice, si tratta di un plumcake realizzato frullando i kiwi troppo maturi. Una preparazione senza burro ma con l’olio di semi. Si può realizzare tutto al frullatore e si può arricchire con gocce di cioccolata per i più golosi oppure inserendo nell’impasto noci o mandorle per diventare ancora più completo.

In alternativa potete schiacciare i kiwi con la forchetta e montare il resto degli ingredienti con le fruste elettriche aggiungendo alla fine la purea dei kiwi.

I pan di frutta qui nel sito sono davvero tanti. Facili, veloci, perfetti dolci del recupero, genuini e versatili con tanta frutta matura.

Provate il pan di mele, il pan di pere e cacao, il pan di zucca speziato, il pan di albicocche, il pan di limone che è il mio preferito e il pan di pesche in due versioni.

Vi aspetto come sempre nella mia pagina Instagram con i video reel e dove giornalmente mi trovate presente con tante idee e consigli… e chiacchiere!

Cliccate qui : @monica_bellin_

Ma ora vediamo la ricetta.

un plumcake visto dall'alto con una fetta tagliata e un kiwi a metà

pan di kiwi senza glutine

Stampa
Tempo di preparazione: Tempo di cottura:
Informazioni nutrizionali 200 Calorie 20 grams fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

  • 3 uova
  • 300 g kiwi maturi
  • 150 g zucchero semolato o di canna
  • 120 g olio di semi di girasole
  • scorza di limone grattugiato
  • 150 g farina di riso
  • 150 g farina di grano saraceno finissima
  • 1 bustina di lievito dolci
  • Si possono aggiungere gocce di cioccolato, noci o mandorle a pezzetti.

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180 gradi modalità ventilata. Per ottimizzare il tempo e sporcare meno realizzare completamente la torta al frullatore. Inserite nel mixer i kiwi e azionate a massima velocità per ottenere una purea. Inserite le uova, lo zucchero, l’olio e miscelate. Infine aggiungete le farine aromatizzate dalla buccia grattugiata del limone e il lievito. Versate il composto morbido e omogeneo nello stampo da plumcake foderato da carta forno bagnata e strizzata. In alternativa potete imburrare e infarinare lo stampo oppure usare uno staccante per teglia. Se desiderate potete aggiungere pezzetti di frutta secca o gocce di cioccolato. Cuocete nel forno già caldo a 180 gradi per circa 40 minuti. Fate la prova stecchino per verificare la cottura, ogni forno può presentare infatti tempistiche diverse. Servitelo con una spolverata di semplice zucchero a velo! Consigli: può diventare una soluzione perfetta per la merenda da portare a scuola. Variante: potete usare lo stesso impasto per preparare dei muffin monoporzioni più comodi da portare fuori casa o servire a più persone oppure una ciambella diametro 24 cm. Potete aggiungere all’impasto le gocce di cioccolato o ricoprire la torta con una golosa ganache fondente.    

Note

vi ricordo che in caso di celiachia tutte le polveri devono riportare la dicitura senza glutine o il claim spiga barrata

Ti potrebbero piacere anche

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terzi. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie Accetto Privacy Policy

Privacy & Cookies Policy
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.